ICAO E UNWTO INSIEME PER LA RIPRESA DEL TRASPORTO AEREO E DEL TURISMO – Riconoscendo che l’aviazione e il turismo sono strumenti fondamentali per lo sviluppo ambientale, economico e sociale dei paesi di ogni regione del mondo, l’ICAO e l’UN World Tourism Organization (UNWTO) hanno formalizzato oggi un nuovo memorandum d’intesa. Firmato dall’ICAO Council President Salvatore Sciacchitano e dall’UNWTO Secretary-General Zurab Pololikashvili, il nuovo accordo mira a rafforzare il rapporto tra trasporto aereo e turismo nelle research, policy and management areas, migliorare il coordinamento sulle priorità di gestione efficiente delle frontiere, sostenere i viaggi, la ripresa e la trasformazione del turismo alla luce degli imperativi del cambiamento climatico. Riguarderà anche un migliore coordinamento sulla consulenza tecnica e politica per i paesi, nonché attività di advocacy, eventi e raccolta fondi congiunti. “Questo accordo è un passo importante per aiutare le nostre organizzazioni ad affrontare data and research initiatives congiunte, la modernizzazione e il finanziamento delle infrastrutture aeronautiche e l’alleviamento dei vincoli normativi economici per migliorare la connettività aerea”, ha osservato il Presidente Sciacchitano. “Aggiungerà anche un nuovo supporto alle raccomandazioni della ICAO Council Aviation Recovery Task force (CART) task force, consentendoci di affrontare insieme e in modo più efficace le priorità attuali come il cambiamento climatico, l’aumento del turismo e l’innovazione nel settore dell’aviazione e garantire ai paesi di riflettere le priorità dei settori del turismo e dell’aviazione nella pianificazione dello sviluppo economico degli Stati”. Le principali aree di facilitazione affrontate nel nuovo accordo includono l’attuazione dell’ICAO Traveller Identification Programme (TRIP) strategy e un maggiore utilizzo internazionale dell’ICAO Public Key Directory, che è un archivio centrale per lo scambio delle informazioni necessarie per autenticare i passaporti elettronici. Entrambe le organizzazioni promuoveranno inoltre l’adozione della tecnologia ICAO Visible Digital Seal (VDS) per la verifica delle prove sanitarie relative ai viaggi e una più stretta collaborazione su questioni sanitarie. “Questo è un momento critico per l’air network and tourism recovery”, ha sottolineato il Presidente Sciacchitano. “In qualità di partner impegnati e in collaborazione con l’industria e altre parti interessate, l’ICAO e l’UNWTO possono aiutare a rimettere al lavoro milioni di persone e rivitalizzare le economie di tutto il mondo”. Zurab Pololikashvili, UNWTO Secretary-General, ha dichiarato: “Il turismo e i viaggi aerei sono pilastri essenziali di crescita e opportunità, in particolare per i paesi e le comunità in via di sviluppo. Con la ripresa dei viaggi aerei e la ripresa del turismo, entrambi i settori devono collaborare per sostenere i mezzi di sussistenza di oggi e per costruire un futuro più resiliente e sostenibile. La partnership tra UNWTO e ICAO consentirà esattamente questo”.

HELLOFLY: DOMENICO FOGGETTI NUOVO DIRETTORE COMMERCIALE – La compagnia aerea maltese HelloFly, dopo aver recentemente annunciato il posizionamento di un aeromobile Saab 2000 presso lo scalo di Trapani Birgi, torna a comunicare al mercato italiano. Questa volta per condividere la notizia relativa alla nomina di Domenico Foggetti come Chief Commercial Officer. Dopo una lunga gavetta in AirOne ricoprendo svariati ruoli in ambito sales, tra qui quello di Direttore Commerciale per il Sud Italia nel 2007, Foggetti è stato Country Manager BeLux per Alitalia e successivamente Country Manager Albania per conto di Blue Panorama. “Sono particolarmente felice di affiancare la famiglia Longo in questa nuova sfida professionale”, dichiara Domenico Foggetti. “HelloFly ha deciso di investire sul mercato italiano ed io sono pronto a contribuire allo sviluppo commerciale di questo vettore, già noto sul mercato per la sua attività charter a supporto di società sportive, operatori leisure e mice, con particolare attenzione ad eventuali opportunità di linea, con un rinnovato approccio e visione di business del trasporto aereo”. Foggetti lavorerà in sinergia con Gianfranco Longo, Chief Operations Officer di HelloFly, con il quale si occuperà di definire ed implementare una strategia multi-canale in grado di garantire al vettore un rapido sviluppo rispetto ai vari segmenti di mercato.

