L’EcoPulse hybrid aircraft demonstrator raggiunge con successo il suo primo traguardo

Eco Pulse DaherL’EcoPulse™ distributed propulsion hybrid aircraft demonstrator, sviluppato da Daher, Safran e Airbus con il supporto del CORAC civil aviation research council francese, ha superato con successo la Preliminary Design Review come primo passo chiave verso la convalida della fattibilità del progetto e il firming up dell’architettura per il primo volo previsto nel 2022.

Incorporando una distributed propulsion configuration di Daher, Safran e Airbus, questo hybrid aircraft project condiviso ha l’obiettivo di aiutare a trasformare il settore dell’aviazione. EcoPulse™, che è stato presentato al Paris Air Show 2019, è sostenuto dal governo francese, con una riaffermazione del sostegno che arriva nel quadro del France’s recovery plan presentato lo scorso giugno.

Stabilendo il framework for light aircraft entro la fine del decennio, consentirà lo sviluppo di tecnologie che riducono l’impronta ambientale dei futuri aerei commerciali, contribuendo così agli obiettivi di decarbonizzazione del settore del trasporto aereo entro il 2050.

Dopo più di un anno di sviluppo basato su una light aircraft platform fornita da Daher, il progetto ha raggiunto un traguardo chiave con il completamento del suo Preliminary Design Review (PDR), che ha consentito la convalida e il freezing della configurazione di base del dimostratore, oltre a confermare il livello di sicurezza e compatibilità dell’hybrid distributed propulsion system con il velivolo.

Il progetto sta ora entrando nella fase di assemblaggio e integrazione presso Daher, con sistemi forniti da Safran e Airbus.

Nello svolgimento delle sue responsabilità per l’installazione di componenti e sistemi, flight testing, global analysis and airworthiness, Daher ha adattato la sua demonstrator aircraft platform per garantire l’integrazione e la compatibilità di un hybrid system con propulsione distribuita al livello di sicurezza necessario. Il completamento con successo della Preliminary Design Review consente a Daher di iniziare la fase di assemblaggio del dimostratore presso il suo sito di Tarbes, Francia, dove sono stati progettati e consegnati i componenti iniziali. L’inizio dell’assemblaggio finale è previsto per la fine del 2021, con il primo volo previsto per il 2022.

Pascal Laguerre, Chief Technology Officer di Daher, ha spiegato: “Con questo dimostratore, Daher intende sviluppare i key architectural principles per i futuri velivoli ibridi. Il progetto ribadisce il nostro impegno, come general aviation manufacturer con le nostre Kodiak & TBM product lines, per un’aviazione più efficiente ed eco-responsabile. Ciò si riflette nella partecipazione attiva della nostra azienda a numerosi ambiziosi progetti di ricerca collaborativa volti a decarbonizzare il traffico aereo”.

Safran, che è responsabile dell’EcoPulse distributed hybrid-electric propulsion system, ha finalizzato la configurazione tecnica dei suoi sei electric thrusters. Saranno dotati di motori elettrici ENGINeUS™ da 50 kW con elettronica integrata e air cooling brevettato, nonché di eliche fornite da DUC Hélices. Il motore Safran ENGINeUS™ verrà sottoposto alla EASA certification, la stessa concessa per un turboshaft engine.

Validate da Safran sono anche le interfacce di installazione per gli altri componenti del sistema di propulsione, insieme al power management system, al turbogeneratore e al cablaggio ad alta tensione che fornirà energia elettrica ai propulsori. Il turbogeneratore, che ha eseguito le sue prime prove al banco nel 2018, sarà presto sottoposto a ulteriori test. Il prossimo passo per Safran sarà la consegna di un initial electric thruster ad Airbus per wind tunnel and endurance testing, in preparazione per la qualificazione dell’uso dei thrusters sul primo volo di EcoPulse.

“EcoPulse è un progetto ambizioso e la progettazione della propulsione ibrida su questa nuova aircraft architecture è un’abilità chiave che Safran è orgogliosa di padroneggiare”, ha affermato Stéphane Cueille, Senior Executive Vice President and Chief Technology Officer, Research & Technology and Innovation at Safran. “Le esigenze di mobilità stanno cambiando e il Gruppo sta rispondendo ad esse, offrendo tecnologie avanzate e sostenibili che hanno preso forma con questo importante traguardo raggiunto oggi”.

Il completamento dell’EcoPulse preliminary design review consente ad Airbus, attualmente coinvolta nella modellazione aerodinamica del velivolo dimostrativo, di programmare l’inizio dei test in galleria del vento per propeller/nacelle assembly durante il primo trimestre del 2021. Il motore elettrico, fornito da Safran, sarà anch’esso testato. I risultati di questi test consentiranno l’identificazione delle caratteristiche di performance dell’elica quando associata a un motore elettrico e convalideranno l’engine cooling process.

Oltre a questi test in galleria del vento, Airbus sta anche pianificando di simulare il comportamento aerodinamico della nacelle.

“Il programma dimostrativo EcoPulse, avviato dal CORAC con il supporto della DGAC civil aviation agency francese, è un passo importante nella nostra ambizione di decarbonizzare l’industria aeronautica. Ci permetterà di studiare come la distributed hybrid propulsion potrebbe essere integrata negli aerei di domani per ridurre in modo significativo il loro impatto ambientale”, ha aggiunto Jean-Brice Dumont, Executive Vice President Engineering, Airbus.

(Ufficio Stampa Airbus – Photo Credits: Daher / Airbus)

2020-12-12