Austrian Airlines: la Commissione europea dà il via libera al pacchetto di aiuti

Più di un mese fa Austrian Airlines ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un pacchetto di salvataggio da 600 milioni di EUR con il governo federale austriaco e il suo proprietario Lufthansa. La scorsa settimana gli azionisti di Lufthansa Group hanno approvato il pacchetto di stabilizzazione. Oggi la Commissione europea ha dato il via libera alla sovvenzione di 150 milioni di EUR richiesta dalla Repubblica d’Austria.

Di conseguenza, quasi tutti i prerequisiti per l’attuazione del pacchetto di aiuti sono stati ora soddisfatti. Solo l’Economic Stabilization Fund of the German Federal Government deve ancora dare il suo timbro di approvazione.

Austrian Airlines è attualmente nel mezzo di un aumento delle sue operazioni di volo dopo una pausa forzata di tre mesi. La compagnia aerea continua a volare a vista dalla ripresa dei voli a corto e medio raggio il 15 giugno 2020 e dei voli a lungo raggio il 1° luglio 2020.

“Abbiamo messo i mesi più difficili nella storia di Austrian Airlines dietro di noi. Il via libera dato dalla Commissione europea ora ci consente di guardare in modo ottimistico al futuro e anche di decollare ancora una volta con piena spinta per dare impulso all’economia austriaca. Ne siamo molto grati“, afferma Alexis von Hoensbroech, CEO di Austrian Airlines, commentando la decisione della Commissione europea.

Inoltre, Austrian Airlines informa che il Servicer Center della compagnia deve far fronte a un volume storico di richieste. Ciò è dovuto alla cessazione temporanea delle operazioni di volo di Austrian Airlines nonché alle cancellazioni di voli relative ai divieti di atterraggio. La compagnia aerea nazionale austriaca desidera scusarsi con tutti i clienti interessati per i ritardi che ne derivano, in particolare per quanto riguarda l’elaborazione dei rimborsi.

“La pandemia globale ha posto sfide senza precedenti al settore dell’aviazione. I nostri colleghi del Service Center stanno lavorando a pieno ritmo per elaborare tutte le richieste e le applicazioni. Attualmente vengono effettuati rimborsi per milioni di euro ogni settimana, corrispondenti a diverse migliaia di biglietti. Fino ad ora, in questo modo il 40% di tutte le richieste di rimborso sono già state elaborate”, spiega Andreas Otto, CCO di Austrian Airlines.

Tutte le restanti domande di rimborso presentate fino ad ora dovrebbero essere elaborate nelle prossime otto settimane. “Siamo ben consapevoli del fatto che la situazione attuale non è soddisfacente per i nostri passeggeri. Ecco perché vogliamo scusarci per questo. Ogni passeggero che ha richiesto un rimborso riceverà i suoi soldi indietro”, assicura Andreas Otto.

La compagnia aerea chiede ai clienti che hanno già inoltrato richieste di rimborso di non chiamare nuovamente la compagnia aerea su questa questione, al fine di mantenere le linee telefoniche libere per i clienti che desiderano viaggiare nel prossimo futuro.

Anche i rimborsi erogati alle agenzie di viaggio sono in pieno svolgimento. “Abbiamo aumentato tutte le capacità disponibili a un livello massimo. Nel frattempo, le agenzie di viaggio sono già state rimborsate per circa i due terzi di tutte le loro prenotazioni ”, conclude Andreas Otto.

(Ufficio Stampa Austrian Airlines – Photo Credits: Austrian Airlines)