Volotea aprirà nuove basi in Spagna a seguito di un accordo con IAG

La compagnia aerea spagnola Volotea aprirà da due a quattro nuove basi in Spagna a seguito della firma di un accordo preliminare (MoU) con IAG, società madre del Gruppo Iberia. In base a questo accordo, Volotea opererà varie rotte dagli aeroporti spagnoli attualmente coperte da Iberia e/o Air Europa, a seguito della cessione dei rispettivi slot.

Questo accordo rientra all’interno dell’acquisizione da parte di Iberia del 100% di Air Europa. Per facilitarne l’approvazione da parte dell’Autorità Garante Della Concorrenza della Commissione Europea, Iberia ha proposto Volotea come risposta operativa “Fix-it-first remedy”. In questo modo, dopo l’acquisizione di Air Europa da parte di Iberia, Volotea potrebbe iniziare a operare delle rotte su cui la Commissione Europea potrebbe ritenere necessario l’ingresso di un nuovo concorrente, previa approvazione da parte della Commissione stessa.

Volotea è una compagnia aerea ideale per questa soluzione in quanto vettore spagnolo indipendente da IAG, con un management di riconosciuto valore, con dimostrate capacità operative – con oltre 260.000 voli e circa 30 milioni di passeggeri trasportati dal 2012 – e con forte competitività in mercati complessi. Volotea si distingue anche per il suo modello di distribuzione commerciale attraverso le agenzie di viaggio e i tour operator. Inoltre, è in grado di gestire accordi di codeshare, come quello in vigore con TAP Air Portugal, posizionandosi come alternativa ideale di connettività su Madrid.

Volotea è una delle compagnie aeree Europee indipendenti in più forte crescita che, anno dopo anno, ha ampliato la propria flotta, il numero di rotte operate e la propria offerta di posti. Una volta approvato l’accordo da parte della Commissione Europea, Volotea rafforzerà significativamente la propria presenza in Spagna, con l’apertura da 2 a 4 nuove basi e l’aumento della propria connettività, classificandosi tra le cinque principali compagnie aeree operanti in Spagna.

Volotea, fondata da Carlos Muñoz e Lázaro Ros nel 2011, ha realizzato una crescita redditizia e sostenuta nel tempo, dimostrando la propria capacità nella gestione operativa. Con un fatturato di oltre 500 milioni di euro all’anno, dal 2015 ha sempre conseguito utili, e quest’anno trasporterà tra 8,5 e 9 milioni di passeggeri, con un tasso di occupazione superiore al 94%. Inoltre, il tasso di puntualità di Volotea, pari all’88,5% nel 2020, è tra i migliori del settore. La compagnia opera 354 rotte dalle proprie 16 basi in 5 Paesi europei, impiegando oltre 1.500 persone. La storia di Volotea è contraddistinta da una crescita costante sin dalla sua nascita, con l’apertura ogni anno di 30-60 nuove rotte e 1-3 nuove basi senza mai averne chiuse.

“Quando abbiamo iniziato a operare nell’aprile 2012, la nostra esperienza ci ha consentito di crescere in momenti piuttosto complessi per il settore, concentrandoci su una nicchia di mercato inesplorata rappresentata dai collegamenti tra città di medie e piccole dimensioni in Europa. L’esperienza del team è stata fondamentale al fine di essere riconosciuti come compagnia aerea di riferimento, redditizia e con forte flessibilità. Tutti elementi fondamentali per il raggiungimento del nostro accordo con Iberia, che ci permetterà di intraprendere un ulteriore passo avanti, soprattutto in Spagna, mercato in cui siamo già presenti con le nostre basi delle Asturie e di Bilbao. La sfida è entusiasmante e sono sicuro che il grande team di Volotea sarà in grado di offrire alla clientela spagnola ciò che sa fare meglio, ovvero proporre nuove rotte a prezzi competitivi e con alti livelli di qualità del servizio”, ha affermato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea.

Volotea, che inizialmente ha focalizzato il suo modello di business sui collegamenti tra piccole e medie città in Europa attraverso voli diretti, alcuni anni fa ha anche ampliato la propria connettività con le grandi città Europee.

Atene è stato, nel 2018, il primo grande hub dove Volotea ha aperto una base, conseguendo da allora una continua crescita. Negli ultimi quattro anni ha anche migliorato i collegamenti con Madrid e prevede di aprire nuove destinazioni quest’anno da Barcellona. L’accordo con IAG è un’opportunità unica per continuare in questa direzione, ampliando la sua presenza in un grande hub come Madrid.

L’aumento delle rotte e degli slot migliorerà anche la connettività delle Comunità Autonome spagnole, in particolare delle Isole Canarie e Baleari, della Galizia, dei Paesi Baschi e delle Asturie. In Spagna, Volotea gestisce 92 collegamenti e nel 2019 ha trasportato 1,4 milioni di passeggeri. La crescita dell’attività di Volotea in Spagna riguarderà anche l’aumento della propria flotta, composta da 39 aeromobili, insieme all’aumento della forza lavoro che supererà le 1.500 persone nel 2020.

Volotea nel 2019 ha operato 319 rotte e quest’anno ne opererà 354, con l’apertura di 3 nuove basi a Lione, Napoli e Amburgo, operando su un totale di 96 aeroporti in 15 Paesi. Volotea ha trasportato, nel 2019, 7,6 milioni di passeggeri e prevede di trasportarne quest’anno tra 8,5 e 9 milioni.

(Ufficio Stampa Volotea – Photo Credits: Volotea)