Iberia rinnova il suo impegno nel lungo raggio per la stagione estiva

Iberia continua con l’obiettivo di stimolare i viaggi come strumento per rilanciare l’attività economica, scommettendo sulla ripresa dei voli. Nonostante abbia già presentato un programma di voli ottimista per questa stagione invernale, con incrementi nel corto, medio e lungo raggio, e il reincorporamento di nuove destinazioni come le Maldive e Cali, in Colombia, la compagnia è già immersa nella preparazione del suo programma estivo, dove ci saranno anche aumenti significativi in diverse destinazioni della sua rete a lungo raggio, oltre al recupero della rotta per San Francisco e alle prime di Dallas e Washington.

L’America Latina è senza dubbio uno dei mercati più importanti per la compagnia aerea e per la stagione estiva ha progettato un programma con più voli verso i suoi principali mercati. Il Messico sperimenterà uno degli aumenti più notevoli, con cinque frequenze in più a settimana, e da aprile a ottobre avrà 19 voli settimanali in ogni direzione.

La Colombia è uno dei paesi che ha recentemente revocato le restrizioni sui voli dalla Spagna. Da febbraio 2022 Iberia avrà due voli giornalieri tra Madrid e Bogotà, superando la capacità che offriva prima della pandemia. Inoltre, il 2 dicembre, Iberia riprenderà i voli con Cali, rotta che ha recuperato questa estate e che opererà nuovamente per tutta la stagione invernale.

Aumenteranno anche i voli con l’Argentina, con un massimo di quattro frequenze settimanali aggiuntive, a seconda del mese. Da aprile a luglio Iberia ha programmato 12 voli settimanali tra Madrid e Buenos Aires, che passeranno a 14 nel mese di agosto e a 13 nei mesi di settembre e ottobre.

Gli Stati Uniti sono uno dei mercati chiave per Iberia. Ancor prima dell’annuncio della revoca delle restrizioni ai viaggi turistici, Iberia ha progettato un programma per la stagione invernale con voli verso tutte le destinazioni volate prima della pandemia. Per la stagione estiva ha in programma non solo più voli, ma anche nuove destinazioni.

Nell’estate 2022 New York avrà 14 frequenze settimanali, quattro in più di adesso. Ci saranno anche due voli giornalieri per Miami, quattro frequenze in più rispetto a questo inverno.

Da marzo a ottobre anche Chicago passerà da cinque a sette voli settimanali, Boston passerà da tre a sei frequenze settimanali, arrivando a voli giornalieri nei mesi di agosto e ottobre, a Los Angeles i voli aumenteranno da tre a cinque frequenze settimanali, che raggiungeranno le sei ad agosto.

L’offerta si completerà, a partire da aprile, con due nuove destinazioni – Dallas e Washington – e il recupero di San Francisco. Dallas e Washington avranno quattro frequenze settimanali e San Francisco tre.

San Juan de Puerto Rico fa parte dell’accordo commerciale congiunto per le rotte tra l’Europa e il Nord Atlantico che Iberia mantiene insieme ad American Airlines, British Airways e Finnair. Da aprile ad agosto Iberia offrirà cinque voli settimanali tra Madrid e San Juan, uno in più rispetto ad oggi.

La compagnia aerea ha lanciato questa mattina l’offerta Black Friday, con molti voli a tariffe convenenienti. Ad esempio, Miami a partire da 141 euro a tratta, Chicago da 150 euro, New York da 154 euro.

Prezzi economici anche per le principali città europee: Lisbona e Porto da 29 euro a tratta; Nizza, Bruxelles o Torino da 35 euro; Parigi da 36 euro; Berlino o Vienna da 39; Dubrovnik o Funchal da 49 euro, voli per Marrakech da 29 euro o per Casablanca da 49 euro.

I prezzi sono validi per gli acquisti effettuati fino al 30 novembre e per volare dall’11 gennaio 2022 al 9 giugno 2022, ad eccezione di Pasqua, ponte di maggio e ponte di San Isidro.

Miguel Henales, direttore del business digitale e delle vendite dirette di Iberia, sottolinea: “La campagna di quest’anno è molto importante per generare prenotazioni per i primi mesi del 2022. Abbiamo offerte per tutte le nostre destinazioni e, soprattutto, per quelle in cui si può volare senza restrizioni dalla Spagna”.

(Ufficio Stampa Iberia – Photo Credits: Iberia)