HISKY DAL 20 DICEMBRE APRE VOLI DA MILANO BERGAMO – HiSky è la nuova compagnia aerea che si appresta ad approdare all’Aeroporto di Milano Bergamo, dove opererà tre rotte a partire dal 20 dicembre. HiSky, vettore moldavo che dispone di una flotta composta da due Airbus A320 da 180 posti e un Airbus A319 da 144 posti, effettuerà collegamenti bisettimanali (lunedì e venerdì) con Chisinau, dove ha la sua base operativa, Targu Mures e Baia Mare in Romania. I voli da e verso le due destinazioni rumane avranno inizio il 20 dicembre, il primo decollo per Chisinau è programmato il 24 dicembre.

AIRBUS INAUGURA UN NUOVO TRAINING CENTRE IN CILE – Airbus, insieme a SKY, ha celebrato ufficialmente l’inaugurazione del suo nuovo training centre situato a Santiago, Cile, diventando il quarto centro di formazione in America Latina. L’Airbus Chile Training Center (ACTC) si trova all’interno delle strutture di Airbus Chile, nell’aeroporto di Tobalaba a Santiago. La struttura di 1.700 metri quadrati offre formazione agli operatori Airbus in Cile, ospita una suite completa di A320 pilot training equipment e ha una capacità di 1.800 tirocinanti all’anno. SKY, all-Airbus low cost carrier basato in Cile e Perù, ha selezionato Airbus nel 2019 come flight training provider, con l’obiettivo di offrire le migliori condizioni di sicurezza. Il centro è stato inaugurato alla presenza del Chilean Minister of Transportation and Telecommunications, Gloria Hutt, dello SKY’s Executive President, Holger Paulmann e di Arturo Barreira, President of Airbus Latin America and the Caribbean. Poiché il traffico aereo in America Latina sta aumentando progressivamente, Airbus prevede che ciò richiederà l’addestramento di oltre 5.500 piloti nella regione nei prossimi anni, quindi il nuovo training centre supporterà la crescita effettiva e futura dei clienti Airbus. L’ACTC fa parte dell’Airbus global flight training network, che ha 20 training locations in tutto il mondo. Questa rete globale ampia e in crescita consente ad Airbus di offrire un complete flight training package, consentendo ai suoi clienti di beneficiare della sua esperienza di addestramento più vicino alla loro base. Airbus ha venduto oltre 1.100 velivoli e ha un portafoglio ordini di quasi 430 aerei e oltre 685 in servizio in tutta l’America Latina e nei Caraibi, che rappresentano quasi il 60% della quota di mercato della in-service fleet. Dal 1994, Airbus si è assicurata circa il 70% degli ordini netti nella regione.

GULFSTREAM NOMINA EMPIRE AVIATION GROUP COME RAPPRESENTANTE COMMERCIALE INTERNAZIONALE PER L’INDIA – Gulfstream Aerospace Corp. ha nominato Empire Aviation Group — Dubai, United Arab Emirates-based integrated private aviation specialist — come authorized International Sales Representative (ISR) for Gulfstream business aircraft sales activities in India. In base all’accordo, Empire Aviation Group sarà responsabile della promozione e del supporto di Gulfstream con clienti e potenziali clienti in tutta l’India. La società ha fornito aircraft sales, aircraft management and charter management services a private aircraft owners in tutto il mondo, tra cui India e Emirati Arabi Uniti, sin dal lancio nel 2007. “Poiché l’interesse per la famiglia di velivoli Gulfstream cresce in tutta l’India, volevamo assicurarci di avere una rappresentanza locale che non solo possieda una significativa esperienza nel trattare con gli aerei Gulfstream, ma possa anche offrire un approccio personale che si addice al marchio n. 1 nell’aviazione d’affari”, ha affermato Scott Neal, senior vice president of worldwide sales, Gulfstream. Empire Aviation Group fornisce tutti i principali servizi associati all’aviazione privata: aircraft management, flight operations and charter, nonchè aircraft sales and Continuing Airworthiness Management Organization (CAMO). La società gestisce private jet aircraft per conto dei proprietari e l’approccio di gestione delle risorse di Empire Aviation significa che ogni proprietario di aeromobile ha un modello di business e servizi unici. Empire Aviation è anche un broker charter e può organizzare il noleggio di aerei in qualsiasi parte del mondo.

