L’Airbus A220-300 di Air France entra in servizio commerciale e decolla per Berlino e Venezia

Airbus A220 delivery to Air FranceIl 31 ottobre 2021, l’Airbus A220-300 di Air France ha accolto i suoi primissimi clienti, con due voli da Parigi-Charles de Gaulle a Berlino (Germania) e Venezia (Italia). Questi voli sono stati operati dall’Airbus A220-300 “Le Bourget”, che è stato consegnato alla compagnia aerea alla fine di settembre ed è il primo dei 60 aeromobili ordinati da Air France per sostituire progressivamente i suoi Airbus A318, A319 e alcuni A320 entro la fine del 2025.

Nei prossimi giorni l’Airbus A220-300 sarà lanciato sulle rotte per Barcellona e Madrid (1 novembre) e Milano-Linate (6 novembre). Durante la stagione invernale 2021-2022, l’aereo amplierà gradualmente la sua rete a Bologna, Roma, Lisbona e Copenhagen man mano che verranno consegnati nuovi aeromobili.

“L’Airbus A220-300 di Air France dispone di 148 posti, in una 3-2 seat configuration, offrendo all’80% dei clienti un posto vicino al finestrino o al corridoio. Fino a otto file nella parte anteriore dell’aeromobile possono essere dedicate ai clienti Business Class, che hanno un posto libero accanto a loro e godono di imbarco e sbarco prioritario.

I suoi sedili reclinabili in pelle – i più larghi sul mercato, 48 cm – sono dotati di prese USB A e C, un solido tavolino, un portabicchieri e un porta tablet o smartphone integrato nello schienale.

Il velivolo è dotato delle ultime innovazioni, con ampi finestrini panoramici, illuminazione d’atmosfera per accompagnare le diverse fasi del volo e ampi baggage compartments per un più facile accesso. È dotato di Air France Connect, l’offerta Wi-Fi della compagnia aerea, accessibile durante tutto il volo e che offre tre pass, di cui uno gratuito per l’invio e la ricezione di messaggi durante il volo”, afferma Air France.

“L’offerta di ristorazione è adattata all’orario del volo e dipende dall’orario di partenza. Nella cabina Business, a ogni cliente viene servita una ricca colazione o un pasto freddo firmato da François Adamski, Servair corporate chef, Meilleur ouvrier de France e Bocuse d’or. Completano il pacchetto una gamma di vini e champagne scelti da Paolo Basso, miglior sommelier del mondo nel 2013, e un’ampia scelta di bevande calde e fredde. In cabina Economy sono disponibili biscotti o panini anche vegetariani. È inoltre disponibile una vasta gamma di bevande alcoliche e analcoliche”, prosegue la compagnia.

“Ultimo gioiello della Air France’s medium-haul fleet, l’Airbus A220-300 è l’aereo single-aisle più innovativo ed efficiente della sua categoria. Incarna l’impegno di Air France a migliorare le proprie performance economiche e ambientali, con una riduzione dei costi per posto del 10% rispetto all’aeromobile che sostituisce e performance energetiche senza rivali, una riduzione del 20% delle emissioni di CO2 e un’impronta acustica ridotta del 34%.

Queste caratteristiche giocheranno un ruolo decisivo nella riduzione dell’impronta ambientale di Air France e nel raggiungimento dei suoi obiettivi di sviluppo sostenibile. Entro il 2030, la compagnia aerea avrà ridotto le proprie emissioni complessive di CO2 per passeggero/km del 50% rispetto al 2005, ovvero del 15% in termini assoluti. Air France si impegna inoltre a lavorare con tutte le sue parti interessate e le autorità pubbliche per raggiungere il climate target zero net CO2 emissions entro il 2050.

Il rinnovo della flotta è la principale fonte di decarbonizzazione disponibile a breve termine. Air France investe ogni anno 1 miliardo di euro per integrare i velivoli di ultima generazione, Airbus A350-900 sulle rotte a lungo raggio e Airbus A220-300 sulle rotte a corto e medio raggio, con una riduzione delle emissioni di CO2 compresa tra il 20 e il 25%”, conclude Air France.

(Ufficio Stampa Air France – Photo Credits: Patrick Desrochers – Air France)