Boeing: ulteriori 15 KC-46 per l’U.S. Air Force

L’U.S Air Force ha assegnato mercoledì a Boeing un contratto da 2,1 miliardi di dollari per 15 KC-46A tankers, ampliando la sua flotta di aeromobili che non solo definirà lo standard per il rifornimento aereo, ma aiuterà anche ad abilitare l’integrated digital battlespace. Il KC-46 collega le forze aeree ai dati necessari per mantenere il vantaggio decisionale sul campo di battaglia del 21° secolo.

“L’adattabilità del KC-46 cambierà le regole del gioco per l’U.S. Air Force”, afferma Jamie Burgess, Boeing KC-46 tanker vice president and program manager. “Sappiamo che i nostri clienti nel settore della difesa dovranno trasformare il modo in cui combattono nell’era moderna. Ecco perché Boeing si concentra sull’assicurarsi che il KC-46 cresca e cambi con loro”.

Il KC-46 è un widebody, multirole tanker progettato per air refueling, cargo and medical transport. Boeing ha ora un contratto per 94 KC-46A tankers.

“La nostra flotta KC-46 sta crescendo e siamo pronti ad estendere la portata del next-generation air refueling a un numero maggiore di nostri aviatori”, ha affermato il Col. Jason Lindsey, U.S. Air Force KC-46 System program manager.

Boeing ha consegnato il primo KC-46A alla U.S. Air Force nel gennaio 2019. Da allora, la società ha consegnato 42 tankers alla McConnell Air Force base in Kansas, alla Altus Air Force Base in Oklahoma, alla Pease Air National Guard base in New Jersey e alla Seymour Johnson Air Force base in North Carolina. Il next-generation KC-46 sta portando nuove capacità e flessibilità operativa all’aeronautica statunitense e ai clienti internazionali.

Boeing sta assemblando i velivoli KC-46A nella sua facility di Everett, Washington, dove continua anche la produzione del KC-46 tanker per il Giappone.

(Ufficio Stampa Boeing)

2021-01-22