INCONTRO ENAC – RYANAIR SUL RISPETTO DELLE MISURE ANTI-COVID – Si è svolto il 16 settembre 2020 un incontro tra l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile e la compagnia irlandese Ryanair. La riunione, che si è svolta in un clima cordiale, ha riguardato l’applicazione delle misure sanitarie anti Covid-19, disposte dal Governo italiano a protezione della salute dei passeggeri. L’ENAC ha richiamato Ryanair all’obbligo, che spetta al vettore, di far rispettare le disposizioni, a bordo degli aeromobili in partenza e in arrivo negli aeroporti nazionali, previste in Italia per limitare il rischio sanitario derivante dal coronavirus. Ryanair ha espresso il proprio impegno in tal senso e ha concordato sull’obiettivo comune a tutti gli operatori del trasporto aereo di rendere sempre più sicura la permanenza a bordo a tutela della salute dei passeggeri, per favorire la ripresa dei voli e per sostenere il rilancio del settore aereo e, più in generale, dell’economia.

CAMBIO DI COMANDO AL 15° STORMO DI CERVIA – Si è svolta nella mattinata di giovedì 17 settembre la cerimonia di cambio al comando del 15° Stormo, tra il Colonnello Diego Sismondini e il Colonnello Giacomo Zanetti. La cerimonia è stata presieduta dal Generale di Divisione Achille Cazzaniga, Comandante del Comando Forze di Supporto e Speciali. Il cambio comando si è svolto nel rigoroso rispetto delle misure precauzionali imposte dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19. Il Colonnello Sismondini ha voluto ricordare l’ampio spettro capacitivo dello Stormo, che va dal SAR all’Antincendio, al supporto Aereo alle Operazioni Speciali sino ad arrivare allo Slow Mover Interception. Ha voluto poi ringraziare in primis il Col. Cazzaniga e tutto il personale del 15° Stormo per aver affrontato tutte le difficoltà di questo periodo con forza e coraggio, superando gli ostacoli in modo sempre esemplare. Il Colonnello Zanetti, nell’assumere il Comando ha voluto rimarcare le qualità e la professionalità di tutto il personale dello Stormo, che anche in questi periodi di pandemia ha saputo reagire secondo lo spirito che lo caratterizza, anteponendo a tutto la salvaguardia della vita umana. Il Generale Cazzaniga nel suo discorso conclusivo ha voluto sottolineare i numerosi rilevanti traguardi conseguiti dallo Stormo in questi due anni sotto la guida autorevole del Col. Sismondini. Ogni volta che un elicottero del 15° Stormo si alza in volo o sta salvando una vita umana, o si sta addestrando per farlo. Dalla sua costituzione ad oggi infatti, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato oltre 7.200 persone in pericolo di vita.

EASYJET NOMINA IL NUOVO CHIEF FINANCIAL OFFICER – easyJet annuncia che Kenton Jarvis entrerà a far parte del Board come Chief Financial Officer, in sostituzione di Andrew Findlay che, come precedentemente annunciato, lascerà il Board e easyJet. Sarà fornito più avanti un aggiornamento sulla data di inizio di Kenton. Kenton è attualmente CEO of Aviation and Business Improvement Director – Markets at TUI Group. Da quando è entrato a far parte di TUI nel 2003, ha ricoperto diversi ruoli senior nel gruppo e nella divisione finanziaria. John Barton, Chairman of easyJet, ha commentato: “Siamo lieti di nominare Kenton come nostro prossimo Chief Financial Officer. È un candidato di altissimo livello che porta con sé una vasta esperienza nel settore e competenze altamente rilevanti per il ruolo che si rivelerà cruciale nei prossimi mesi e oltre”. Johan Lundgren, Chief Executive of easyJet, ha commentato: “Kenton si unirà a noi durante questo periodo di eccezionale sfida per l’aviazione globale. La sua profonda conoscenza del settore dei viaggi e le sue capacità finanziarie saranno fondamentali mentre continuiamo a ricostruire dopo la pandemia”. Kenton Jarvis ha commentato: “Sono entusiasta di entrare a far parte della compagnia aerea più innovativa, sostenibile e orientata al cliente in Europa in un momento così cruciale nella storia del settore. Ho una grande ammirazione per il team di easyJet e sono orgoglioso di unirmi a loro”.

IATA CRITICA LA PROPOSTA ENVIRONMENT TAX FRANCESE – IATA ha avvertito che le nuove tasse ambientali proposte in Francia non riusciranno a decarbonizzare il settore dell’aviazione ed elimineranno 150.000 posti di lavoro nell’aviazione francese. “La Convention Citoyenne pour le Climat (CCC) propone una serie di misure per ridurre le emissioni del trasporto aereo, inclusa una eco-tax sui biglietti emessi in Francia, per raccogliere 4,2 miliardi di euro all’anno. La Francia impone già alcune delle tasse aeree più pesanti d’Europa. La French Civil Aviation Authority (DGAC) stima che, se attuata, la proposta porterebbe a 150.000 perdite di posti di lavoro e costerebbe all’economia francese 5-6 miliardi di euro di PIL perso. A fronte di questi costi economici, le misure ridurranno le emissioni di 3,5 milioni di tonnellate all’anno, meno dell’1% delle emissioni totali della Francia”, afferma IATA. “Non è il momento di aggiungere 6 miliardi di euro e 150.000 posti di lavoro persi alla distruzione economica già portata al settore dell’aviazione francese dal COVID-19. In questo momento di crisi abbiamo bisogno di politiche coerenti che salveranno i posti di lavoro, non di politiche che li distruggeranno”, ha detto Alexandre de Juniac, IATA’s Director General and CEO. IATA ha anche avvertito che un approccio unilaterale alla riduzione delle emissioni del trasporto aereo potrebbe compromettere i progressi compiuti a livello globale. Il primo programma mondiale di compensazione delle emissioni di carbonio per un settore economico – il Carbon Offsetting and Reduction Scheme for International Aviation (CORSIA) – è stato concordato dai governi attraverso ICAO e si applica a tutti i voli internazionali.

