GE FORNISCE AVIONICS AND POWER SYSTEMS PER I NUOVI GULFSTREAM G400 E G800 – GE Aviation fornisce data concentration network, advanced power management system and health management system per i business jet Gulfstream G400 e Gulfstream G800 recentemente presentati. “Siamo entusiasti di continuare la nostra collaborazione tecnologica con Gulfstream per i velivoli G400 e G800. Gulfstream è leader nel settore dei business jet e questa tecnologia collaudata è stata un elemento di differenziazione per i Gulfstream G500 e Gulfstream G600. Stiamo lavorando con Gulfstream per continuare questa leadership nel mercato”, ha affermato Brad Mottier, president of Systems for GE Aviation. Il data concentration network per il G400 e il G800 è comune al G500 e al G600 e si basa sul GE common core system del Boeing 787. Il sistema fornisce una rete dati integrata altamente configurabile per l’aeromobile e offre un modo per collegare senza soluzione di continuità l’avionica e gestire aircraft functions. Utilizzando la suite di strumenti di GE, il data concentration network può essere rapidamente riconfigurato, consentendo un’integrazione efficiente e riducendo significativamente i costi di modifica durante la vita dell’aeroplano. A fianco di questo network sui G400 e G800 c’è il GE advanced power management system, comune anche a G500 e G600. “Il power management system fornisce ai produttori di aeromobili un maggiore controllo della configurazione attraverso la suite di strumenti di GE e la sua architettura flessibile pre-progettata può ridurre significativamente l’integration risk durante il ciclo di vita dell’aeromobile”, ha commentato Andrew Carlisle, vice president of Systems Sales and Commercial Operations for GE Aviation. “L’health management system su G400 e G800 si basa sulla tecnologia di GE installata sui G500 e G600 e alimenta il Gulfstream’s PlaneConnect™ system su Gulfstream G650”, ha aggiunto Carlisle. “Il sistema includerà un monitoraggio avanzato con il calcolo di oltre 9.000 parametri, con comunicazioni in tempo reale tramite satellite, trasmissione Wi-Fi e 4G/cellulare”.

GE AVIATION: UN AW189 DI BEL AIR AVIATION RAGGIUNGE LE 5.000 ENGINE FLIGHT HOURS CON MOTORI CT7 – Un elicottero Bel Air Aviation AW189 ha superato le 5.000 engine flight hours operando con il motore CT7-2E1 di GE. Da quando è entrato in servizio nel novembre 2014, questo AW189 ha avuto zero engine shop visits e si pone come il leader della flotta AW189/CT7 nelle total engine flight hours. “Raggiungere 5.000 engine flight hours con zero shop visit è un’incredibile illustrazione dell’affidabilità di livello mondiale che il CT7 offre ai nostri clienti per una vasta gamma di missioni”, ha affermato Elissa Lee, GE Aviation’s CT7 Programs Director. “Congratulazioni a Bel Air. Siamo molto orgogliosi di continuare a supportare i vostri motori CT7”. Bel Air Aviation, con sede in Danimarca, è specializzata in voli verso offshore oil and gas and offshore wind turbine sites. Con due elicotteri AW189 con motore CT7 nella sua flotta, Bel Air è il leader mondiale nelle AW189 flight hours. Bel Air utilizza i servizi TrueChoice Flight Hour di GE Aviation, un piano di manutenzione del motore che aiuta gli operatori a ottimizzare il costo di proprietà dell’intero ciclo di vita dei loro engine assets. “Siamo stati tra i primi operatori al mondo a prendere in consegna l’AW189 e siamo molto orgogliosi di mantenere la nostra posizione di leader della flotta AW189 in tutto il mondo, offrendo una vasta gamma di voli offshore nel Mare del Nord”, ha affermato Susanne Hessellund, CEO di Bel Air Aviation. “Il fatto che abbiamo volato senza problemi per più di 5.000 ore sul primo dei nostri elicotteri AW189 dimostra l’elevata affidabilità sia dei motori CT7 che dell’elicottero AW189 stesso. Apprezziamo molto la nostra stretta collaborazione con GE e non vediamo l’ora di continuare la nostra partnership”. La versione -2E1 della famiglia CT7 è progettata con un’enfasi sul basso consumo di carburante e bassi costi operativi. Il motore sfrutta oltre 100 milioni di ore di volo di esperienza dalla famiglia di motori T700/CT7, incorporando un FADEC all’avanguardia e materiali avanzati, principalmente nella sezione della turbina. L’affidabilità del motore CT7-2E1 è aumentata dall’approccio di miglioramento continuo di GE alle performance del motore. GE ha rilasciato l’aggiornamento software versione 6.0 per -2E1 all’inizio del 2021, che consente un migliore time-on-wing, manutenzione predittiva digitale e time limited dispatch. Come con tutti i motori di GE, il CT7-2E1 può funzionare con miscele approvate di SAF. GE è fortemente coinvolta nella qualificazione e nel collaudo delle miscele SAF approvate.

