EMIRATES RIPRENDE I VOLI VERSO JOHANNESBURG, CAPE TOWN, DURBAN, HARARE, MAURITIUS – Emirates ha annunciato che riprenderà i voli per Johannesburg (1 ottobre), Cape Town (1 ottobre), Durban (4 ottobre) in Sud Africa; Harare in Zimbabwe (1 ottobre); Mauritius (3 ottobre). L’aggiunta dei cinque punti amplierà la rete globale di Emirates a 92 destinazioni. La rete africana di Emirates ora si estenderà a 19 città. I clienti che volano in entrata e in uscita dai tre gateway sudafricani di Emirates possono connettersi in sicurezza a Dubai e a una serie di collegamenti successivi verso Europa, Estremo Oriente, Medio Oriente, Asia occidentale e Australasia. Gli orari dei voli per le destinazioni sudafricane di Emirates saranno disponibili su emirates.com entro questa settimana. Emirates opererà ad Harare con due voli settimanali collegati al suo Lusaka service. I servizi collegati collegheranno lo Zambia e lo Zimbabwe a destinazioni chiave con una comoda fermata a Dubai. I voli da Dubai a Mauritius opereranno inizialmente una volta alla settimana il sabato, supportando gli sforzi di rimpatrio del governo per riportare a casa i suoi cittadini e consentendo la ripresa dell’industria del turismo del paese, collegando in sicurezza i viaggiatori di piacere dall’Europa, dall’Estremo Oriente e dal Medio Oriente alla popolare destinazione dell’isola dell’Oceano Indiano.

YALAGO (GRUPPO EMIRATES) PERFEZIONA LA PROPRIA PIATTAFORMA – Yalago, società del Gruppo Emirates che opera nel settore del turismo leisure, che conta oltre 11.000 strutture nel proprio network, ha perfezionato la propria piattaforma, dedicata ad agenti di viaggio e operatori turistici, per ottimizzare i processi di prenotazione di hotel e altri servizi. L’ultima innovazione dell’azienda consente agli agenti di viaggio e agli operatori turistici di prenotare facilmente, nello stesso momento, sia alloggi che trasferimenti dall’aeroporto di Male al resort, senza dover abbandonare l’applicazione, contattare altri fornitori o avviare un processo di prenotazione separato. La nuova funzionalità consente inoltre agli utenti di aggiungere alla prenotazione altri servizi opzionali. Inoltre, Yalago si avvale anche di un team in-resort per dare assistenza ai viaggiatori 24/7 ai viaggiatori che visitano le Maldive. Con un portafoglio di circa 100 resort e offerte esclusive convenzionate, Yalago è il leader tra i grossisti del leisure travel nelle Maldive.

QANTAS: 747 BAR CARTS PER GLI APPASSIONATI – Qantas sta aprendo il suo memorabilia storage al pubblico australiano, offrendo 1.000 Qantas 747 galley carts riforniti con una gamma di articoli come champagne, vino rosso e bianco australiano e esclusivi plaid Qantas First Class Sheridan. I bar carts sono stati rimossi dai 747 recentemente ritirati dalla compagnia, prima di essere trasportati nel deserto californiano. Qantas ha operato varie incarnazioni del 747 “Queen of the Skies” per quasi 50 anni, prima di ritirare il jumbo jet sei mesi prima come parte della sua risposta alla crisi COVID-19. L’addio dell’ultimo Qantas 747 a luglio ha suscitato un’ondata di affetto e nostalgia da parte del pubblico australiano. Phil Capps, Qantas Executive Manager of Product and Service, ha affermato che la compagnia aerea desidera offrire agli appassionati un’opportunità unica di possedere un pezzo fisico dell’eredità del 747, in particolare in un momento in cui il viaggio era fuori dalla portata di molti.

