EUROWINGS RIPRENDE I VOLI DA STOCCARDA – Eurowings vola di nuovo da Stoccarda da questa mattina: dopo il completamento dei lavori di rinnovamento della pista dell’aeroporto, il volo Eurowings EW2002, in direzione di Berlino-Tegel, è decollato puntualmente alle 7.05 di questo giovedì mattina come primo volo da Stoccarda. A causa del parziale rinnovo della pista, che è stato effettuato nel periodo dal 6 aprile al 22 aprile 2020, a Stoccarda non è stato possibile effettuare operazioni passeggeri. Eurowings – come le altre compagnie aeree di Stoccarda – ha dovuto mettere temporaneamente in pausa il suo programma di volo dal Baden-Württemberg. Da Stoccarda, Eurowings, leader di mercato nell’aeroporto, vola verso Amburgo e Berlino fino a sei volte a settimana ciascuno, garantendo così un servizio di base per l’importante regione economica del Baden-Württemberg. Oltre ai voli nazionali da Stoccarda ad Amburgo e Berlino, Eurowings offre anche voli selezionati dalle sue maggiori destinazioni Düsseldorf, Amburgo e Colonia/Bonn in risposta all’attuale crisi coronavirus. A causa del forte calo delle prenotazioni, nonché delle numerose restrizioni all’ingresso, Eurowings ha dovuto adattare drasticamente il suo programma di volo. Il programma di volo offerto è stato temporaneamente ridotto a circa il 10% della capacità precedente. Gli Eurowings harvest worker flights continueranno a essere un punto focale del programma di volo ridotto. Ulteriori voli speciali sono previsti nei prossimi giorni e settimane, oltre 100 in totale, per fornire il miglior aiuto possibile agli agricoltori in una situazione molto difficile.

SAS ESTENDE L’EUROBONUS MEMBERSHIP LEVEL – SAS offre ora ai membri EuroBonus un’estensione di 12 mesi del loro attuale membership level. Questo vantaggio verrà applicato automaticamente ai conti EuroBonus attivi in cui il membro ha raggiunto l’attuale livello di appartenenza per merito, guadagnando punti qualificanti o voli qualificanti. Il vantaggio sarà applicato ai membri che hanno un periodo di qualifica con scadenza il 31 marzo 2020 fino al 28 febbraio 2021. Le attuali circostanze straordinarie hanno costretto SAS a bloccare temporaneamente la maggior parte del traffico aereo fino a nuovo avviso. Ciò significa che molti dei membri EuroBonus potrebbero essere in difficoltà a raccogliere i punti qualificanti e i voli necessari per mantenere i loro livelli entro il periodo di qualificazione di 12 mesi. “Anche se la portata e l’impatto di Covid-19 sono ancora sconosciuti, SAS ha deciso di onorare la dedizione e l’impegno dei frequent flyer. Continueremo a monitorare da vicino come progredisce la situazione e determinare se è necessario adottare ulteriori misure”, informa la compagnia.

ETIHAD CARGO: CRITICAL AIRFREIGHT SERVICE VERSO L’AUTRALIA – Etihad Cargo, la divisione cargo di Etihad Aviation Group, ha stretto una collaborazione con il governo australiano per fornire critical international airfreight assistance in Australia. In base all’accordo con l’Australian Trade and Investment Commission (Austrade), Etihad Cargo fornirà servizi cargo dedicati tra Abu Dhabi e l’Australia, sfruttando la belly-hold capacity della Etihad Airways passenger aircraft fleet per trasportare forniture essenziali nel mercato australiano, facilitare lo scambio commerciale bidirezionale e garantire ulteriormente la continuità delle importazioni negli Emirati Arabi Uniti dall’Australia. L’iniziativa è stata istituita dal governo australiano per accelerare la consegna delle esportazioni di prodotti agricoli e della pesca nei principali mercati esteri, con oltre 560 aziende australiane che hanno già registrato il loro interesse nell’utilizzo dell’International Freight Assistance Mechanism. “Circa il 90% del nostro trasporto aereo di solito passa dalle stive degli aerei passeggeri. Con pochissimi voli passeggeri internazionali che attualmente lasciano l’Australia, i nostri esportatori si trovano ad affrontare ostacoli importanti”, ha affermato il Federal Trade Minister Simon Birmingham. “Attraverso il miglior coordinamento del trasporto merci fuori dall’Australia, possiamo ripristinare le rotte merci e stabilire voli più frequenti verso i nostri mercati chiave, in modo che i nostri esportatori di prodotti agricoli e della pesca possano consegnare i loro prodotti ai clienti in tempo“. L’aggiunta di servizi settimanali in Australia espande il network di Etihad Cargo di 22 cargo-only passenger freighters, oltre a ulteriori 10 utilizzati per i charter, con servizi regolari già in atto tra Abu Dhabi e Amsterdam, Bruxelles, Pechino, Bangkok, Bangalore, Chennai, Delhi, Francoforte, Istanbul, Giacarta, Kochi, Karachi, Kuala Lumpur, Londra, Manila, Mumbai, Oslo, Seul, Singapore, Tokyo e Zurigo.

AIRBUS: FINAL INTEGRATION PER LA SONDA JUICE – JUICE, JUpiter ICy moons Explorer mission, ha raggiunto il suo prossimo traguardo: nel suo viaggio terrestre attraverso diversi siti Airbus in Europa, lo spacecraft è arrivato all’Airbus satellite integration centre in Friedrichshafen (Germany) per l’integrazione finale. Fino alla fine del 2020 sarà equipaggiato con i suoi componenti finali tra cui cablaggio, elettronica di potenza, computer di bordo, sistemi di comunicazione, sensori di navigazione, hardware termico e strumenti scientifici. Prossima fermata: Noordwijk, nei Paesi Bassi, sede dell’European Space Agency’s space test centre ESTEC, dove la sonda deve sottoporsi alla thermal vaccum environmental test campaign per dimostrare che è pronta per il suo viaggio via Venere e Marte verso Giove e per la sua missione nel sistema gioviano. La navicella spaziale JUICE da 5,2 tonnellate partirà nel maggio 2022 nel suo viaggio di circa 600 milioni di chilometri per Giove, con una data di arrivo prevista per ottobre 2029. Trasporterà 10 strumenti scientifici all’avanguardia, tra cui telecamere, spettrometri, ice-penetrating radar, un altimetro, radio-science experiment e sensori per monitorare i campi magnetici e le particelle cariche nel sistema gioviano. JUICE completerà un tour unico del sistema di Giove che includerà studi approfonditi di tre lune potenzialmente oceaniche, Ganimede, Europa e Callisto. Negli ultimi mesi la struttura di JUICE, costruita e assemblata da Airbus a Madrid, è stata completata con il suo chemical propulsion system presso il sito di ArianeGroup a Lampoldshausen (Germania) per formare il corpo del veicolo spaziale. I team di propulsione orbitale di ArianeGroup hanno sviluppato, prodotto e integrato il sistema di propulsione, che comprende due serbatoi di titanio e il motore principale da 400 newton che verrà utilizzato per l’inserimento nell’orbita di Giove e altri 20 piccoli propulsori. JUICE trascorrerà più di tre anni nel sistema di Giove, raccogliendo dati per fornire risposte sulle condizioni della formazione del pianeta e l’emergere della vita. Trascorrerà nove mesi in orbita attorno alla luna ghiacciata Ganimede analizzandone la natura, l’evoluzione e la potenziale abitabilità. In qualità di prime contractor, Airbus è alla guida di un consorzio industriale di oltre 80 aziende in tutta Europa.