Brussels Airlines sospende temporaneamente le operazioni

Date le circostanze straordinarie causate dalla crisi mondiale del Coronavirus, Brussels Airlines ha deciso di sospendere temporaneamente le sue operazioni di volo dal 21 marzo 2020. Da adesso in poi, le operazioni di volo di Brussels Airlines saranno gradualmente ridotte in modo controllato e strutturato al fine di portare passeggeri ed equipaggi a casa.

La decisione di Brussels Airlines di sospendere temporaneamente tutti i suoi voli tra il 21 marzo e il 20 aprile è stata presa anche a seguito delle misure imposte da diverse autorità, che Brussels Airlines comprende pienamente, oltre al numero crescente di autorità nazionali in Europa e oltre che non consentono più voli sul loro territorio.

A partire da oggi, 17 marzo, la compagnia aerea ridurrà gradualmente il suo programma di volo fino al 20 marzo. Dal 21 marzo al 19 aprile inclusi, tutti i voli saranno sospesi. È in atto una politica continua ed estesa per i clienti, che offre loro l’opportunità di riprogrammare i loro voli a una data successiva.

Tutte le partenze intercontinentali verso l’Africa, a partire dal 17 marzo, saranno posticipate al pomeriggio, per motivi di connettività con la rete a corto raggio.

La compagnia aerea belga continuerà a mantenere una capacità minima in standby per i voli di rimpatrio qualora ciò fosse necessario.

Dieter Vranckx, CEO di Brussels Airlines: “Monitoreremo costantemente la situazione e comunicheremo di conseguenza, pianificando un riavvio delle nostre operazioni il 20 aprile per accogliere nuovamente i nostri ospiti a bordo. Come compagnia responsabile, dobbiamo prendere la decisione di interrompere temporaneamente le nostre operazioni. Ciò consentirà di ridurre l’impatto finanziario negativo sulla nostra compagnia“.

La diffusione del coronavirus, i divieti di volo associati e altre misure che limitano la connettività aerea imposta da molti paesi in tutto il mondo, hanno già avuto un impatto grave e negativo sugli orari dei voli di Brussels Airlines negli ultimi giorni, nonché sulla sua situazione finanziaria. Pertanto la compagnia aerea sta discutendo con il governo per quanto riguarda il supporto.

I dipendenti di Brussels Airlines stanno già lavorando a un regime di disoccupazione tecnica temporanea del 30% dal 16 marzo. Insieme alle sue parti sociali, la compagnia sta lavorando all’espansione della disoccupazione tecnica temporanea parziale al 100% per il periodo di sospensione temporanea dei voli. Verranno fatte alcune eccezioni alla disoccupazione temporanea completa per coprire i voli di rimpatrio e il riavvio delle operazioni.

(Ufficio Stampa Brussels Airlines)