Airbus: ordini e annunci di oggi a HELI EXPO 2020

Svensk Luftambulans, il servizio di aeroambulanza svedese, ha ordinato tre nuovi elicotteri Airbus H145 con un accordo annunciato a Heli Expo 2020. Inoltre i tre modelli precedenti dell’H145 dello stesso vettore effettueranno un retrofit e verranno adattati alle caratteristiche del nuovo aeromobile, incluso un innovativo rotore pentapala, aumentando il carico utile dell’elicottero di 150 kg e offrendo livelli di comfort, semplicità e connettività migliorati. I nuovi H145 acquistati da Svensk Luftambulans saranno dotati del Wireless Airborne Communication System (wACS) per consentire la trasmissione di dati, sicuri e bidirezionali, operativi e di manutenzione in volo e a terra. I tre elicotteri verranno impiegati nelle contee svedesi di Norrbotten e Vasterbotten per integrare il servizio di ambulanza aerea attualmente già operativo in altre quattro contee – Värmland, Dalarna, Västra Götaland e Uppsala. Le consegne avverranno nel 2021 e all’inizio del 2022.

Metro Aviation ha ordinato ulteriori 12 nuovi elicotteri EC145e da Airbus, l’annuncio è stato dato durante Heli Expo a Anaheim, in California. Questo accordo porta a 43 il numero totale di elicotteri EC145e ordinato da Metro Aviation. Metro Aviation gestisce elicotteri e aeromobili sanitari per operatori specializzati del settore medico ed è leader mondiale nella personalizzazione di elicotteri multi-missione. Metro è stato il primo cliente per l’EC145e da quando Airbus Helicopters ha lanciato la variante semplificata e a peso ridotto nel 2015. Nel 2019, Airbus Helicopters, Inc. ha consegnato il primo EC145e prodotto nel suo stabilimento a Columbus, Miss. USA, dove saranno prodotti anche gli altri EC145e per Metro Aviation.

L’operatore, Hungarian Air Ambulance Nonprofit Ltd, ha siglato un contratto triennale riguardante l’implementazione del Connected Services di Airbus Helicopters per la sua nuova flotta composta da nove elicotteri H135, digitalizzando così l’intero processo di operazioni di manutenzione e di volo. È il primo operatore ad acquistare da Airbus la soluzione completamente end-to-end di servizi connessi, che comprende la digitalizzazione, la raccolta, la memorizzazione e l’analisi dei dati.

Nel 2019 Airbus Helicopters ha aggiunto 250 elicotteri ai contratti HCare Smart and Infinite, portando a 2.250 il numero di aeromobili ora coperti da un contratto globale di gestione dei materiali HCare. Ciò significa che il 19% della flotta mondiale di Airbus Helicopters è ora coperta da HCare.

I nuovi elicotteri aggiunti a Heli-Expo 2020, tutti con HCare Smart, sono operati da Papillon (21 H130) e Heliportugal (9 H125). L’intera flotta di H130 operata da Papillon sarà ora coperta da HCare. Anche DRF Luftrettung ha firmato, durante Heli Expo 2020, un’estensione di otto anni per il contratto HCare Smart a favore dell’intera flotta composta da quasi 60 elicotteri.

In poco più di un anno, Airbus Helicopters ha quasi raddoppiato il numero di elicotteri che attualmente condividono i dati di volo e di manutenzione con l’azienda. Questa crescita fa progredire lo sviluppo da parte di Airbus di un ecosistema di elicotteri interconnessi in cui i dati provenienti da fonti diverse vengono condivisi e analizzati, aiutando gli operatori a valorizzare i loro dati.

“La raccolta di dati così preziosi è resa possibile grazie alla nostra strategia di creazione di soluzioni digitali, come HUMS, diari di bordo digitali e registri digitali, che consentono ai clienti di digitalizzare le loro operazioni. Una volta che i nostri operatori si collegano ai sistemi Airbus, possiamo quindi iniziare a condividere dati, effettuare analisi e generare raccomandazioni basate sui dati che riducono l’onere della manutenzione, controllano i costi, migliorano la sicurezza e aumentano la disponibilità”, ha affermato Christoph Zammert, Executive Vice President of Customer Support & Services di Airbus Helicopters.

(Ufficio Stampa Airbus)