ETIHAD ENGINEERING SI AGGIUDICA UN BOEING 737 HEAVY MAINTENANCE CONTRACT DA VIRGIN AUSTRALIA – Etihad Engineering, uno dei principali aircraft maintenance, repair, and overhaul (MRO) services provider con sede ad Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti, si è aggiudicato un heavy maintenance contract da Virgin Australia per la sua flotta di Boeing 737. L’ambito del contratto copre heavy maintenance and modifications su più di 30 nose to tail aircraft per la più grande compagnia aerea per dimensione della flotta con il marchio Virgin. Il contratto è stato annunciato durante il Dubai Airshow. Abdul Khaliq Saeed, Chief Executive Officer, Etihad Engineering, ha dichiarato: “Siamo lieti di accogliere un altro stimato cliente australiano nella nostra struttura ad Abu Dhabi. Con la riapertura dei confini australiani e la ripresa dei voli internazionali, siamo tutti pronti a supportare il team Virgin Australia assicurando che la sua flotta di Boeing 737 continui a spiccare il volo in perfetta forma mentre soddisfa il previsto aumento della domanda di passeggeri”. Stuart Aggs, Chief Operations Officer, Virgin Australia, ha dichiarato: “Mentre i voli nazionali e internazionali stanno crescendo, Virgin Australia è concentrata più che mai sulla sicurezza e sull’assicurare che i nostri velivoli operino e siano mantenuti allo standard più alto possibile”. Etihad Engineering ha costantemente ampliato le sue capacità complete sulle principali piattaforme commerciali Boeing e Airbus, tra cui l’A350 e l’A320neo, e collabora con i leader del settore a livello regionale e globale per rafforzare la propria presenza di clienti globali oltre il Medio Oriente in Europa, Asia, Africa, Australia e America Latina. La struttura all’avanguardia di Etihad Engineering si trova ad Abu Dhabi, adiacente all’aeroporto internazionale di Abu Dhabi, su un’area di 500.000 mq con 140.000 mq dedicati al parcheggio e alla conservazione degli aeromobili. Gli hangar per aeromobili della struttura coprono circa 66.000 mq, inclusi 10.000 mq di impianti di verniciatura per aeromobili. La società ha portato a termine con successo complessi progetti di manutenzione nel corso degli anni per le compagnie aeree di tutto il mondo.

ANA HD INCLUSA NEL DOW JONES SUSTAINABILITY WORLD INDEX PER IL QUINTO ANNO CONSECUTIVO – ANA HOLDINGS INC. è stata selezionata come membro del Dow Jones Sustainability World Index (di seguito “DJSI”) per il quinto anno consecutivo e del Dow Jones Sustainability Asia Pacific Index per il sesto anno consecutivo. “La sostenibilità è al centro della visione e della filosofia aziendale del Gruppo ANA, poiché miriamo a crescere come azienda che contribuisce alla società attraverso il nostro core business, comprendendo i bisogni e le aspettative della nostra comunità. Siamo molto orgogliosi di essere inclusi ancora una volta nel prestigioso Dow Jones Social Responsible Investment (SRI) index e poter agire come leader nel settore delle compagnie aeree”, ha affermato Chikako Miyata, Senior Vice President and Director of Corporate Sustainability, ANA HD. “Mentre il settore aereo continua a essere colpito dal COVID-19, supereremo questa crisi come gruppo e promuoveremo ulteriormente la gestione ESG in modo da poter continuare a servire i bisogni della società”. ANA HD è stata elogiata da Dow Jones per i suoi sforzi di sostenibilità aziendale, tra cui brand management, information security, passenger safety, talent attraction & retention, environmental reporting. La compagnia aerea ha anche ricevuto riconoscimenti per la sua strategia per il clima e gli sforzi per i diritti umani.

ETIHAD AIRWAYS: PROSEGUE LA CAMPAGNA “HOSTING THE WORLD” – Etihad Airways ha lanciato il secondo di tre video nell’ambito della sua campagna “Hosting the World”. I video riuniscono esperti dei campi della Formula 1, della musica e della moda di tutto il mondo, con la loro controparte degli Emirati, ospitata negli Emirati Arabi Uniti. Per l’ultimo video, la compagnia aerea ha commissionato un brano musicale unico, che combina due stili distintivi, ispirato al viaggio straordinario che gli Emirati Arabi Uniti hanno intrapreso negli ultimi 50 anni. Amina Taher, Vice President Brand, Marketing and Sponsorships, Etihad Airways ha dichiarato: “La poesia negli Emirati Arabi Uniti è una forma d’arte celebrata e questo lo ha reso il concetto perfetto per la campagna “Hosting the World” di Etihad che celebra lo spirito degli Emirati Arabi Uniti. Attraverso questa campagna, speriamo di ispirare i viaggiatori a visitare ancora una volta gli Emirati Arabi Uniti ed esplorare lo splendido scenario mostrato nel video”.