IDROVOLANTI A NISIDA: GIORNATA DI STUDIO SULL’IDROSCALO STORICO – Quasi un secolo fa Nisida ospitava una base per idrovolanti della Regia Aeronautica. Giovedì prossimo 28 ottobre, presso il Comando Logistico della Marina Militare, che ha sede proprio sull’isola napoletana, si svolgerà la Giornata di studio “Idroscali storici d’Italia – Nisida”, che riunirà esperti civili e militari per riscoprire le attività di volo idro di questa base dalla seconda metà degli anni ’20 fino almeno al 1943 quando vi operavano ancora cinque velivoli trimotori a doppio galleggiante “Cant Z.506” di costruzione italiana. L’incontro è stato organizzato dall’Aviazione Marittima Italiana, un’associazione che da tempo è impegnata nel recupero della memoria di almeno trenta idroscali sparsi in tutta la Penisola, tra cui anche Orbetello, Bracciano, Desenzano del Garda, Varese, Brindisi, Taranto, Augusta, Siracusa, Palermo, Venezia e molti altri. “L’idroscalo di Nisida, insieme ad altre decine di basi per idrovolanti costruite all’inizio del secolo scorso inizialmente per esigenze militari e poi spesso dimenticate, hanno scritto tante pagine indimenticabili nella storia dell’aviazione e del trasporto aereo in Italia”, ha dichiarato il com.te Orazio Frigino, presidente dell’Aviazione Marittima Italiana. “Con le nostre giornate di studio abbiamo dato vita al Circuito degli Idroscali Storici d’Italia, un’iniziativa che mira a favorire il recupero dei vecchi idroscali e il loro impiego per la promozione della cultura aeronautica con musei, mostre, convegni e scuole di volo. Queste basi del passato potrebbero tornare anche oggi ad ospitare idrovolanti, allo scopo di promuovere una nuova forma di avioturismo leggero, intermodale e sostenibile”. La Giornata di studio si aprirà con un saluto in teleconferenza del ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, e potrà essere seguita in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’Aviazione Marittima Italiana.

AIR CANADA: NUOVE OPZIONI DI TEST IN PARTNERSHIP CON SWITCH HEALTH – Air Canada ha annunciato oggi l’introduzione di nuovi prodotti per i test, inclusi portable self-administered COVID-19 molecular and antigen test kits, attraverso una partnership con Switch Health, un’azienda sanitaria con sede in Canada. Utilizzando il kit Switch Health COVID-19 RT-LAMP, i clienti possono testarsi mentre viaggiano all’estero prima del volo per il Canada, per soddisfare i requisiti di ingresso per i test del governo del Canada senza la necessità di visitare una clinica straniera per i test COVID-19. Questi test sono condotti sotto la supervisione remota di un professionista di Switch Health in telemedicina e includono un electronic report adatto al viaggio. “Air Canada è leader nell’adozione e nell’implementazione di misure di sicurezza basate sulla scienza per semplificare il viaggio dei nostri clienti”, ha affermato Mark Nasr, Senior Vice President, Products Marketing & eCommerce, Air Canada. “Insieme a Switch Health, siamo lieti di offrire ai nostri clienti la gamma più completa di opzioni di test di viaggio che renderanno i viaggi all’estero più facili e prevedibili. Switch Health si integra perfettamente anche nello strumento digitale di Air Canada, consentendo ai clienti di inviare in modo sicuro il loro risultati dei test e le registrazioni delle vaccinazioni, semplificando ulteriormente l’esperienza di viaggio”. I clienti che volano in Canada sono attualmente tenuti dal governo del Canada a presentare un negative molecular test eseguito entro 72 ore dal volo. I membri Aeroplan hanno accesso esclusivo ai prezzi preferenziali su tutti i prodotti per i test Switch Health.