Leonardo promuove il dibattito su crescita, ricerca e innovazione per lo sviluppo del Sistema Paese

Coniugare ricerca e tecnologia con industria e sostenibilità ponendo specifica attenzione ai giovani. #InnovarePerCrescere, l’iniziativa che si è svolta oggi nello stabilimento Leonardo di Pomigliano D’Arco (Napoli), è stata l’occasione per promuovere un dibattito aperto e per un’analisi sul tema che ha visto la partecipazione di rappresentanti di primo piano delle istituzioni, con l’obiettivo di perseguire una strategia comune per lo sviluppo del sistema Paese. Ricerca, crescita e innovazione, inquadrati in un contesto europeo e internazionale sono, infatti, al centro delle sfide per l’economia e la società e costituiscono fattori determinanti non solo per il consolidamento ma anche per la creazione di nuove opportunità per l’industria, i territori e i giovani.

All’appuntamento #InnovarePerCrescere, hanno preso parte, Luigi Di Maio, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Stefano Patuanelli, Ministro dello Sviluppo Economico, Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e della Ricerca, Vincenzo Amendola, Ministro per gli Affari Europei, Valeria Fascione, Assessore all’Internazionalizzazione, Start up e Innovazione della Regione Campania, Raffaele Russo, Sindaco di Pomigliano, insieme a Gianni De Gennaro e Alessandro Profumo, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Leonardo, Roberto Cingolani, Chief Technology and Innovation Officer dell’Azienda e Giancarlo Schisano, Capo della Divisione Aerostrutture di Leonardo.

Nel corso dell’evento Leonardo ha, inoltre, inaugurato l’Aerotech Campus, centro di eccellenza che, grazie ad un approccio pioneristico, convoglierà le migliori competenze e conoscenze su programmi di ricerca innovativi di alto profilo tecnologico, nell’ottica dello sviluppo su scala internazionale del settore dell’AD&S, del tessuto imprenditoriale collegato, dei giovani e dei territori di riferimento. L’Aerotech Campus, nel solco dei Leonardo Labs – i nuovi incubatori di tecnologia dell’Azienda destinati alla ricerca di lungo periodo, indispensabili per rafforzare la competitività nel settore dell’AD&S – si dedicherà allo studio di nuovi materiali e nuovi processi produttivi, favorendo l’innesto di soluzioni tecnologiche innovative in linea con i trend del mercato. Tra queste, lo sviluppo di nuovi materiali a basso impatto ambientale, la ricerca sui materiali compositi, dotati di basso peso specifico a fronte di maggiore elasticità e resistenza meccanica, soluzioni in primo piano sul fronte della sostenibilità, nonché la digitalizzazione applicata ai processi produttivi, elemento chiave per lo sviluppo di una manifattura di prossima generazione.

Grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, l’Aerotech Campus ospiterà, dal marzo al dicembre 2020, le attività dell’Aerotech Academy, un percorso di alta formazione nel settore aerospaziale con un programma didattico articolato in tre filoni: le tecnologie core delle aerostrutture, l’industria 4.0 e la digitalizzazione, nonché le sfide per i velivoli di nuova generazione. Più in particolare, l’Aerotech Academy offrirà un percorso interdisciplinare che coniuga e integra temi avanzati di ricerca con applicazioni di interesse per l’industria manifatturiera attraverso metodologie di insegnamento e di apprendimento innovative.

(Ufficio Stampa Leonardo)