BRITISH AIRWAYS RINNOVA IL SUO IMPEGNO VERSO I CARAIBI CON UNA NUOVA ROTTA – British Airways inizierà una nuova rotta tra London Gatwick e Montego Bay, Giamaica, dal 13 ottobre 2020. Dimostrando il suo impegno nei Caraibi, la compagnia aerea riprende anche a volare verso Antigua (dal primo agosto), Barbados (dal 18 luglio), Kingston (Giamaica, dal 20 luglio) e St Lucia (dal 25 luglio), anche se con una riduzione delle frequenze. I voli per Montego Bay, che saranno operati da un Boeing 777 con tre cabine (World Traveller, World Traveler Plus e Club World), partiranno martedì e sabato e sono ora in vendita su ba.com. Diane Corrie, British Airways’ commercial manager for the Caribbean, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di estendere nuovamente la nostra rete tra Londra Gatwick e i Caraibi con l’inizio di questo nuovo volo per Montego Bay in ottobre, oltre a riprendere i nostri servizi per Antigua, Barbados, Kingston e St Lucia. Sappiamo che le persone sono entusiaste di viaggiare e il sole e le spiagge dei Caraibi sono una destinazione vincente”. I clienti i cui voli sono stati interessati da canellazioni negli ultimi mesi e che hanno richiesto un voucher possono utilizzarlo per i voli. In alternativa, gli Avios possono essere utilizzati anche per voli premio, upgrade, hotel e noleggio auto.

QATAR AIRWAYS AVVIA UN ARBITRATO DI INVESTIMENTO – Qatar Airways Group Q.C.S.C., proprietario e gestore di Qatar Airways, compagnia di bandiera dello Stato del Qatar, ha avviato quattro arbitrati internazionali di investimento contro gli Emirati Arabi Uniti, il Regno del Bahrain, il Regno dell’Arabia Saudita e la Repubblica Araba d’Egitto. Dal 2017 i quattro Stati hanno imposto un blocco aereo, marittimo e terrestre contro il Qatar. Gli arbitrati sono volti a ottenere una compensazione per le azioni degli Stati che hanno imposto il blocco. Qatar Airways chiede un totale di almeno 5 miliardi di dollari agli Stati che hanno imposto il blocco come risarcimento per le loro azioni. “Per tre decenni, Qatar Airways ha effettuato ingenti investimenti nei quattro paesi responsabili del blocco, per servire centinaia di migliaia di passeggeri e trasportare ogni anno decine di migliaia di tonnellate di merci da e verso ciascuno di questi paesi. Qatar Airways chiede il pieno risarcimento di questi danni in quattro arbitrati d’investimento, in base a tre trattati distinti: l’OIC Investment Agreement, l’Arab Investment Agreement e il trattato d’investimento bilaterale tra lo Stato del Qatar e l’Egitto”, afferma la compagnia. Commentando il lancio degli arbitrati di investimento, Akbar Al Baker, Group CEO di Qatar Airways, ha dichiarato: “La decisione degli stati che hanno imposto il blocco, impedendo a Qatar Airways di operare nei loro paesi e di sorvolare il loro spazio aereo, è una chiara violazione delle convenzioni dell’aviazione civile e di diversi accordi vincolanti di cui sono firmatari. Dopo più di tre anni, gli sforzi per risolvere la crisi in modo amichevole attraverso il dialogo non hanno dato alcun risultato e abbiamo preso la decisione di emettere Avvisi di Arbitrato e perseguire tutti i rimedi legali per proteggere i nostri diritti e garantire un pieno risarcimento per le violazioni”.

ANA GROUP SI IMPEGNA PER AMBIZIOSI ESG GOALS PER IL 2050 – ANA Group sta continuando il suo impegno per la sostenibilità e la tutela dell’ambiente, annunciando i suoi environmental, social and governance (ESG) goals per il 2050. Questi obiettivi si allineano con gli United Nations’ Sustainable Development Goals e hanno visto il Gruppo inserito nel Dow Jones Sustainability Index per tre anni consecutivi. L’impegno più significativo è la decisione di ANA di ridurre le 2050 CO2 emissions dalle airline operations del 50% rispetto ai dati del 2005. Inoltre, ANA lavorerà per eliminare le emissioni di CO2 da tutte le non-airline operations attraverso l’implementazione di misure di risparmio energetico, come la sostituzione di equipaggiamenti più vecchi con nuove soluzioni efficienti nelle varie divisioni aziendali. “ANA continuerà a promuovere iniziative per raggiungere i nostri obiettivi relativi all’ESG”, ha affermato Chikako Miyata, Senior Vice President e Director of Corporate Sustainability, ANA HD. “Sebbene la situazione attuale sia fortemente influenzata da COVID-19, a lungo termine il nostro approccio all’ESG rimane invariato e speriamo di posizionarci per una crescita sostenibile futura. Gli obiettivi ESG a medio-lungo termine che abbiamo stabilito rafforzano tutte le nostre attività e perseguendo questi obiettivi vorremmo sviluppare una forte relazione con le comunità che serviamo”. ANA continuerà a cercare opportunità per stabilire lo standard per eco-friendly policies che abbiano senso sia dal punto di vista commerciale che ecologico.

BOMBARDIER RIPORTA UN EXPECTED CASH USAGE NEL SECONDO TRIMESTRE – Bombardier ha riferito che il suo second quarter cash usage è stato di circa $500 milioni migliore del previsto e che ha garantito un impegno da fondi di investimento gestiti da HPS Investment Partners, LLC per fornire un three-year senior secured term loan fino $1,0 miliardi. Collettivamente, queste azioni forniscono a Bombardier ulteriore liquidità per gestire la propria attività attraverso la pandemia COVID-19, mentre lavora per chiudere le cessioni precedentemente annunciate, intraprese per rimodellare la struttura di Bombardier. Con il nuovo strumento, Bombardier prevede una liquidità pro-forma del secondo trimestre 2020 di circa $3,4 miliardi, che riflette circa $1,0 miliardi di free cash flow usage nel secondo trimestre. Si prevede che lo strumento sarà operativo nel terzo trimestre del 2020 e fornirà liquidità aggiuntiva per il capitale circolante e scopi aziendali generali, poiché Bombardier riallinea i tassi di produzione alle attuali condizioni di mercato. Bombardier fornirà ulteriori dettagli sulla liquidità e sull’utilizzo del free cash flow quando riferirà i suoi risultati finanziari del secondo trimestre 2020, il 6 agosto 2020.