INCONTRO AL VIMINALE TRA IL MINISTRO LAMORGESE E ASSAEROPORTI – Il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha incontrato al Viminale il Presidente di Assaeroporti Carlo Borgomeo per un primo costruttivo confronto sulle attività di controllo delle frontiere negli aeroporti italiani. Al colloquio erano presenti anche i Vicepresidenti di Assaeroporti Armando Brunini e Roberto Naldi e il Direttore Generale dell’Associazione Valentina Menin. I rappresentanti di Assaeroporti hanno ringraziato il Ministro per l’utile occasione di condivisione, evidenziando l’esigenza di adottare al più presto tutte le misure necessarie per evitare disagi negli aeroporti, anche in vista delle festività natalizie. La delegazione ha, inoltre, rappresentato al Ministro le forti criticità legate alla prossima implementazione del cosiddetto Entry/Exit System, ovvero il nuovo sistema centralizzato di ingressi/uscite per i cittadini di Paesi Extra UE che attraversano le frontiere esterne dell’Unione europea. Nell’evidenziare la necessità che le società di gestione aeroportuale vengano sostenute finanziariamente per l’acquisto delle dotazioni tecnologiche necessarie, Assaeroporti ha chiesto di sostenere in sede europea una proroga al 2023 della scadenza prevista per l’entrata in esercizio del nuovo sistema.

L’ESA SCEGLIE AIRBUS PER LA EXOPLANET MISSION ARIEL – L’European Space Agency (ESA) ha firmato un contratto con Airbus per la realizzazione della missione Ariel (Atmospheric Remote-sensing Infrared Exoplanet Large-survey). Ariel è la quarta medium-class mission nel Cosmic Vision programme dell’ESA. Ariel studierà la composizione degli esopianeti, come si sono formati e come si evolvono, esaminando un campione diversificato di circa 1000 pianeti extrasolari nelle lunghezze d’onda del visibile e dell’infrarosso. È la prima missione dedicata a misurare con precisione la composizione chimica e le strutture termiche degli esopianeti in transito. Il valore del contratto è di circa 200 milioni di euro. “Airbus ha una vasta esperienza nelle principali missioni scientifiche rivoluzionarie, tra cui JUICE, Gaia, Solar Orbiter, LISA Pathfinder e CHEOPS, su cui stiamo costruendo per l’ultima missione scientifica dell’ESA, Ariel”, ha affermato Jean-Marc Nasr, Head of Space Systems, Airbus. “Nelle nostre strutture di Tolosa, il più grande sito spaziale in Europa, abbiamo tutte le risorse, le strutture e le competenze per progettare, produrre e integrare il veicolo spaziale e supportare attivamente l’ESA con lo sviluppo del payload. Airbus Stevenage è completamente integrato nel team principale per avionics, Radio Frequency communication and electrical design della piattaforma, come dimostrato con successo per lo sviluppo di Gaia”. Airbus guiderà il consorzio industriale europeo con più di 60 appaltatori per la costruzione del satellite e fornirà competenze e supporto all’ESA per lo sviluppo del payload module. “Con questa pietra miliare per la missione Ariel celebriamo la continuazione dell’eccezionale rapporto con i nostri partner industriali per mantenere l’Europa in prima linea nell’eccellenza nel campo della ricerca sugli esopianeti anche nel prossimo decennio e oltre”, ha affermato Günther Hasinger, ESA’s Director of Science. La missione si concentrerà su pianeti caldi e caldi, che vanno dalle super-Terre ai giganti gassosi che orbitano vicino alle loro stelle madri, sfruttando le loro atmosfere ben mescolate per decifrare la loro composizione di massa.

SAS: IL TRAFFICO A NOVEMBRE 2021 – A novembre più di 1,3 milioni di passeggeri hanno viaggiato con SAS, con un aumento di poco più del 300% anno su anno. Allo stesso tempo, SAS ha aumentato la sua capacità del 143% rispetto allo scorso anno ed è arrivata a un livello simile rispetto al mese precedente. Il load factor è stato del 61%, in aumento di 36 punti percentuali rispetto allo scorso anno e di 1,6 punti percentuali rispetto a ottobre. L’allentamento delle restrizioni di viaggio ha successivamente portato a un aumento delle vendite di biglietti sia a livello internazionale che domestico, il che si vede chiaramente confrontando i numeri con l’anno scorso e con i mesi precedenti. “Abbiamo assistito a un graduale aumento della domanda negli ultimi mesi, poiché le restrizioni ai viaggi sono state revocate. La domanda e la vendita dei biglietti si sono stabilizzate in vista dell’inverno, che in generale è un periodo più lento. Tuttavia, con le nuove varianti del virus COVID-19 che si stanno diffondendo in tutto il mondo, il futuro continua ad essere incerto. Entrando nella stagione invernale, dobbiamo rimanere flessibili quando si tratta della nostra capacità per rispondere alla domanda tra i viaggiatori scandinavi”, afferma Anko van der Werff, Presidente e CEO di SAS.

