SAS NOMINA IL NUOVO CFO – SAS ha nominato Magnus Örnberg come nuovo Executive Vice President and Chief Financial Officer (CFO). La posizione più recente di Magnus Örnberg è quella di CFO for the Saab AB defence and security group, posizione che ricopre dal 2012. “Sono molto lieto di dare il benvenuto a Magnus Örnberg in SAS. L’ampia competenza finanziaria di Magnus unita all’esperienza nel settore dell’aviazione in Saab lo rende una preziosa aggiunta a SAS. Giocherà un ruolo chiave per il futuro della compagnia durante questi tempi difficili”, afferma il CEO di SAS, Rickard Gustafson. “Sono orgoglioso e felice di far parte di SAS Group. SAS ha un brand forte, una chiara posizione di mercato e costituisce una parte importante dell’infrastruttura scandinava. Inoltre, negli ultimi anni SAS ha modernizzato con successo il proprio modello di business e rappresenta una guida verso un’aviazione più sostenibile”, afferma Magnus Örnberg. Magnus assumerà il ruolo presso SAS il 1° ottobre. Come precedentemente comunicato, l’attuale CFO Torbjørn Wist lascerà SAS a settembre 2020 per iniziare come CFO presso Wallenius Wilhelmsen in Norvegia.

PARTNERSHIP TRA AMERICAN AIRLINES E DELOITTE IN SUPPORTO AL PERSONALE MEDICO – In uno sforzo congiunto per aiutare a soddisfare la continua esigenza di forniture mediche per l’epidemia Coronavirus (COVID-19), American Airlines e Deloitte stanno lavorando insieme per trasportare forniture critiche in una zona colpita dagli Stati Uniti. Deloitte, la più grande organizzazione di servizi professionali a livello globale, sta donando i suoi crediti per voli precedentemente cancellati per il trasporto di oltre 40.000 abiti medici da Shanghai al Mount Sinai Hospital di New York City. La spedizione è partita ieri da Shanghai a bordo di uno dei cargo-only flights di American. “Stiamo tutti combattendo questo virus insieme e American è orgogliosa di sfruttare la nostra partnership aziendale di lunga data con Deloitte per fare la differenza a New York”, ha affermato Doug Parker, Presidente e CEO di American. “Grazie all’ingegnosità e alla generosità di Deloitte, queste forniture essenziali aiuteranno a salvaguardare e supportare coloro che lavorano in prima linea per prendersi cura degli altri”. “Siamo grati di collaborare con American per aiutare a trasportare forniture mediche salvavita negli ospedali in prima linea nella crisi COVID-19”, ha dichiarato Punit Renjen, CEO di Deloitte Global. “Lo scopo di Deloitte è quello di avere un impatto che conta. Donando i nostri crediti di biglietti inutilizzati, siamo in grado di dare un piccolo ma significativo contributo nella lotta globale contro questa pandemia”.

EBAA: L’EUROPEAN AVIATION COMMUNITY CHIEDE COOPERAZIONE PER GARANTIRE L’INTERGAZIONE SICURA DEI DRONI NELL’EUROPEAN AIRSPACE – L’European Business Aviation Association (EBAA), insieme alle principali associazioni aeronautiche europee, chiede alla European Commission di sviluppare un approccio inclusivo e cooperativo per garantire l’integrazione sicura dei droni nell’European airspace. I firmatari congiunti dell’iniziativa ‘We are all ONE in the sky’ hanno inviato una lettera aperta al commissario europeo per i trasporti sulla proposta dell’EASA per un high-level regulatory framework for unmanned aviation operations and traffic management (U-Space). Commentando la lettera aperta, Athar Husain Khan, EBAA Secretary-General, ha dichiarato: “L’EBAA ha sempre sostenuto un approccio inclusivo che tiene conto delle esigenze di tutti gli utenti dello spazio aereo. L’attuale proposta dell’EASA è un primo passo promettente, ma sono necessari ulteriori lavori per trovare una soluzione che non limiti la disponibilità dello spazio aereo”. I firmatari incoraggiano e sostengono l’ambizione dell’Unione Europea di guidare gli sforzi globali per sviluppare un quadro regolamentare proporzionato per U-Space. Dal punto di vista della sicurezza, della pubblica sicurezza, della capacità e dell’economia, un performance-based and risk-based regulatory framework può fornire certezza a tutti gli utenti dello spazio aereo e alla comunità aeronautica. In definitiva, può anche facilitare l’integrazione sicura dei droni nei cieli europei, garantendo la crescita dei commercial drone services. Sebbene siano stati compiuti alcuni progressi da quando il primo draft Opinion è stato pubblicato nell’ottobre 2019, il revised draft Regulation non affronta ancora completamente le preoccupazioni sollevate dalle parti interessate. I firmatari mantengono preoccupazioni su una serie di questioni, comprese le implicazioni per la sicurezza di tutti gli utenti dello spazio aereo; il livello di chiarezza sulle responsabilità degli attori all’interno del sistema; come facilitare l’interoperabilità e l’integrazione delle operazioni; le potenziali implicazioni della proposta architettura del sistema; aspetti pratici su come un tale quadro potrebbe essere implementato. I firmatari chiedono alla Commissione Europea e agli Stati membri di tenere conto di tali preoccupazioni e suggerimenti nel valutare come procedere al meglio con questo importante regolamento.