ACI World rinnova il suo impegno per lo sviluppo sostenibile dell’ecosistema aeronautico

Airports Council International (ACI) World ha rinnovato il suo impegno per la sostenibilità dell’ecosistema dell’aviazione e ha invitato i regolatori internazionali e nazionali a supportare il settore aeroportuale nel raggiungimento dei suoi obiettivi collettivi di sviluppo sociale, ambientale ed economico sostenibile.

Una risoluzione chiave, approvata alla 31st ACI World Annual General Assembly (WAGA) e che ha sostenuto il tema della sostenibilità della conferenza annuale ACI World, ha delineato i prossimi passi sullo sviluppo sostenibile dell’ecosistema aeronautico.

Ha riconosciuto la necessità di promuovere uno sviluppo ristoratore, riducendo e affrontando in modo proattivo i rischi e aumentando i benefici sociali ed economici degli aeroporti bilanciandoli adeguatamente con gli aspetti ambientali del business.

Rilevando l’impatto del COVID-19 sull’intero settore dell’aviazione e l’importanza della collaborazione tra le parti interessate dell’aviazione e non, ACI World ha riaffermato l’impegno del settore a raggiungere net zero carbon emissions entro il 2050; abbracciare la tecnologia e l’innovazione; lavorare per soddisfare le aspettative del pubblico e i valori della società; proteggere la biodiversità e prevenire il traffico di specie selvatiche.

Pertanto, la risoluzione ha deciso di incoraggiare gli operatori aeroportuali a continuare a sviluppare i loro piani d’azione volontari per la decarbonizzazione degli aeroporti e a incorporare la sostenibilità al centro delle loro strategie di business. Inoltre, ha invitato i governi e le parti interessate a sostenere e lavorare in collaborazione con l’industria aeroportuale per raggiungere i suoi obiettivi collettivi di sviluppo sostenibile sociale, ambientale ed economico.

“I risultati della ACI Latin America and Caribbean/World Annual Assembly, Conference, and Exhibition hanno dimostrato la leadership di sostenibilità del settore aeroportuale”, ha affermato Luis Felipe de Oliveira, ACI World Director General. “ACI è stata la prima organizzazione aeronautica globale a impegnarsi per un 2050 net zero carbon goal l’8 giugno 2021 e la nostra adesione ha riaffermato questo impegno al 31° WAGA a Cancun, Messico.

ACI sostiene anche la recente Dichiarazione resa dai ministri e dai rappresentanti dei governi alla recente United Nations Climate Change Conference (COP26), che ha chiesto l’adozione più ampia di obiettivi di decarbonizzazione da concordare alla ICAO 2022 Assembly. Gli aeroporti e l’aviazione hanno bisogno di più impegni dei governi come questo se vogliamo prosperare collettivamente e massimizzare i nostri benefici socio-economici per le comunità di tutto il mondo. ACI continuerà a chiedere ai governi e alle autorità di regolamentazione di supportare l’industria nel raggiungimento dei suoi obiettivi collettivi di sviluppo sociale, ambientale ed economico sostenibile. La collaborazione è la strada per raggiungere questi obiettivi”.

Alla cerimonia di chiusura della conferenza, ACI World ha annunciato che la Moroccan Airports Authority (ONDA) ospiterà la conferenza annuale del prossimo anno che si terrà a Marrakech, Marocco, dal 24 al 26 ottobre 2022.

“La Maroccan Airports Authority (ONDA) è lieta, ancora una volta, di ospitare la prossima ACI Africa/World Annual General Assembly, Conference, and Exhibition nel 2022. È con grande piacere che vi accoglieremo a Marrakech. Sono convinta che questo incontro rafforzerà il nostro ottimismo e la nostra volontà per una ripresa sostenibile sicura e irreversibile”, ha affermato Mrs. Habiba LAKLALECH, CEO, ONDA.

“Non vediamo l’ora di lavorare con ACI Africa region e ONDA per la 32nd Annual ACI Africa/World Annual General Assembly, Conference, and Exhibition”, ha affermato l’ACI World Director General, Luis Felipe de Oliveira. “Non abbiamo dubbi che tutti i delegati saranno accolti calorosamente l’anno prossimo mentre avanziamo collettivamente sulla strada della ripresa sostenibile”.

