Boeing: la flotta commerciale dovrebbe più che raddoppiare in Medio Oriente nei prossimi 20 anni

Boeing ha dichiarato oggi che le compagnie aeree del Medio Oriente richiederanno 3.000 nuovi aeroplani per un valore di 700 miliardi di dollari e servizi aftermarket per un valore di 740 miliardi di dollari, con la regione posizionata per capitalizzare la ripresa della regional and international travel and cargo demand. Boeing ha fornito la stima nel suo Commercial Market Outlook (CMO) 2021, previsione rigurado la 20-year demand for commercial airplanes and services.

Secondo il CMO, il traffico passeggeri in Medio Oriente e la flotta commerciale della regione dovrebbero più che raddoppiare nel periodo di previsione di 20 anni. Più di due terzi delle consegne di aerei in Medio Oriente sosterranno la crescita, mentre un terzo delle consegne sostituirà i vecchi aerei con modelli più efficienti dal punto di vista del consumo di carburante come il 737 MAX, il 787 Dreamliner e il 777X.

“Il ruolo della regione del Medio Oriente come hub di collegamento globale continua ad essere importante per lo sviluppo dei mercati da e verso il sud-est asiatico, la Cina e l’Africa”, ha affermato Randy Heisey, Boeing managing director of Commercial Marketing for the Middle East. “La regione è stata leader nel ripristinare il viaggio sicuro dei passeggeri attraverso iniziative multiformi che aiutano il recupero dei viaggi internazionali”.

L’air freight rappresenta un’area di opportunità in corso per le compagnie aeree del Medio Oriente, con la previsione che la freighter fleet quasi raddoppierà da 80 aerei nel 2019 a 150 entro il 2040. In particolare, l’ air cargo traffic dei vettori del Medio Oriente è aumentato dal 2020 di quasi il 20%, con due dei primi cinque vettori cargo al mondo con sede nella regione.

Il 2021 Middle East CMO include anche queste proiezioni fino al 2040:

– Per far fronte all’aumento del traffico passeggeri e merci, si prevede che le compagnie aeree aumenteranno le loro flotte fino a 3.530 jet.
– La regione continuerà a registrare una forte domanda per aerei widebody, con 1.570 consegne a supporto di una rete in crescita di rotte internazionali. Le consegne widebody previste saranno la percentuale più alta di qualsiasi regione, al 44%.
– Si prevede che l’attuale flotta single-aisle di 660 aerei raggiungerà quasi il triplo, arrivando a 1.750 jet.
– Le commercial services opportunities includono il rinnovo della flotta, la manutenzione, la riparazione e la fornitura di parti, l’ottimizzazione delle operazioni.
– Il Pilot and Technician Outlook 2021 di Boeing prevede che la regione richiederà 223.000 nuovo personale dell’aviazione entro il 2040, tra cui 54.000 piloti, 51.000 tecnici e 91.000 membri dell’equipaggio di cabina. Il PTO completo è disponibile su: https://www.boeing.com/commercial/market/pilot-technician-outlook/.

La previsione completa CMO è disponibile su http://www.boeing.com/commercial/market/commercial-market-outlook/.

(Ufficio Stampa Boeing)