ANA HD E ALTRI PARTNER CONDURRANNO URBAN AIR MOBILITY TRIALS A OSAKA – ANA HOLDINGS, ORIX Corporation e Hirata Gakuen collaboreranno per condurre una serie di helicopter trials progettati per far progredire la Urban Air Mobility (UAM) a Osaka, Giappone. I test, che si terranno all’inizio di novembre, cercheranno di determinare le aree ideali di decollo e atterraggio in città e si svolgeranno in collaborazione con il governo della prefettura di Osaka. Con la sua esperienza nel trasporto aereo e nella logistica, ANA HD guiderà gli sforzi di coordinamento per garantire che tutti i partecipanti e le parti interessate siano allineati. ORIX assicurerà le aree di decollo e atterraggio selezionate, fornendo anche supporto per il trasporto a terra e Hirata Gakuen sarà responsabile delle operazioni degli elicotteri e fornirà i campi di decollo e atterraggio fuori sede per i veicoli. Durante le prove, gli elicotteri Airbus EC135 decolleranno e atterreranno su eliporti a terra situati vicino ai terminal di Kansai International Airport e Kobe Airport. Inoltre, gli elicotteri decolleranno e atterreranno sul tetto dell’ORIX Honmachi Building. Sensori saranno a disposizione per misurare con precisione il rumore generato da questi voli. Per ottenere una prospettiva completa dell’impatto acustico dei voli regolari all’interno della città, i sensori monitoreranno i livelli di rumore sul tetto dell’edificio, all’interno dell’edificio, a terra, sotto la traiettoria di volo designata e in altre aree circostanti. I dati sul rumore verranno quindi confrontati e verificati con i dati sonori forniti dai produttori di UAM. I test monitoreranno anche il tempo di viaggio per aiutare i pianificatori della logistica a creare orari e percorsi di volo accurati. I dati raccolti dalle prove aiuteranno anche a determinare le posizioni ottimali per le stazioni di ricarica UAM.

BRITISH AIRWAYS LANCIA “BLAKE LIVELY” NELLE LOUNGE USA – Betty Buzz, una gamma di non-alcoholic sparkling mixers, sarà distribuita nelle lounge statunitensi di British Airways, a partire dagli aeroporti JFK e San Francisco. Lunedì 8 novembre, British Airways ha segnato la riapertura delle frontiere tra Stati Uniti e Regno Unito, con un ritorno una tantum del suo prestigioso numero di volo BA001, precedentemente utilizzato per il Concorde. L’Empire State Building è stato illuminato di rosso, bianco e blu per onorare questo giorno storico. Sean Doyle, British Airways’ Chairman and CEO, ha dichiarato: “Mentre gli Stati Uniti revocano le restrizioni ai viaggi dopo 19 mesi di separazione, stiamo già vedendo i vantaggi di fare affari faccia a faccia. Dopo il successo dell’introduzione di Betty Buzz presso l’Aviation Gin bar nella nostra lounge JFK, lo diffonderemo in tutte le nostre lounge statunitensi. Con la riapertura di altre lounge, continuiamo a entusiasmare i nostri clienti abituali con partnership esclusive come Betty Buzz”.

ANA: NUOVO RICOCNOSCIMENTO PER L’INCLUSIONE – All Nippon Airways (ANA) annuncia di aver ricevuto il prestigioso riconoscimento Gold nel 2021 PRIDE Index assessment by “work with Pride”, un’organizzazione senza scopo di lucro con sede in Giappone. La creazione di un luogo di lavoro sicuro e accogliente per tutti i dipendenti è stata a lungo una priorità per ANA e la compagnia aerea ha promosso attivamente il rispetto dei diritti LGBTQ attraverso opuscoli, seminari, corsi e-learning e sessioni di discussione. “In ANA, crediamo nel fare tutto il possibile per promuovere una cultura aziendale e un ambiente d’ufficio in cui tutti i dipendenti siano liberi di essere se stessi”, ha affermato Jun Taneie, Executive Vice President and Director of Diversity & Inclusion Promotion.