LUFTHANSA GROUP: RIMBORSATI CIRCA 2,8 MILIARDI DI EURO – Nell’anno in corso, le compagnie aeree di Lufthansa Group hanno finora rimborsato circa 2,8 miliardi di euro per un totale di 6,6 milioni di clienti (al 16 settembre 2020). In media, nell’ultima settimana sono stati pagati circa 1.800 rimborsi l’ora. Il numero di open ticket refunds è sceso a 900.000 transazioni. Va notato che nuove richieste di rimborso sorgono costantemente, Lufthansa riceve attualmente il triplo delle richieste rispetto a prima della pandemia. Pertanto, il numero di richieste di rimborso aperte continuerà a svilupparsi in modo dinamico, diminuirà ulteriormente nelle prossime settimane, ma non raggiungerà mai lo zero. Le Lufthansa Group Airlines stanno lavorando continuamente e intensamente per accelerare ulteriormente l’elaborazione. A tal fine, hanno avviato molte misure diverse. Ad esempio, la capacità nei customer centers è stata triplicata e nelle travel agency sales addirittura quadruplicata. Numerosi dipendenti di altri reparti sono stati attivati per fornire supporto e sono stati liberati dallo short-time working. I clienti possono adattare in modo flessibile i loro piani di viaggio. Tutte le tariffe di Lufthansa, SWISS, Austrian Airlines e Brussels Airlines possono essere riprenotate tutte le volte che lo si desidera senza costi aggiuntivi. Questo vale in tutto il mondo per nuove prenotazioni su rotte a corto, medio e lungo raggio.

DELTA E LATAM RICEVONO L’APPROVAZIONE DAL BRASILE PER LA LORO JOINT VENTURE – Delta Air Lines, LATAM Airlines Group S.A. e le sue affiliate hanno ricevuto giovedì l’approvazione normativa per il loro trans-American Joint Venture Agreement (‘JVA’) dall’autorità garante della concorrenza brasiliana, l’Administrative Council for Economic Defense (CADE). La JVA proposta tra Delta e LATAM, che è stata presentata al CADE il 14 luglio 2020, è stata approvata senza condizioni, a seguito di una valutazione di considerazioni sulla libera concorrenza e tenendo conto dell’impatto economico senza precedenti del COVID-19 sul settore aereo. Questa è la prima approvazione per la JVA tra Delta e LATAM Airlines Group e le sue affiliate da quando è stata firmata nel maggio 2020. La JVA mira a collegare le reti di rotte altamente complementari dei vettori e fornire ai clienti un’esperienza di viaggio senza interruzioni tra il Nord e il Sud America, una volta ottenute tutte le approvazioni normative. “Questo segna un passo importante nel processo di approvazione della nostra joint venture con LATAM, che fornirà ai clienti la migliore esperienza e la migliore rete di partner nelle Americhe”, ha affermato Ed Bastian, CEO di Delta. “L’approvazione del CADE in soli due mesi testimonia i vantaggi della joint venture per i clienti e per il Brasile, segnando un altro passo importante verso l’offerta ai clienti di connettività eccezionale nelle Americhe. Siamo fiduciosi che questi stessi vantaggi saranno riconosciuti dalle autorità garanti della concorrenza di altri paesi”, ha affermato Roberto Alvo, CEO del Gruppo LATAM Airlines.

ICAO: SUPPLY CHAIN SOSTENIBILI E RESILIENTI SARANNO CRUCIALI PER IL RECUPERO DA COVID-19 – Attraverso una dichiarazione congiunta sull’importanza cruciale di integrated supply chain resilienti e sostenibili per la ripresa globale da COVID-19, l’ICAO e altri sette organismi delle Nazioni Unite hanno incoraggiato gli Stati a realizzare un coordinamento e una cooperazione più efficaci tra le modalità di trasporto oltre confine. “Chiediamo a tutti i governi di massimizzare il contributo del commercio internazionale e delle supply chains per una ripresa socio-economica sostenibile nel periodo post-COVID-19, attraverso un maggiore uso di strumenti e standard legali internazionali, nonché una cooperazione regionale e settoriale rafforzata”, ha dichiarato Fang Liu, ICAO Secretary General. La dichiarazione è stata firmata da Liu e dagli head of United Nations Conference on Trade and Development (UNCTAD), International Maritime Organization (IMO), United Nations Economic Commission for Africa (UNECA), United Nations Economic Commission for Europe (UNECE), United Nations Economic Commission for Latin America and Caribbean (UNECLAC), United Nations Economic and Social Commission for Asia and the Pacific (UNESCAP), United Nations Economic and Social Commission for Western Asia (UNESCWA). Per il trasporto aereo in particolare, gli Stati sono stati invitati a seguire i principi chiave presentati nell’ICAO Council Aviation Recovery Task Force (CART) Report e ad attuare le sue raccomandazioni e linee guida.