IL SATELLITE SEOSAT-Ingenio INIZIA IL VIAGGIO VERSO IL LANCIO – Il satellite spagnolo SEOSAT-Ingenio, costruito da Airbus, è stato caricato presso la base aerea di Torrejón de Ardóz, vicino a Madrid, a bordo di un aereo cargo Antonov 124 per volare al sito di lancio di Kourou. SEOSAT-Ingenio condivide il volo per la Guyana con il satellite francese Taranis del CNES. Una volta a Kourou, inizierà la campagna di lancio che include functional tests, integration on the launcher adapter, encapsulation test nel launcher per l’ispezione finale. Il lancio è previsto per il 18 novembre a bordo di un lanciatore Vega. Poiché sia SEOSAT-Ingenio che Taranis sono destinati a orbite simili, a un’altitudine di circa 700 km, condivideranno il viaggio con questo lancio. Un VESPA payload dispenser, prodotto da Airbus a Madrid per Avio, consentirà a Vega di realizzare questo doppio lancio. SEOSAT-Ingenio è il primo satellite spagnolo con tecnologia ottica, sviluppato principalmente dalla Spanish space industry guidata da Airbus in Spagna come prime contractor. Darà alla Spagna la capacità di acquisire immagini satellitari ad alta risoluzione. Le immagini saranno utilizzate per scopi civili e militari che coprono servizi quali: sicurezza, gestione del territorio, risorse naturali, sorveglianza delle frontiere, agricoltura e gestione delle crisi per i disastri naturali. Insieme al satellite PAZ, lanciato nel 2018, la Spagna avrà un doppio sistema di osservazione della Terra per immagini sia ottiche che radar. Questo set di dati combinato produrrà immagini a risoluzione più elevata e migliori informazioni sul nostro pianeta a Hisdesat, che opera la costellazione per il governo spagnolo.

AIR ASTANA: NUOVO VOLO DIRETTO FRANCOFORTE – ALMATY – Air Astana annuncia il nuovo volo diretto da Francoforte a Almaty a partire dal 2 Ottobre 2020. Il volo opererà inizialmente 2 volte alla settimana e, sucessivamente, a partire dal 26 ottobre 2020, 3 volte alla settimana e sarà effettuato con il nuovo Airbus A321LR. L’orario, con arrivo a Francoforte nelle prime ore del mattino, consente una comoda e agevole coincidenza con gran parte dei voli di avvicinamento effettuati dal partner Lufthansa. Il nuovo collegamento per Almaty si aggiunge a quelli già operativi per Nur-Sultan e Uralsk portando a 8 alla settimana i voli in partenza da Francoforte per il Kazakistan. La partenza è prevista dal Terminal 1 a Frankfurt/Main. I passeggeri di Business Class potranno usufruire della Business Class Customers Lufthansa Lounge. Air Astana è l’unica compagnia aerea in Europa ad utilizzare sulle rotte da Francoforte i nuovi Airbus A321LR. La salute e la sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio è una massima priorità per Air Astana, motivo per cui tutti i voli operano in assoluta conformità con le vigenti norme di igiene e sicurezza. Fino al 1 Novembre 2020, tutti i passeggeri che si recano nella Repubblica del Kazakistan devono essere in possesso di un visto di ingresso. Il visto viene rilasciato dalle Ambasciate o dai Consolati locali generalmente in 2-3 giorni lavorativi.

IATA E UNOCT COLLABORANO CONTRO IL TERRORISMO – IATA e l’United Nations Office of Counter-Terrorism (UNOCT) hanno firmato un memorandum d’intesa per rafforzare la cooperazione con l’United Nations Countering Terrorist Travel Programme (CT Travel Programme). Il memorandum è stato firmato dall’UNOCT Under-Secretary-General Vladimir Voronkov e dal Director General and CEO of IATA, Alexandre de Juniac, durante una cerimonia virtuale. Il CT Travel Programme assiste gli Stati membri nello sviluppo delle loro capacità di rilevare e contrastare il terrorismo utilizzando advance passenger information (API), passenger name record (PNR) e altri dati dei passeggeri, in conformità con le Security Council resolutions 2178 (2014), 2396 (2017), 2482 (2019) e le relative leggi sulla privacy. IATA si unirà al CT Travel Program come primo partner non governativo dell’iniziativa.

