IATA: i viaggiatori corrono il rischio di sanzioni se rifiutano di indossare i Face Coverings

L’International Air Transport Association (IATA) fa appello a tutti i viaggiatori affinché indossino una copertura per il viso durante il viaggio per la sicurezza di tutti i passeggeri e dell’equipaggio durante COVID-19.

Indossare coperture per il viso è una raccomandazione chiave di ICAO per operazioni sicure durante la pandemia, come sviluppato congiuntamente con la World Health Organization e i governi.

“IATA sottolinea la necessità che i passeggeri rispettino la raccomandazione a seguito di recenti segnalazioni di viaggiatori che si rifiutano di indossare una copertura per il viso durante un volo. Sebbene ciò sia limitato a un numero molto limitato di individui, alcuni incidenti a bordo sono diventati violenti, con conseguenti deviazioni costose ed estremamente scomode per sbarcare questi passeggeri”, afferma IATA.

“Questo è un invito al buon senso e all’assunzione di responsabilità. La stragrande maggioranza dei viaggiatori comprende l’importanza di coprire il viso sia per se stessi che per i propri compagni di viaggio e le compagnie aeree apprezzano questo sforzo collettivo. Ma una piccola minoranza crea problemi. La sicurezza è al centro dell’aviazione e il rispetto delle istruzioni di sicurezza dell’equipaggio è la legge. La mancata osservanza può mettere a rischio la sicurezza di un volo, interrompere l’esperienza di viaggio di altri passeggeri e influire sull’ambiente di lavoro dell’equipaggio”, ha affermato Alexandre de Juniac, IATA’s Director General and CEO.

“Un biglietto aereo è un contratto in base al quale il passeggero accetta i termini e le condizioni di trasporto della compagnia aerea. Tali condizioni possono includere il diritto della compagnia aerea di rifiutare il trasporto a una persona il cui comportamento interferisce con un volo, viola i regolamenti governativi o fa sentire gli altri passeggeri insicuri. Le compagnie aeree sottolineano anche la necessità di indossare una copertura per il viso durante il booking process, al check-in, al gate e negli annunci a bordo. La mancata osservanza significa che un passeggero corre il rischio di essere sbarcato dal proprio volo, con limitazioni al trasporto futuro o sanzioni ai sensi delle leggi nazionali”, prosegue IATA.

Secondo i test presso l’Università di Edimburgo, il rivestimento del viso, se indossato correttamente, può ridurre del 90% la diffusione in avanti di potenziali COVID-19 droplets dalla bocca.

“La ricerca che abbiamo visto fino ad oggi e le nostre stesse indagini con le compagnie aeree mondiali, ci dicono che il rischio di prendere COVID-19 su un volo rimane molto basso. Sembra che ci siano una serie di fattori che lo supportano. L’elevata portata d’aria della cabina dall’alto verso il basso, il filtraggio costante dell’aria attraverso filtri HEPA all’avanguardia, il fatto che tutti i sedili siano rivolti nella stessa direzione e, naturalmente, indossare un rivestimento per il viso e l’igienizzazione dell’aereo giocano tutti una parte”, ha detto David Powell, IATA’s Medical Advisor. “Non si tratta solo di proteggere te stesso. Si tratta di proteggere tutti gli altri durante il volo”, ha concluso.

(Ufficio Stampa IATA)