ACI World rilascia il set di dati sul traffico aeroportuale più completo relativo al 2019

Airports Council International (ACI) World ha pubblicato oggi il suo World Airport Traffic Report Dataset relativo al traffico passeggeri, ai volumi di merci e ai movimenti di aeromobili per l’intero anno 2019.

Il set di dati fornisce un’illustrazione di un’industria aeronautica sana nel 2019. Nel 2019, gli aeroporti del mondo hanno ospitato 9,1 miliardi di passeggeri, 120 milioni di tonnellate di merci e oltre 102 milioni di movimenti di aeromobili.

Il set di dati di quest’anno contiene la copertura di dati più completa mai raccolta da ACI World. Include la copertura di 2.565 aeroporti in 180 paesi in tutto il mondo.

“Il settore degli aeroporti ha vissuto un periodo di crescita sostenuta del traffico passeggeri nel 2019 ma, nonostante questa crescita costante, stiamo affrontando la peggiore crisi che l’industria abbia mai affrontato, con perdite paralizzanti nel traffico passeggeri e nelle entrate dovute all’impatto del COVID-19″, ha detto Luis Felipe de Oliveira, ACI World Director General. “Tuttavia, siamo positivi riguardo al futuro del settore perché la connettività che offriamo e i vantaggi per le imprese e il turismo rappresentano una parte cruciale della ripresa economica globale. L’industria aeronautica genera direttamente 11 milioni di posti di lavoro e circa il 60% di questa forza lavoro è presente negli aeroporti che forniscono occupazione, benefici sociali e sviluppo economico per le comunità che serviamo. Nel 2019 la crescita globale dei servizi aerei è rimasta costante e resistente, ma il continuo impatto del protezionismo e delle guerre commerciali sui servizi di trasporto aereo internazionale si è presentato come la principale sfida alla crescita a breve termine. Nessuno avrebbe potuto prevedere che una pandemia globale avrebbe fermato l’industria dell’aviazione”.

“Gli aeroporti di alcune regioni stanno compiendo passi decisivi verso la ripresa – in collaborazione con le compagnie aeree e i loro partner nell’ecosistema dell’aviazione – ma una ripresa ai livelli di successo riscontrati nel 2019 sarà un viaggio lungo e difficile. L’aviazione è un fattore chiave per le economie locali, regionali e nazionali e sono urgentemente necessari aiuti finanziari pubblici diretti e assistenza per proteggere le operazioni, salvaguardare i posti di lavoro e sostenere la ripresa del settore. Il set di dati del traffico aeroportuale mondiale di ACI rimane la fonte autorevole di dati globali sulla domanda di trasporto aereo nei principali mercati in Africa, Asia-Pacifico, Europa, America Latina-Caraibi, Medio Oriente e Nord America. È anche il principale riferimento del settore per classifiche e tendenze della domanda di trasporto aereo”.

Il traffico passeggeri globale è cresciuto del +3,5% nel 2019, raggiungendo un totale di 9,1 miliardi di passeggeri. Il traffico passeggeri internazionale è cresciuto più rapidamente del traffico passeggeri nazionale (+4,1% contro +2,4%).

Mentre la crescita è rimasta positiva nel 2019, a testimonianza della resilienza del traffico passeggeri di fronte alle incertezze globali che circondano molte economie, l’aumento del 2019 è la più piccola crescita su base annua dal 2009.

Il set di dati mostra che, per quanto riguarda il traffico passeggeri, il centro di gravità dell’aviazione ha proseguito a spostarsi verso est nel 2019. La maggior parte dei grandi aeroporti in più rapida crescita si trova in Asia, otto dei 30 aeroporti in più rapida crescita con oltre 15 milioni di passeggeri erano situati in soli due paesi: Cina e Vietnam.

Mentre gli aeroporti hanno gestito quasi 120 milioni di tonnellate di air cargo nel 2019, il mercato ha registrato il suo anno peggiore dalla grande recessione, registrando una perdita del -2,2% su base annua. Le tensioni commerciali e le nuove restrizioni commerciali, nonché la più debole fiducia delle imprese e dei consumatori, hanno contribuito in parte alle sfide per l’air cargo nel 2019.

“Il cargo continua a rappresentare una componente significativa del valore totale del commercio globale, poiché l’aviazione trasporta merci e beni deperibili di alto valore”, ha affermato Luis Felipe de Oliveira. “Ora, durante la pandemia, gli aeroporti svolgono un ruolo ancora più importante, supportando le operazioni cargo e fornendo beni e servizi per la salute delle persone e delle comunità che serviamo”.

Complessivamente, i movimenti degli aeromobili sono aumentati dell’1,7% nel 2019, a oltre 100 milioni di movimenti. Le stime globali mostrano che nel 2019 c’erano in media 115 passeggeri per movimento, il che rappresenta un aumento anno su anno del +1,8%.

(Ufficio Stampa ACI World)