L’ICAO Council riconosce gli appelli del G20 per riavviare i viaggi internazionali

Durante la loro ultima riunione, i 36 Stati del Consiglio direttivo dell’ICAO hanno riconosciuto gli ultimi appelli del G20 a “riavviare i viaggi internazionali in modo sicuro e ordinato”, in linea con il lavoro dell’ICAO, della World Health Organization (WHO) e altre organizzazioni internazionali pertinenti.

Nella riunione, che si è svolta nell’ambito della 224a sessione in corso del Consiglio, il presidente dell’ICAO Council Salvatore Sciacchitano ha richiamato l’attenzione su come le chiamate del G20 fossero strettamente allineate con la recente Ministerial Declaration degli ICAO Member States alla High-level Conference on COVID-19 (HLCC).

“Che si tratti della considerazione del primato delle politiche sanitarie pubbliche nazionali, o della sua attenzione su questioni riguardanti test, vaccinazioni e la necessità di applicazioni digitali reciprocamente riconoscibili per certificare lo stato di salute oltre confine, le priorità del G20 sul riavvio dei viaggi internazionali sono strettamente parallele alla dichiarazione ICAO HLCC e alla sua visione unificata per il recupero dell’aviazione, resilienza e sostenibilità oltre la pandemia globale”, ha osservato il presidente Sciacchitano.

Un ulteriore apprezzamento per l’enfasi del G20 sul ripristino della connettività internazionale è stato fornito dall’attuale presidente della ICAO Council Aviation Recovery Task Force (CART), Estanislao Esono, Equatorial Guinea.

“Fin dall’inizio della pandemia il Council ha lavorato intensamente attraverso il CART con i governi nazionali, l’industria, l’OMS, l’UNWTO e molte altre organizzazioni sanitarie e aeronautiche internazionali, al fine di garantire al meglio l’efficace standardizzazione e allineamento delle misure globali di risposta e recupero per il trasporto aereo internazionale”, ha sottolineato Esono.

Il segretario generale dell’ICAO Juan Carlos Salazar ha inoltre riconosciuto l’enfasi del G20 sul ruolo essenziale del personale addetto ai trasporti e la necessità di un approccio coordinato al trattamento degli equipaggi aerei, marittimi e di terra, “importanti promemoria in un momento critico della pandemia globale e recupero del trasporto aereo”.

“Ricollegare il mondo attraverso il ripristino e la rivitalizzazione del trasporto aereo e del commercio è di fondamentale importanza per il benessere economico più elementare di milioni di persone in tutto il mondo”, ha sottolineato, “oltre che per aiutare ad espandere gli air cargo services mentre le global supply chains ne hanno più bisogno”.

(Ufficio Stampa ICAO)