IBERIA E IAG CARGO A SUPPORTO DELL’UNICEF – Iberia, partner strategico di UNICEF España dal 2013, ha effettuato una prima spedizione di forniture umanitarie ad Haiti per aiutare ad alleviare la complessa situazione nel paese caraibico dopo il terremoto dello scorso agosto, con il supporto di IAG Cargo come facilitatore logistico. Questa è una pietra miliare senza precedenti per l’alleanza tra UNICEF España e Iberia nel quadro dell’accordo globale dell’UNICEF con Amadeus, poiché inizia un nuovo modo di collaborare che sfrutta la conoscenza e l’esperienza dei team logistici, della flotta e delle rotte commerciali della compagnia aerea per metterli al servizio dei bambini e delle persone più vulnerabili. “In Iberia, stiamo facendo un ulteriore passo avanti nella nostra alleanza strategica con UNICEF España mettendo a disposizione la nostra flotta e le nostre destinazioni per assistere nella spedizione di materiale essenziale e per fornire una risposta umanitaria alle situazioni di emergenza, in questo caso ad Haiti. Questa prima spedizione sfrutta la nostra rotta verso Santo Domingo per consegnare il suddetto materiale di emergenza ad Haiti. Dopo diversi mesi di lavoro, è molto gratificante vedere che lo sforzo è stato ripagato. Questa azione dimostra anche che l’aviazione non è importante solo per il turismo o per gli affari, ma anche per aiutare in situazioni di crisi o di emergenza”, ha assicurato Teresa Parejo, direttore della sostenibilità, Iberia. “IAG Cargo è orgogliosa di essere parte attiva di questa prima spedizione di forniture umanitarie. Grazie allo spazio sugli aerei di Iberia all’UNICEF, stiamo trasportando quasi cinque tonnellate di forniture. Questo volo è il miglior esempio che possiamo unire le forze e contribuire a migliorare situazioni complicate come quella attualmente vissuta ad Haiti”, ha affermato Idoia Martínez, Direttore commerciale di IAG Cargo per Spagna e Portogallo.

DRONI: ARRIVA “CARCOPTER”, IL PRIMO DRONE-TAXI ITALIANO – Si chiama “CarCopter” ed è il primo drone-taxi interamente progettato in Italia. Può trasportare tre persone ed è capace di muoversi normalmente nel traffico cittadino per poi decollare verticalmente grazie a rotori elettrici. E’ stato sviluppato per rendere più rapidi e sostenibili i collegamenti in ambito urbano nel prossimo futuro. Questo originale progetto sarà presentato in anteprima durante “Roma Drone Conference 2021”, settima edizione dell’evento nazionale di riferimento nel settore degli Unmanned Aerial Systems (UAS), che si svolgerà il 18 novembre presso l’Università Europea di Roma. “Durante questa conferenza, i massimi esperti italiani di Mobilità Aerea Avanzata si confronteranno sulle prospettive tecnologiche e commerciali di questi innovativi velivoli elettrici che presto potranno essere impiegati nelle nostre città”, ha dichiarato Luciano Castro, presidente di Roma Drone Conference. “Saranno anche presentati alcuni nuovissimi progetti di mezzi aerei a decollo ed atterraggio verticali sviluppati in Italia per il trasporto di persone e anche di merci pesanti”. Il “CarCopter” è stato progettato da due aziende hi-tech, la casertana TopView e la torinese Zona Engineering, che sono ora alla ricerca di partner per finanziarne lo sviluppo. Questo originale drone-taxi ha le dimensioni di un’auto familiare di classe C con circa 4 metri di lunghezza ed ha un peso senza passeggeri di quasi 8 quintali. E’ dotato di propulsione ibrida, con un motore endotermico che gli consente di percorrere su ruote le strade urbane, ricaricando contemporaneamente le batterie di sei rotori per la fase di volo con un’autonomia di circa 30 minuti.

FLYNAS INTRODUCE VOLI INTERNAZIONALI VERSO ALULA – flynas, compagnia aerea saudita, low-cost leader in Medio Oriente, ha annunciato il recente incremento del suo operativo che include i primi voli diretti internazionali con destinazione AlUla International Airport. A partire dal 19 novembre 2021, i primi voli internazionali per AlUla decolleranno da Dubai e Kuwait. Le altre rotte domestiche parte di questa espansione saranno Riyadh, Dammam e Jeddah. I viaggiatori internazionali potranno per la prima volta beneficiare di un accesso diretto ad uno dei siti storici e archeologici più rilevanti al mondo. Il primo volo per AlUla da Dubai International Airport sarà inaugurato il 19 novembre 2021 con una cerimonia speciale che celebrerà la storia e il patrimonio culturale di AlUla, promuovendo i servizi aerei di flynas. Il piano dei voli internazionali e domestici da/per Alula sarà: 4 voli settimanali tra AlUla e Riyadh; 3 voli settimanali tra AlUla e Dubai; 3 voli settimanali tra AlUla e Jeddah; 3 voli settimanali tra AlUla e Dammam; 2 voli settimanali tra AlUla e Kuwait.

