AMERICAN AIRLINES AMPLIA IL SUO CARGO SCHEDULE A MAGGIO – American Airlines amplia il suo cargo schedule a maggio e annuncia 140 voli settimanali verso 15 città dell’Asia del Pacifico, Europa e Caraibi. Le nuove destinazioni includono voli giornalieri tra Dallas-Fort Worth (DFW) e Hong Kong (HKG); voli settimanali tra DFW e Pechino (PEK), Chicago (ORD) e Parigi (CDG), ORD e London Heathrow (LHR), Philadelphia (PHL) e Roma (FCO), PHL e San Juan (SJU), PHL e Zurigo (ZRH). Per più di 75 anni, i voli cargo hanno svolto un ruolo significativo nella storia di American Airlines. Ora, di fronte a una pandemia globale, i voli cargo stanno ancora una volta dimostrando la loro importanza. “Il motivo per cui voliamo non è cambiato, ma per necessità il modo in cui ci prendiamo cura delle persone nel viaggio della vita ha dovuto cambiare. I cargo-only fights ci hanno permesso di trasportare attrezzature mediche, strumenti di comunicazione e tecnologia, prodotti farmaceutici e forniture alimentari”, ha affermato Rick Elieson, President of Cargo and Vice President of International Operations. “L’air cargo è posizionato in modo univoco per connettere il mondo in un momento in cui le barriere e le distanze minacciano di separarci. Sono immensamente orgoglioso dei nostri team e partner commerciali che si sono uniti per rendere possibili questi voli”. American è un attore chiave dell’air cargo, trasportando merci nelle stive dei suoi aerei passeggeri. Ora più che mai, l’air cargo svolge un ruolo significativo nel collegare il mondo con merci critiche: trasporto di prodotti freschi, spedizione di farmaci a temperatura controllata e DPI.

IATA CHIEDE AL KINGDOM OF SAUDI ARABIA MISURE SPECIFICHE PER L’AVIAZIONE – L’International Air Transport Assiciation (IATA) chiede misure di aiuto finanziario specifiche per il trasporto aereo da parte del Kingdom of Saudi Arabia, per far fronte al grave impatto della crisi COVID-19 sul settore del trasporto aereo. In risposta all’impatto di COVID-19, il governo saudita ha introdotto ampie misure di aiuto economico per oltre 32 miliardi di dollari in sostegno al settore privato. Ha inoltre fornito supporto per il trasporto aereo sospendendo le regole di utilizzo degli slot aeroportuali per la stagione estiva ed estendendo licenze e certificazioni per equipaggi, istruttori ed esaminatori. IATA sollecita il governo a basarsi su questo e ad attuare specifiche misure di sostegno finanziario per l’aviazione, per garantire che il settore sia in grado di favorire la ripresa. “L’Arabia Saudita ha annunciato misure di aiuto finanziario per i settori interessati da COVID-19, ma non specificamente per l’aviazione. Dato il ruolo dell’industria nello sviluppo sociale ed economico è importante che il governo dia priorità al trasporto aereo e fornisca un urgente aiuto finanziario”, ha affermato Muhammad Albakri, IATA’s Regional Vice President for Africa and the Middle East.

BOMBARDIER: IL CHALLENGER 650 CONSEGNATO A JETFLITE IN SERVIZIO PER MEDEVAC USE IN COVID-19 EVACUATION FLIGHT – Bombardier Aviation e l’operatore charter finlandese Jetflite hanno rivelato che un business jet Challenger 650 appena consegnato è stato immediatamente messo in servizio per rimpatriare dozzine di pazienti colpiti da COVID-19, mentre gli aeroporti e le frontiere di tutto il mondo chiudevano. L’aeromobile Challenger 650 si è comportato in modo impeccabile alla consegna, completando le sue prime 100 ore in soli 14 giorni. Il velivolo, configurato per executive charter service, è stato consegnato al cliente di lunga data Wihuri Group, large Finnish industrial conglomerate, il 26 marzo 2020. L’aeromobile è operato da Jetflite, di proprietà di Wihuri Group. L’esclusiva adattabilità degli interni del Challenger 650 ha consentito a Jetflite di trasformare rapidamente la 12-to-16-passenger VIP configuration del business jet in una air ambulance configuration completa per lo scopo. Durante il suo tour più lungo, l’aereo ha attraversato tre continenti in cinque giorni, volando dalla sua base a Helsinki, Finlandia, verso Portogallo, Italia, Mali, Isole Canarie, Liberia, Sudafrica, Seychelles, Afghanistan ed Estonia, per rimpatriare i cittadini nei loro paesi di origine. “L’importanza dell’affidabilità e della flessibilità è messa a fuoco in modo ancora più nitido in questo caso”, ha affermato David Coleal, President, Bombardier Aviation. “Siamo estremamente orgogliosi del fatto che il nostro Challenger 650 sia in grado di dare un forte contributo all’importante lavoro umanitario svolto dal team Jetflite”. Le stesse qualità che rendono il jet Challenger 650 uno strumento di lavoro ideale, lo rendono una scelta di eccellenza come air ambulance di nuova generazione. Oltre alla cabina silenziosa e più ampia della sua classe, alle eccezionali short-field performance e all’autonomia di 4.000 nm (7.408 km), il Challenger 650 offre un volo eccezionalmente fluido. Il suo design avanzato promuove un maggiore comfort del paziente dal decollo al touchdown.

NUOVA PARTNERSHIP TRA GE AVIATION E EMBRY-RIDDLE PER MIGLIORARE L’AVIATION SAFETY EDUCATION – Una nuova partnership tra Embry-Riddle Aeronautical University e GE Aviation sta migliorando l’aviation safety education, fornendo a studenti e docenti l’accesso a una flight data analytics platform leader, aprendo le porte a ulteriori opportunità di apprendimento e ricerca applicate. “Embry-Riddle intende utilizzare il software in tutti i campus nei nostri aviation safety education courses and programs e migliorare l’efficienza operativa per flight and fleet maintenance nei nostri dipartimenti di volo”, ha affermato Alan Stolzer, dean of the College of Aviation on Embry-Riddle’s Daytona Beach, Florida, campus. “Questo software, in particolare, ci offre un enorme vantaggio competitivo rispetto ad altri flight and educational programs”. L’università ha lavorato per più di un anno per identificare il miglior flight data monitoring tool e il suo utilizzo, ha affermato Stolzer. Il Flight Operations Quality Assurance (FOQA) program di GE Aviation è basato sulla flight analytics platform della società, Event Measurement System (EMS). È il “gold standard” ed è utilizzato dalla maggior parte delle compagnie aeree nazionali e internazionali e della general aviation, ha affermato Stolzer. “Embry-Riddle è la principale aviation school al mondo, quindi è stata la cosa giusta da fare”, ha dichiarato Bob W. Whetsell, director of safety programs with GE Aviation’s Digital Group. “Riteniamo che aiutare gli studenti ad apprendere sugli strumenti che vengono effettivamente utilizzati sul campo sia molto importante”. Mentre il software assisterà Embry-Riddle nelle sue fleet operations, l’attenzione principale della partnership è rivolta agli studenti. “Offrire ai nostri studenti un’esperienza pratica con il flight data analysis program all’avanguardia del settore li rende altamente competitivi per le posizioni nei safety programs di tutte le principali compagnie aeree del mondo”, afferma Kimberly J. Szathmary, Assistant Professor of Aerospace & Occupational Safety.