Lufthansa pronta al decollo per il suo non-stop flight più lungo

LH A350 D AIXP Braunschweig La prossima domenica, 31 gennaio, un Airbus A350-900 decollerà per il volo non-stop più lungo nella storia di Lufthansa, con numero di volo LH2574: 13.700 Km da Amburgo alla base militare di Mount Pleasant nelle Isole Falkland. Alle 21:30 vi sarà il “ready for take-off” per 16 membri dell’equipaggio e 92 passeggeri. A bordo del volo di 15 ore per conto dell’Alfred Wegener Institute, Helmholtz Center for Polar and Marine Research (AWI) a Bremerhaven, vi saranno scienziati e ship crews in viaggio verso la prossima spedizione con la nave da ricerca Polarstern. L’A350-900 sarà trasferito da Francoforte ad Amburgo domenica pomeriggio. L’arrivo all’aeroporto di Amburgo è previsto per le 16:30, con numero di volo LH9924. L’Airbus, con registrazione D-AIXP, che porta il nome della città tedesca di Braunschweig, è entrato a far parte della flotta Lufthansa lo scorso anno. È uno degli aerei a lungo raggio più sostenibili ed economici al mondo.

Poiché i requisiti di igiene per questo volo sono estremamente elevati, l’equipaggio Lufthansa è entrato in quarantena due settimane fa insieme ai passeggeri in un hotel a Bremerhaven. Durante questo periodo, hanno partecipato a un virtual information and sports program. Hanno completato una 10.000-step competition, un’idea dell’equipaggio Lufthansa, per mantenersi in forma durante la prima settimana di quarantena. Inoltre, ci sono state presentazioni degli scienziati che viaggiavano con loro, che sono state seguite virtualmente da diverse centinaia di dipendenti Lufthansa.

L’equipaggio e i passeggeri viaggeranno in autobus da Bremerhaven ad Amburgo domenica. Con un concetto di igiene strettamente coordinato, l’aeroporto di Amburgo garantirà l’imbarco senza contatto. Le aree dei terminal attualmente fuori servizio verranno utilizzate per garantire che non sia possibile alcun contatto con altri viaggiatori. L’LH2574 è anche un volo record per l’aeroporto: è il volo non-stop più lungo mai decollato da Amburgo.

Nel complesso, i preparativi per il volo speciale sono enormi. Iniziano con l’addestramento aggiuntivo per i piloti e si estendono a speciali electronic flight and landing charts. Il catering sarà già caricato sull’aereo a Francoforte. Due dipendenti sono in contatto con l’equipaggio a Bremerhaven tramite video per assicurarsi che tutti gli articoli necessari siano a bordo. Non sarà possibile ri-caricare in seguito. Inoltre, i materiali per la pulizia viaggeranno a bordo del volo, poiché gli equipaggi di terra locali non sono autorizzati a salire a bordo dell’aeromobile dopo l’atterraggio nelle Isole Falkland. L’equipaggio Lufthansa comprende quindi tecnici e personale di terra per la movimentazione e la manutenzione in loco.

Per rendere il volo confortevole, i passeggeri viaggiano in Business Class e nelle Sleeper’s Rows. Nella Sleeper’s Row, una fila di posti in Economy Class è dotata di materasso, coperta e cuscini. L’A350-900 dispone anche di tecnologia di illuminazione per supportare il ritmo sonno/notte. Per questo volo, ad esempio, l’illuminazione della cabina è stata adattata in modo tale che la differenza di orario di quattro ore causerà solo un jet lag minimo.

Dopo l’atterraggio alle Isole Falkland, i membri della spedizione continueranno il loro viaggio verso l’Antartide sulla nave da ricerca Polarstern. A causa dei requisiti legali nelle Isole Falkland, l’equipaggio Lufthansa andrà di nuovo in quarantena dopo l’atterraggio. Il volo di ritorno partirà il 3 febbraio con numero di volo LH2575, con destinazione Monaco. L’arrivo a Monaco è previsto per giovedì 4 febbraio alle ore 14:00. A bordo di questo volo di ritorno vi saranno gli equipaggi del Polarstern che avevano lasciato la Germania il 20 dicembre.

Il volo record di Lufthansa può essere seguito sui canali social media della compagnia: @lufthansaNews (Twitter) e @lufthansaviews (Instagram) – #LHLongestFlight.

LH Routing Hamburg Falkland

(Ufficio Stampa Lufthansa – Photo Credits: Lufthansa)

2021-01-29