EASA: GLI AIRCRAFT NOISE AND PERFORMANCE DATA ORA COMPRENDONO I A320-270N / PW1100G-JM DATA – Tra le attività dell’European Union Aviation Safety Agency nel settore della protezione ambientale, figura anche la riduzione del rumore. A tale scopo, raccoglie e verifica gli aircraft noise and performance data. Queste informazioni sono state ora ampliate per includere i dati per Airbus A320-270N / PW1100G-JM. Questi dati vengono forniti per supportare il calcolo delle noise contours intorno agli aeroporti e sono disponibili per qualsiasi autorità competente, operatore aereo, fornitore di servizi di navigazione aerea e operatore aeroportuale.

AIRBUS E BRIGKAIR PRESENTANO LA “DEEP DRONE CHALLENGE” – Airbus lancia una competizione per raccogliere idee per accelerare lo sviluppo di unmanned vehicles e delle loro tecnologie correlate, consentendo nuovi approcci in diversi usi. Chiamato “Deep Drone Challenge”, questo concorso definito da Airbus è organizzato dall’incubatore tedesco brigkAIR, con partecipazione aperta a chiunque dai 18 anni in poi. Il concorso sta cercando il coinvolgimento di appassionati, start-up, studenti e altri per risolvere vari problemi in team interdisciplinari. I partecipanti possono vincere fino a 50.000€ di premi in denaro. Airbus e brigkAIR hanno posto l’accento del concorso su drone technology and machine learning. Le conoscenze e gli interessi nei settori dell’informatica, dell’ingegneria meccanica, della robotica e dell’intelligenza artificiale sono un vantaggio per i partecipanti. I concorrenti possono scegliere tra due tracce: “The Drone Bot” si concentra sulle tecnologie di riconoscimento vocale per comandare le comunicazioni di un drone in volo autonomo con i controllori del traffico aereo in modo simile agli aeroplani pilotati. La seconda traccia è denominata “The Pathfinder”, con la sua sfida legata alla autonomous situational awareness. Per ulteriori dettagli sulla Deep Drone Challenge, consultare il sito Web dedicato alla sfida: https://brigkair.digital/ddc/.

EASA AVVIA UNA COOPERAZIONE STRATEGICA CON LA BSI TEDESCA SULLA CYBER SECURITY – L’European Union Aviation Safety Agency (EASA) e il Germany’s Federal Office for Information Security (BSI) hanno concordato di lavorare insieme per migliorare la sicurezza informatica nell’aviazione internazionale, affrontando le minacce alla sicurezza dei voli poste dall’aumento della digitalizzazione degli aeromobili e dall’interconnettività dei sistemi di trasporto aereo. L’EASA Executive Director Patrick Ky e il President of the BSI Arne Schönbohm hanno firmato un memorandum di cooperazione a tal fine presso gli uffici di BSI a Bonn. “I ruoli e le responsabilità di EASA e BSI sono complementari. Questo è il motivo per cui stiamo espandendo la nostra cooperazione strategica. Insieme, saremo in grado di diffondere uno scudo di cyber security per aeromobili, produttori e compagnie aeree, nonché per gli aeroporti e il controllo del traffico aereo”, afferma Schönbohm. “Siamo molto felici di aver raggiunto questo accordo con un’autorità così prestigiosa per supportarci nell’era cibernetica dell’aviazione”, ha affermato Ky. “La sicurezza informatica è una componente essenziale per garantire la sicurezza del volo. Siamo fiduciosi che questa cooperazione contribuirà ad aumentare la nostra consapevolezza comune delle minacce alla sicurezza informatica e delle migliori pratiche per gestirle”.