Airbus completa i primi fully automatic refuelling contacts al mondo

A3RAirbus ha realizzato la prima fully automatic air-to-air refuelling (A3R) operation con un boom system. La flight test campaign, condotta all’inizio dell’anno sull’Oceano Atlantico, ha coinvolto un Airbus tanker test aircraft equipaggiato con la soluzione Airbus A3R, con un F-16 fighter aircraft dell’aeronautica portoghese che ha agito da ricevitore.

Questa pietra miliare fa parte della fase di industrializzazione dell’A3R system prima dell’implementazione nell’A330 MRTT tanker development.

La campagna ha raggiunto un totale di 45 ore di flight test e 120 dry contacts con il sistema A3R, coprendo l’intero aerial refuelling envelope. La fase di certificazione inizierà nel 2021.

Didier Plantecoste, Airbus Head of Tanker and Derivatives Program, ha dichiarato: “Il raggiungimento di questo traguardo chiave per il programma A3R evidenzia l’eccellente sviluppo della roadmap riguardo le capacità dell’A330 MRTT e conferma ancora una volta che il nostro tanker è il riferimento mondiale per le refuelling operations presenti e future. I nostri ringraziamenti speciali vanno all’Aeronautica portoghese per il loro continuo supporto e aiuto su questo sviluppo cruciale”.

L’A3R system non richiede attrezzature aggiuntive sull’aeromobile destinatario ed è destinato a ridurre il carico di lavoro dell’air refuelling operator (ARO), migliorare la sicurezza e ottimizzare il rateo dell’air-to-air refuelling transfer in condizioni operative, contribuendo a massimizzare la superiorità aerea. L’obiettivo del sistema A3R è sviluppare tecnologie che raggiungano capacità completamente autonome.

Una volta che il sistema è stato attivato dall’ARO, A3R sposta automaticamente il boom e mantiene l’allineamento tra il boom tip e il receiver receptacle con una precisione di un paio di centimetri. Il corretto allineamento e la stabilità del ricevitore sono controllati in tempo reale per mantenere una distanza di sicurezza tra il boom e il receiver, oltre che per determinare il momento ottimale per estendere il telescopic beam e ottenere il collegamento con il ricevitore. A questo punto, il trasferimento di carburante viene avviato per rifornire l’aeromobile ricevente e, una volta completato, viene comandata la disconnessione. Il boom viene allontanato dal ricevitore ritirando il telescopic beam e spostando il boom per mantenere una distanza di separazione sicura. Durante questo processo, l’ARO monitora semplicemente l’operazione.

La foto mostra i primi fully automated refuelling contacts tra un Airbus tanker test aircraft e un Portuguese Air Force F-16 fighter jet.

(Ufficio Stampa Airbus – Photo Credits: Airbus)