ETIHAD AIRWAYS LANCIA ABU DHABI COME DESTINAZIONE PER LE CORSE AUTOMOBILISTICHE – Etihad Airways ha lanciato oggi la terza fase delle sue celebrazioni per il giubileo d’oro. In una serie di video lanciati nelle prossime tre settimane, Etihad riunirà esperti dei settori della Formula 1, della musica e della moda di tutto il mondo, con la loro controparte degli Emirati, ospitata negli Emirati Arabi Uniti. Nel video di lancio, la prima Emirati female racing driver, Amna Al Qubaisi, mostra le credenziali di Abu Dhabi come destinazione di corse di livello mondiale. “Gli Emirati Arabi Uniti ospitano molte incredibili attrazioni turistiche e in questo video desideriamo dare al mondo uno sguardo sulla vivace scena delle corse, in particolare mentre ci prepariamo per ospitare il prossimo Formula 1 Etihad Airways Abu Dhabi Grand Prix”, ha affermato Amina Taher, Vice President Brand, Marketing and Sponsorships, Etihad Airways. “Poiché le restrizioni di viaggio si sono rapidamente allentate, siamo lieti di mostrare che gli Emirati Arabi Uniti stanno accogliendo i turisti e speriamo che questo video ispiri più fan delle corse a venire a godersi il circuito di Yas Marina per la Formula 1 e i numerosi eventi e attività legati alle corse che si svolgono tutto l’anno”.

IATA: SI INTRAVEDE UN PERCORSO VERSO LA NORMALITA’ – Willie Walsh, IATA’s Director General, ha parlato all’AACO AGM. Tra le altre cose ha affermato: “IATA riunisce l’industria per discutere e concordare una via da seguire a livello globale per le compagnie aeree. Non è un segreto che il COVID-19 abbia devastato l’industria aeronautica. Nel 2020, le compagnie aeree hanno perso globalmente 138 miliardi di dollari. Le perdite si ridurranno a 52 miliardi di dollari quest’anno. E prevediamo un’ulteriore riduzione a una perdita di $12 miliardi nel 2022. Sommate questo e il bilancio che COVID-19 avrà sulle finanze del settore supera i $201 miliardi. Per le compagnie aeree con sede in questa regione stimiamo una perdita cumulativa di $6,8 miliardi per quest’anno, con un miglioramento a $4,6 miliardi di perdite per il prossimo anno. Siamo, tuttavia, oltre il punto peggiore. E possiamo vedere un percorso verso la normalità. Il business cargo sta già operando al 9% sopra i livelli pre-crisi e in Medio Oriente al 18%. Laddove i governi non hanno limitato i viaggi, la ripresa del business dei passeggeri è stata rapida. Si prevede che i mercati domestici raggiungeranno quasi il 75% dei livelli pre-crisi entro la fine di quest’anno, ma sfortunatamente i viaggi internazionali, dove vediamo continuare le restrizioni ai viaggi, dovrebbero raggiungere solo il 22%. L’anno prossimo prevediamo che i mercati domestici saranno quasi dove erano nel 2019. Ma i viaggi internazionali rimarranno in ritardo. Ci stiamo muovendo nella giusta direzione, se non così velocemente come vorremmo andare. Il compito che ci attende è formidabile. Ma l’atmosfera generale del settore è di cauto ottimismo. Sono lieto di dire che questa regione è stata pioniera nell’implementazione di IATA Travel Pass. Emirates Airline, Etihad Airways, Jazeera Airways e Qatar Airways stanno introducendo IATA Travel Pass in un’implementazione graduale attraverso le loro reti. E altre sette compagnie aeree della regione stanno sperimentando la soluzione. Anche i governi del Medio Oriente stanno assumendo un ruolo di leadership in questo settore. I primi rapporti che ci arrivano dall’Arabia Saudita, dagli Emirati Arabi Uniti e dal Qatar sono molto positivi. L’altro grande problema è la sostenibilità. Riconosciamo tutti che la libertà di volare dipenderà dalla nostra capacità di volare in modo sostenibile. E il lavoro della COP26 sta sottolineando quanto sia importante. Desidero concludere ringraziando l’AACO e congratulandomi con loro per l’eccellente lavoro che svolgono per i loro membri. È un ottimo esempio per le associazioni regionali. Mi sono impegnato per conto di IATA e lavoreremo insieme per promuovere i nostri obiettivi di settore, incluso il raggiungimento dell’obiettivo critico net-zero”.