AIR FRANCE INCREMENTA LA SUA CAPACITA’ A PARIS-ORLY – Con la riapertura dell’aeroporto di Parigi-Orly a fine giugno, Air France sta adeguando la propria rete e aumentando progressivamente la propria capacità di volo. A partire dal 31 agosto, più di 20 destinazioni nella Francia metropolitana e nei dipartimenti d’oltremare saranno servite in partenza dall’aeroporto sud parigino. Air France accoglie i suoi clienti presso i Paris-Orly Halls 1B and 3 a seconda della loro destinazione. Ad oggi, Air France opera servizi da Parigi-Orly verso le seguenti destinazioni. Francia metropolitana: Ajaccio, Aurillac, Bastia, Biarritz, Brest, Brive, Calvi, Castres, Figari, Montpellier, Pau, Perpignan, Tarbes-Lourdes, Tolone così come i voli La Navette per Marsiglia, Nizza e Tolosa. Dipartimenti d’oltremare: Cayenne, Fort-de-France, Pointe-à-Pitre e Saint-Denis de La Réunion. Orario dei voli da/per Parigi-Orly a partire dal 31 agosto 2020 disponibile su www.airfrance.fr. Air France ha riaperto le sue lounges in linea con i più severi standard di sicurezza igienica e accoglie i clienti che desiderano godere del comfort e dei servizi forniti in questi spazi esclusivamente dedicati al loro benessere. Air France monitora quotidianamente la mutevole situazione sanitaria globale. In linea con gli impegni in materia di salute e igiene “Air France Protect”, il personale dell’azienda rimane impegnato a garantire ai clienti un viaggio sicuro.

BRITISH AIRWAYS: PROSEGUE IL RITIRO DEI 747 – A luglio British Airways ha annunciato che tutti i 31 suoi 747 rimanenti avevano purtroppo effettuato i loro ultimi servizi commerciali, a causa dell’impatto devastante che la pandemia di Covid-19 ha avuto sulla compagnia aerea e sul settore dell’aviazione (leggi anche qui). Dopo il ritiro del primo 747 (G-CIVD, leggi anche qui) e del secondo (G-BYGF), oggi è partito il terzo, G-CIVH . La compagnia proseguirà gradualmente nel ritiro degli altri 747.

DATE DI RIAPERTURA DEGLI AEROPORTI DELL’AMERICA CENTRALE – Aggiornamento sulle date di riapertura degli aeroporti e dei voli turistici di Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panama e Repubblica Dominicana, i paesi che formano CATA (la Central America Tourism Agency). I paesi dell’America Centrale e della Repubblica Dominicana stanno muovendo con cautela i primi passi verso la riapertura dell’attività turistica, presentando un piano di riattivazione basato sul recupero della connettività aerea e sull’istituzione di protocolli di sicurezza basati sulla gradualità, l’ordine e la sicurezza operativa e sanitaria. Di seguito la date di riapertura previste per ogni singolo Paese: Belize 1 ottobre 2020; Guatemala prime settimane di settembre 2020; Costa Rica riapertura avvenuta il 1 agosto 2020; Honduras riapertura avvenuta il 17 agosto 2020; Nicaragua 5 settembre 2020; El Salvador 19 settembre 2020; Panama 22 settembre 2020; Repubblica Dominicana riapertura avvenuta il 1 luglio 2020.

AIR FRANCE DONA 9.000 LUNCHBOX AI BISOGNOSI – In caso di irregolarità operative (ritardi, cancellazioni di voli, ecc..) e quando i ristoranti sono chiusi, Air France offre lunchbox ai clienti in attesa in aeroporto. Questi snack leggeri comprendono principalmente cibi a lunga conservazione. A causa delle ridotte operazioni causate dalla crisi Covid-19 negli ultimi mesi, uno stock di quasi 9.000 lunchbox, inizialmente ordinati per i clienti in partenza da Parigi-Charles de Gaulle, non è stato utilizzato. Air France, quindi, per non sprecare questi prodotti alimentari e per solidarietà, ha deciso di donarli ai Restos du Coeur charity restaurants, che hanno apprezzato questa iniziativa. In linea con il suo impegno a offrire un’esperienza di viaggio responsabile, Air France è lieta di aver potuto sostenere l’ente di beneficenza Restos du Coeur nel dipartimento di Seine-et-Marne con questa donazione di pasti che saranno distribuiti ai più bisognosi.

ETIHAD AIRWAYS E ERC IN SOSTEGNO DI BEIRUT – Etihad Airways e Emirates Red Crescent (ERC), un’organizzazione umanitaria che supporta le autorità ufficiali, hanno lanciato iniziative a sostegno del Libano dopo l’esplosione di Beirut. Etihad ha organizzato aiuti per sostenere i residenti e ha raccolto donazioni tra cui attrezzature mediche, vestiti, scarpe e coperte. Inoltre, Etihad ed ERC hanno fornito tende a coloro che avevano perso la casa e cinque tende mediche per fungere da clinica sul campo per chiunque necessiti di assistenza medica di emergenza. Nadia Bastaki, Vice President Medical Services, Etihad Aviation Group, ha dichiarato: “Il nostro obiettivo principale di questa campagna è alleviare le sofferenze delle persone a Beirut. Sono estremamente orgogliosa del fatto che, come parte dei nostri sforzi corporate social responsibility (CSR), oltre 50 dei nostri dirigenti, piloti, personale di cabina e personale di terra si siano offerti volontari per preparare e organizzare gli aiuti raccolti negli Emirati Arabi Uniti”. Etihad Guest, il programma fedeltà di Etihad Airways, incoraggia anche i suoi membri a donare le loro miglia per sostenere le vittime dell’esplosione di Beirut.