Iberia: “green pushback” negli aeroporti di Madrid e Barcellona

Iberia green pushbackIberia e le sue handling and maintenance units continuano a investire in innovazione e sostenibilità e ancora una volta sono pioniere nella tecnologia più recente.

L’Iberia Airport Services handling unit ha schierato nuovi “green” pushback” tractors per spostare gli aeromobili negli aeroporti di Madrid e Barcellona. I veicoli elettrici a emissioni zero vengono azionati tramite telecomando.

Alla fine di ottobre, Iberia Airport Services avrà otto dei nuovi veicoli a Madrid e Barcellona. Oltre alla silenziosità, ognuno ridurrà effettivamente le emissioni annuali di CO2 di circa 23 tonnellate. Operano in modo più preciso rispetto ai loro predecessori, per una maggiore sicurezza sulle rampe aeroportuali e una maggiore puntualità dei voli da parte di tutte le compagnie aeree clienti nei due aeroporti.

I nuovi “Motok Spacer 8600” vehicles sono alimentati da batterie da 80V, che consentono loro di spostare fino a 28 narrow-body aircraft tra una carica e l’altra. Questa categoria include gli Airbus A319, A320 e A321 delle flotte a corto e medio raggio di Iberia e Vueling.

Nell’ambito dell’Iberia Airport Services Go Up! transformation programme, l’handling oprator ha sostituito l’80% della sua flotta di veicoli terrestri con attrezzature più ecosostenibili, utilizzando anche più energia da fonti rinnovabili.

Iberia Maintenance utilizza i nuovi veicoli elettrici anche per spostare gli aeromobili negli hangar dove li ispeziona e li assiste negli aeroporti di Madrid e Barcellona.

(Ufficio Stampa Iberia – Photo Credits: Iberia)