Ethiopian Airlines espande il suo hub globale

Ethiopian Airlines annuncia di aver completato con successo un nuovo terminal passeggeri presso il suo hub dell’Aeroporto Internazionale di Addis Abeba Bole International, con particolare attenzione alle misure di biosicurezza e bioprotezione.

Il nuovo terminal dispone di una sala check-in con 60 banchi, 30 chioschi self check-in, 10 self-bag drop/SBD/, 16 sportelli per l’immigrazione con più disposizioni e-gate e 16 aree centrali di controllo di sicurezza per i passeggeri in partenza.

Inoltre, l’aeroporto dispone di tre posizioni (contact gates) per aeromobili a fusoliera larga e dieci posizioni remote collegate tramite people mover, scale mobili e ascensori panoramici. Ospiterà 32 sportelli dell’immigrazione all’arrivo con 8 e-gate al piano ammezzato.

Commentando l’ampliamento delle infrastrutture, Mr Tewolde GebreMariam, CEO del Gruppo Ethiopian Airlines, ha dichiarato: “Sono molto lieto di assistere alla realizzazione di un terminal nuovo di zecca presso il nostro Hub. Mentre l’aeroporto internazionale di Addis Abeba Bole International ha superato Dubai per diventare la più grande porta d’accesso all’Africa lo scorso anno, il nuovo terminal avrà un ruolo chiave nel consolidare questa posizione. Ciò che rende unico il nuovo terminal è che è il primo al mondo ad essere completato dopo il Covid-19. È stato progettato, non riprogettato, pensando alla Biosicurezza e Bioprotezione. Sono certo che i nostri stimati clienti lo apprezzeranno molto”.

Ethiopian lavora continuamente all’espansione delle strutture aeroportuali. Le caratteristiche del nuovo aeroporto giocano un ruolo chiave per la protezione della sicurezza dei passeggeri e dei dipendenti, in quanto l’esperienza aeroportuale diventa sempre più senza contatto.

(Ufficio Stampa Ethiopian Airlines)