L’AEROPORTO DI CAGLIARI ADOTTA UN NUOVO SISTEMA DI DISINFEZIONE – L’Aeroporto di Cagliari è il primo scalo in Europa ad aver adottato un nuovo sistema di disinfezione delle superfici a raggi ultravioletti tramite i dispositivi prodotti dall’azienda Sanycar. Il primo dispositivo installato oggi permette di sanificare le vaschette portaoggetti e porta bagagli a mano poste ai controlli di sicurezza, in modo che ad ogni utilizzo siano perfettamente sanificate grazie ai raggi UV-C che eliminano gli agenti patogeni, lavorando in sinergia con le normali procedure di pulizia e igienizzazione degli ambienti e degli oggetti. La tecnologia di disinfezione UV-C ha inoltre il vantaggio di essere del tutto ecologica e rispettosa dell’ambiente perché non utilizza sostanze chimiche. La prossima settimana verrà installato in aerostazione un secondo dispositivo che consentirà di sanificare i carrelli dei bagagli utilizzati dai passeggeri e le sedie a rotelle presenti nella Sala Amica.

AMERICAN AIRLINES RIVEDE TEMPORANEAMENTE LE POLITICHE A BORDO – American Airlines sta apportando numerosi cambiamenti nel servizio e nelle politiche mentre continua a rispondere al coronavirus (COVID-19) e al suo impatto sui clienti. Queste modifiche includono la chiusura temporanea di più Admirals Club lounges, la riduzione della flight attendant-customer interaction e la massimizzazione dello spazio tra i clienti sugli aeromobili. Per fornire ulteriore distanza sociale e un contatto minimo tra assistenti di volo e clienti, American offrirà opzioni limitate di cibo e bevande dal 27 marzo al 30 aprile. Il servizio ridotto sarà basato sulla lunghezza del volo e sulla destinazione. Il servizio completo riprenderà una volta stabilizzata la situazione COVID-19. “I nostri assistenti di volo trascorrono la maggior parte del tempo con i nostri clienti e svolgono un ruolo fondamentale nel garantire la loro sicurezza e il loro benessere”, ha dichiarato Jill Surdek, Senior Vice President of Flight Service. “Come risultato della collaborazione con il nostro team di assistenti di volo e la loro Associazione, oggi stiamo adottando questi passi necessari e continueremo ad aggiornare le nostre politiche in risposta alle indicazioni del CDC”. American chiuderà temporaneamente la maggior parte delle Admirals Club lounges, ma manterrà il front desk customer service presso i grandi aeroporti degli Stati Uniti e l’aeroporto di Heathrow a Londra. Queste modifiche entreranno in vigore a partire da giovedì 26 marzo. In risposta alle linee guida per il distanziamento sociale, American varierà temporaneamente le politiche sui posti a sedere e ridurrà i livelli dei servizi di ristorazione a bordo. Per incoraggiare il distanziamento sociale, gli agenti di gate possono riassegnare i posti per creare più spazio tra i clienti a partire dal 24 marzo. Una volta a bordo, a condizione che non vi siano limiti di peso o equilibrio dell’aeromobile, i clienti possono spostarsi in un altro posto all’interno della loro ticketed cabin in base alla disponibilità. American bloccherà anche il 50% di tutti i middle seats e tutti i posti adiacenti ai Flight Attendant jump seats su ogni volo.

ULTERIORE LIQUIDITA’ AGGIUNTIVA PER QANTAS GROUP – Qantas Group ha completato un nuovo ciclo di finanziamento del debito, assicurando $1,05 miliardi di liquidità aggiuntiva per rafforzare la sua posizione mentre gestisce l’epidemia di Coronavirus. Questo debito è stato garantito con parte della flotta di aeromobili non vincolati del Gruppo, acquistati in contanti negli ultimi anni. Il prestito ha una durata fino a 10 anni ad un tasso di interesse del 2,75%. Questo finanziamento aumenta il saldo di cassa disponibile del Gruppo a $2,95 miliardi con una struttura non utilizzata aggiuntiva di $1 miliardo disponibile.Come precedentemente annunciato, sono state prese varie misure per ridurre significativamente i livelli di attività e i costi, dato il drammatico impatto sulle entrate della pandemia di Coronavirus e le relative restrizioni di viaggio sui servizi passeggeri Jetstar e Qantas. Alan Joyce, CEO di Qantas Group, ha dichiarato: “Negli ultimi anni abbiamo notevolmente rafforzato il nostro bilancio e ora siamo in grado di attingere a tale forza in circostanze eccezionali. Tutto ciò che stiamo facendo in questo momento è focalizzato sulla garanzia del futuro a lungo termine del vettore nazionale, inclusa la garanzia che le nostre persone abbiano un lavoro a cui tornare quando avremo di nuovo lavoro per loro”.

ANA: NUOVI SERVIZI AL TERMINAL 2 DI HANEDA AIRPORT – All Nippon Airways (ANA) accoglie con favore l’aggiunta di una gamma di nuovi servizi nella Haneda Airport Terminal 2 international area a partire dal 29 marzo 2020. Questi nuovi servizi includono tre nuove lounges, self-service baggage drops e enhanced security check procedures. Inoltre, poiché alcuni voli internazionali ANA partiranno o arriveranno allo stesso terminal dei voli nazionali, i passeggeri che hanno collegamenti saranno in grado di transitare più agevolmente. I servizi aggiornati offriranno praticità e comfort a tutti i passeggeri, aiutando ANA a mantenere la sua reputazione. “ANA è sempre alla ricerca di opportunità per migliorare l’esperienza dei passeggeri e le prossime modifiche ad Haneda renderanno l’utilizzo dell’aeroporto più conveniente e confortevole per tutti i passeggeri ANA”, ha affermato Masaki Yokai, Senior Vice President of ANA. “Le tre lounges rinnovate sottolineano l’impegno di ANA per il massimo comfort e l’eccellenza culinaria e le nuove caratteristiche tecnologiche di Haneda costituiranno anche un significativo passo in avanti. Stiamo facendo tutto il possibile per non solo tenere il passo con i cambiamenti del settore ma essere all’avanguardia”. Le nuove lounge di ANA, denominate “ANA SUITE LOUNGE”, “ANA LOUNGE” e “ANA ARRIVAL LOUNGE” sono state progettate dal famoso architetto giapponese Kengo Kuma, allineandole con l’ “ichigo ichie” design concept che è stato utilizzato anche nella progettazione delle nuove lounges ANA nel Narita International Airport.