RYANAIR LANCIA LA SUA NUOVA BASE DI PARIGI BEAUVAIS – Ryanair ha lanciato il 3 dicembre la sua nuova base a Parigi Beauvais, con 2 aeromobili basati e 28 rotte che collegano Parigi Beauvais a oltre 10 paesi in tutta Europa. La nuova base di Ryanair a Parigi Beauvais avrà 2 aeromobili basati, collegamenti a centri d’affari come Barcellona, Dublino, Lisbona, Madrid e Milano; destinazioni di vacanza tra cui Alicante, Bari, Faro e Salonicco; opzioni per le vacanze in città come Cracovia, Roma e Porto; 28 rotte nel W20. Il CEO di Ryanair, Eddie Wilson, ha dichiarato: “Siamo lieti di lanciare una nuova base francese che rappresenta un investimento di 200 milioni di dollari all’aeroporto di Parigi Beauvais. Con le recenti notizie incoraggianti che i vaccini saranno presto disponibili, siamo lieti di continuare a fornire crescita alla regione nonostante le sfide della pandemia Covid-19. Si tratta di uno sviluppo importante per Ryanair in Francia, poiché continuiamo a lavorare a stretto contatto con l’aeroporto di Parigi Beauvais. Beauvais offre operazioni efficienti e tariffe aeroportuali competitive, aprendo la strada alla crescita del traffico e a nuove rotte”. François Rubichon, Paris Beauvais Airport’s Chairman of the Supervisory Board, ha dichiarato: “Il lancio di questa base Ryanair è un giorno storico per l’aeroporto di Parigi Beauvais e un traguardo per tutti i nostri team. Essere la prima base aperta da Ryanair dall’inizio della crisi è un elemento essenziale per dimostrare l’importanza dell’aeroporto nel network della prima compagnia aerea europea. Siamo felici di celebrare questo giorno simbolico, nonostante i tempi molto difficili del nostro settore. Da oggi, quindi, l’aeroporto è pronto per iniziare una nuova pagina della sua storia con Ryanair”.

ENAC: RIPRESA DEGLI ESAMI TEORICI PER IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE DI VOLO – ENAC comunica: “Si comunica che in applicazione del DPCM del 3 dicembre 2020 art. 1 comma 10 lettera s tutti gli esami teorici per il conseguimento delle licenze di volo LAPL, PPL, SPL, BPL, CPL, IR, ATPL riprenderanno regolarmente a partire da mercoledì 9 dicembre 2020”.

PIANO AEROPORTI: VERTICE AL MIT CON ENAC E ASSAEROPORTI – Primo incontro al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti della ministra Paola De Micheli con il presidente di Assaeroporti Fabrizio Palenzona e Alessio Quaranta, direttore generale di Enac. All’ordine del giorno l’avvio del percorso finalizzato alla stesura del nuovo Piano Aeroportuale e l’indicazione di un metodo di lavoro condiviso tra il Mit e i principali rappresentanti del settore aereo. Un piano strategico, soprattutto oggi in tempi di pandemia, per il rilancio del trasporto aereo, passeggeri e merci, e la definizione delle carenze infrastrutturali degli scali italiani con la programmazione degli investimenti necessari. “Il mercato aereo nazionale deve trasformarsi e ridiventare una grande occasione di ricchezza per l’Italia e i lavoratori del trasporto aereo”, le parole della ministra De Micheli. “Tra un anno o poco più torneremo ad essere un Paese da 200 milioni potenziali di passeggeri. Dobbiamo avere la forza di affrontare questa grande sfida, non solo con un nuovo pivot nazionale quale sarà la compagnia aerea di bandiera ITA Alitalia ma anche con un sistema che garantisca la capacità e la produttività del comparto aeroportuale. Il nuovo Piano aeroportuale è anche l’occasione per il rilancio del trasporto merci via aerea, perché abbia scali dedicati, efficienti e integrati”, conclude la ministra (Fonte: comunicato MIT).

SKYTEAM: MASSIMA ATTENZIONE ALLA SICUREZZA PER I CLIENTI NELLE LOUNGE – Quando i clienti tornano in volo, le SkyTeam lounges sono pronte a mantenerli al sicuro. Le lounge SkyTeam riaperte a Vancouver e Istanbul accolgono nuovamente i clienti 24 ore su 24 dopo essere state temporaneamente chiuse a causa della pandemia. Quando i clienti tornano a viaggiare, scoprono lo stesso ambiente rilassante di prima, ma con alcune importanti differenze per dare loro maggiore tranquillità. Touchless Lounge Check-in: gli scanner sono facilmente raggiungibili, consentendo ai clienti di entrare nella lounge senza consegnare la carta d’imbarco alla receptionist. Se è richiesto un numero frequent flyer, i clienti possono semplicemente mostrare la loro carta attraverso lo scudo in plexiglass. Per rendere più facile il distanziamento, ci sono segni sul pavimento per ricordare ai clienti di lasciare spazio extra. In tutta la lounge, alcuni posti sono stati bloccati e i mobili sono stati riorganizzati, offrendo ai clienti più spazio per rilassarsi in sicurezza. C’è ancora un ricco buffet in offerta, ma le opzioni di cibo e bevande sono state adattate con articoli preconfezionati, per ridurre il contatto condiviso con gli utensili di servizio. Al bar, i clienti non hanno più bisogno di servirsi per un drink, il personale è a disposizione per servire ai clienti la loro bevanda preferita prima del volo. Sono in atto politiche di pulizia estese per garantire che le lounge di SkyTeam rimangano pulite e igienizzate, con tutte le superfici continuamente pulite con disinfettante di alta qualità per tutto il giorno. Per un’igiene extra, i clienti non sono mai a più di pochi metri di distanza da una stazione di disinfettante per le mani e le salviettine antibatteriche sono disponibili su richiesta. Per la sicurezza di tutti, tutti sono tenuti a indossare una maschera per il viso nella lounge quando non sono seduti. Questo vale sia per i clienti (a meno che non siano esenti) sia per il personale della lounge. Le rigorose misure igieniche e di pulizia delle lounge SkyTeam completano l’impegno SkyCare & Protect dell’alleanza per la sicurezza dei clienti. Lanciato tra tutti i 19 membri SkyTeam nel giugno 2020, questo è un approccio a più livelli per mantenere i clienti al sicuro durante il volo, garantendo una maggiore pulizia, sanificazione e misure igieniche a bordo e in aeroporto.

AIR FRANCE-KLM: IL BOARD OF DIRECTORS ASSUME DECISIONI PER STABILIZZARE LA GOVERNANCE DEL GRUPPO – Dopo la riunione di ieri, l’Air France-KLM Board of Directors ha deciso all’unanimità di presentare una risoluzione al 2021 Annual General Meeting che estenderebbe il limite di età del Chair da 70 a 72 anni, se le funzioni di Chair of the Board e CEO sono separate, come si è visto in molte società quotate. Il ruolo e le responsabilità del Chair rimarrebbero invariati e in conformità con le disposizioni dello statuto e dei regolamenti interni di Air France-KLM. Il Board of Directors ha inoltre deciso che Anne-Marie Couderc mantenga il suo ruolo di Chair fino all’approvazione da parte del company Annual General Meeting del financial statement per il 2022. Data l’attuale crisi senza precedenti che Air France-KLM Group sta attraversando, il Board of Directors ha sottolineato l’importanza di stabilizzare la governance del Gruppo e di creare le condizioni più favorevoli possibili per il Management per concentrare i propri sforzi sulla gestione operativa e sulla ripresa post-crisi.

2020-12-05