Il sondaggio ACI Global Traveler mostra che i passeggeri rimangono positivi nei confronti dei viaggi aerei

Airports Council International (ACI) World ha pubblicato la seconda edizione dell’ASQ Global Traveler Survey, che conferma che i viaggiatori rimangono molto positivi per quanto riguarda la loro disponibilità a viaggiare in aereo.

I risultati 2021 sono stati lanciati durante la seconda giornata dell’ACI LAC/World Annual General Assembly, Conference, and Exhibition, a Cancun, Messico. Il completamento del rapporto è stato supportato da InterVISTAS, Platinum Advisory Partner, da KONE, ICF e Plaza Premium Group come sponsor Premium.

Dai risultati del sondaggio dello scorso anno, i viaggiatori hanno sviluppato una percezione più ponderata e informata della pandemia e questo influenzerà il loro futuro comportamento di volo.

Un nuovo segmento che emerge dalla ricerca mostra che il 48% degli intervistati ha viaggiato dall’inizio della pandemia. Il sondaggio suggerisce che gli intervistati che hanno viaggiato durante la pandemia hanno maggiori probabilità di viaggiare di nuovo in aereo prima e più frequentemente. Queste osservazioni evidenziano che, tornando al viaggio aereo, ci si sente sicuri e protetti.

Al contrario, coloro che non hanno ancora volato dall’inizio della crisi tendono ad essere meno fiduciosi in quanto non hanno ancora sperimentato i cambiamenti che gli aeroporti hanno implementato durante il viaggio dei passeggeri. Questo problema è ulteriormente aggravato dalla mancanza di misure armonizzate tra i governi, in particolare per quanto riguarda i viaggi internazionali.

La seconda nuova segmentazione della ricerca si è basata sullo stato di vaccinazione dei viaggiatori, rivelando risultati polarizzati. Anche se tutti gli intervistati sono ugualmente interessati a viaggiare di nuovo in aereo, gli intervistati vaccinati, sebbene protetti dal vaccino, conservano preoccupazioni per la loro sicurezza durante il viaggio e desiderano una chiara rassicurazione sul fatto che l’ambiente aeroportuale sia sicuro. Tali risultati evidenziano l’importanza e la rilevanza del programma ACI Airport Health Accreditation che assiste gli aeroporti valutando quanto le loro misure sanitarie siano allineate con gli standard globali, rafforzando la fiducia dei passeggeri.

“Il COVID-19 ha causato cambiamenti sostanziali nel comportamento umano e ha provocato una serie completamente nuova di aspettative che influenzano il modo in cui prodotti e servizi dovrebbero essere forniti e sperimentati, e il settore aeroportuale non fa eccezione”, ha affermato l’ACI World Director General, Luis Felipe de Oliveira. “Sebbene questo cambiamento drammatico rappresenti una sfida importante per i team di customer experience degli aeroporti che devono soddisfare e superare una vasta gamma di nuove aspettative dei viaggiatori, apre anche nuove opportunità per migliorare i livelli complessivi di soddisfazione.

Il sondaggio ASQ Global Traveller 2021 fornisce una prospettiva aggiornata sulla velocità di ritorno al viaggio aereo e offre approfondimenti e indicazioni chiave per aiutare gli aeroporti e altre parti interessate ad evolvere le proprie strategie di customer experience e mantenere il proprio vantaggio competitivo, mentre il settore lavora verso un recupero duraturo a lungo termine.

Tuttavia, una parte fondamentale di questo sforzo per costruire la fiducia dei passeggeri è il sostegno dei governi. ACI continua a invitare i governi ad agire per attuare approcci pragmatici e basati sul rischio, come il riconoscimento reciproco dei vaccini e soluzioni interoperabili per la prova dello stato di salute”.

Il rapporto offre sia una prospettiva globale che approfondimenti regionali. La guida fornisce dashboard regionali che mettono in evidenza alcune delle specificità chiave che dovrebbero essere prese in considerazione quando si progetta un piano strategico per l’esperienza del cliente per un aeroporto specifico.

ACI terrà anche webinar sull’argomento, con il primo che si terrà il 30 novembre 2021, che rivelerà i risultati dell’ASQ Global Traveler Survey 2021, seguito da una tavola rotonda di esperti del settore su come stanno adattando i loro servizi e accelerando la ripresa del settore. Durante il secondo webinar del 7 dicembre 2021, un gruppo di esperti offrirà le proprie prospettive su come affrontare le sfide e su come adattare l’infrastruttura, la tecnologia e i nuovi flussi di entrate.

(Ufficio Stampa ACI World)