KLM si assicura un finanziamento da 3,4 miliardi di euro per resistere alla crisi COVID-19

Il 25 giugno 2020 l’Air France-KLM Group Board of Directors ha approvato un pacchetto di sostegno finanziario sostenuto dallo Stato olandese per KLM, per un importo di 3,4 miliardi di euro.

Questi prestiti consentiranno a KLM di resistere all’attuale crisi COVID-19 e prepararsi per il futuro. Gli aiuti di Stato olandesi a KLM si aggiungono ai finanziamenti di 7 miliardi di euro concessi dallo Stato francese a Air France, annunciati il 7 maggio 2020 (leggi anche qui).

Questo finanziamento include due prestiti per KLM e le sue filiali:
– Una linea di credito revolving di €2,4 miliardi, concessa da 11 banche, di cui tre sono banche olandesi e otto sono banche internazionali. Gli elementi principali includono garanzia del 90% sostenuta dallo Stato olandese; scadenza di 5 anni.

– Un prestito diretto di €1 miliardo, concesso dallo Stato olandese a KLM, con scadenza di 5,5 anni.

Sia la linea di credito revolving che il prestito diretto saranno prelevati su base proporzionale. Le condizioni associate al prestito statale diretto sono legate al fatto che la compagnia aerea diventi più sostenibile, così come l’effettuazione di un completo piano di ristrutturazione.

KLM si è impegnata a sospendere il pagamento dei dividendi ai suoi azionisti fino a quando questi due prestiti non saranno stati rimborsati per intero.

Questo aiuto di Stato, che rimane soggetto all’approvazione della Commissione europea e del Parlamento olandese, fornirà a KLM i mezzi necessari per adempiere ai propri obblighi e adattarsi al nuovo ambiente globale.

“A nome di tutti i dipendenti di Air France-KLM Group, desidero ringraziare lo Stato olandese e le istituzioni finanziarie per il loro sostegno a KLM in questa crisi senza precedenti per il settore aereo”, ha affermato Benjamin Smith, CEO Air France-KLM Group. “KLM è una risorsa strategica per i Paesi Bassi. Grazie al sostegno degli stati olandese e francese, sono certo che Air France-KLM Group emergerà più forte che mai dopo questa crisi”.

“A causa di COVID-19, KLM è attualmente in una crisi senza precedenti. Il pacchetto finanziario è necessario per garantire la lunga e difficile strada della ripresa nel prossimo periodo. Questo è un passo molto importante ed esprimo la mia gratitudine a nome di tutti i colleghi di KLM allo stato olandese e alle banche per la loro fiducia nella nostra organizzazione e nel nostro futuro. Con il pacchetto finanziario, KLM può continuare a svolgere il suo importante ruolo sociale nella ripresa economica e nella sostenibilità. Nel prossimo periodo lavoreremo sul ripristino della rete di rotte e, d’altra parte, sullo sviluppo del piano di ristrutturazione e sulle condizioni di vasta portata che sono state imposte al pacchetto”, afferma Pieter Elbers, CEO di KLM.

KLM elaborerà un piano di ristrutturazione che soddisfi le condizioni, determinando il percorso per il recupero post-COVID-19. Il piano mira anche a rivedere le attività attuali di KLM e ad adattare la compagnia alla realtà economica mutata.

(Ufficio Stampa Air France-KLM)