LUFTHANSA TECHNIK: TAP AIR PORTUGAL SCEGLIE AVIATAR PER DIGITAL FLEET SUPPORT – TAP Air Portugal e Lufthansa Technik AG hanno firmato un five-year agreement for digital support by AVIATAR per l’intera flotta Airbus. Per ottimizzare digitalmente le sue operazioni aeronautiche e beneficiare di risparmi sui costi, TAP Air Portugal utilizzerà le soluzioni AVIATAR, tra cui Condition Monitoring, Event Analytics, Fleet Map. Inoltre, la compagnia aerea diventa partner di sviluppo per future soluzioni sulla piattaforma digitale. Le aircraft health monitoring solutions di AVIATAR sono state testate dal team di TAP Air Portugal in parallelo e al posto della loro soluzione attuale, inclusa una valutazione dettagliata della qualità. Ciò ha consentito uno sviluppo collaborativo della soluzione complessiva per TAP Air Portugal e ha anche migliorato l’esperienza per l’intera comunità. “TAP Air Portugal segue un rigoroso processo di selezione per i fornitori di servizi. Dopo un periodo sperimentale, AVIATAR ha soddisfatto e confermato le nostre aspettative in merito a funzionalità, lavoro di squadra e sforzi di miglioramento continuo per rafforzare e digitalizzare il nostro supporto tecnico alla flotta”, ha affermato Mário Lobato de Faria, Chief Technical Officer of TAP Air Portugal. “Pertanto, non vediamo l’ora di beneficiare di una maggiore disponibilità di aeromobili, aprendo la strada alla manutenzione predittiva e a ulteriori risparmi sui costi, nonché a una stretta relazione orientata al futuro con il nostro partner Lufthansa Technik”. “TAP Air Portugal è la compagnia aerea leader del Portogallo e siamo molto orgogliosi che AVIATAR sia stata selezionata come partner preferito a lungo termine”, ha affermato Kai-Stefan Roepke, Vice President Corporate Sales EMEA, Lufthansa Technik. “La nostra esperienza in digital fleet services and tech-ops support aiuterà a migliorare ulteriormente le operazioni della flotta di TAP Air Portugal. Non vediamo l’ora di continuare la nostra partnership di fiducia e di espandere ulteriormente la nostra collaborazione anche come partner di sviluppo innovativo”. Lanciata nel 2017, AVIATAR è la piattaforma indipendente per prodotti e servizi digitali sviluppata da Lufthansa Technik. AVIATAR combina soluzioni di gestione della flotta, scienza dei dati e competenze ingegneristiche per fornire una gamma completa di servizi e prodotti digitali integrati per compagnie aeree, MRO companies, OEM e lessor, che si integrano perfettamente con l’adempimento fisico in TechOps e oltre.

JILL ALBERTELLI SUCCEDE A MATTHEW BROMBERG COME PRESIDENT OF PRATT & WHITNEY MILITARY ENGINES – Pratt & Whitney ha nominato oggi Jill Albertelli Presidente del suo Military Engines business, succedendo a Matthew Bromberg, che ha deciso di lasciare l’azienda per perseguire altre opportunità. Albertelli, più recentemente Pratt & Whitney’s senior vice president of Transformation and Strategy, guiderà la Military Engines organization con efficacia da oggi e lavorerà a stretto contatto con Bromberg fino alla fine di quest’anno per garantire una transizione senza intoppi. “Il Pratt & Whitney’s Military Engines business è ben posizionato per il successo a lungo termine grazie alla sua tecnologia e all’offerta di prodotti per un solido portafoglio di piattaforme importanti come l’F-35, il B-21 e il KC-46″, ha affermato Chris Calio, Pratt & Whitney President. “Questo slancio continuerà e crescerà con Jill, che porta nel ruolo 30 anni di eccellenza tecnica e di leadership. Sono fiducioso che il Military Engines business continuerà a soddisfare le elevate aspettative dei nostri clienti”. Albertelli porta una storia di eccellenza dimostrata in un’ampia gamma di ruoli di leadership in Military Engines, con esperienza in ruoli di crescente importanza nell’ingegneria, nelle operazioni, nella gestione dei programmi, nelle vendite, nell’aftermarket commerciale e nella qualità del prodotto. Più di recente, ha guidato la company’s Transformation and Strategy organization, compresa la supervisione della tecnologia digitale, la costruzione della Pratt & Whitney airfoil production facility la cui apertura è prevista per il 2022, ad Asheville, NC, e la guida dell’innovativo Office of the Future dell’azienda. “Ringraziamo Matthew per la sua leadership in Military Engines e per i suoi 20 anni di illustre servizio presso Pratt & Whitney e l’ex United Technologies”, ha affermato Calio.

DRONI: NUOVI PROGETTI DOPODOMANI 9/12 A “ROMA DRONE WEBINAR CHANNEL” – Arrivano droni per il trasporto rapido di farmaci, campioni biologici, vaccini, sangue e in futuro anche di organi. Si moltiplicano infatti in Italia i progetti per l’impiego di droni in ambito sanitario, che consentiranno di ridurre drasticamente i tempi di collegamento tra strutture ospedaliere e, in alcuni casi, di contribuire a salvare pazienti in imminente pericolo di vita. In pratica, utilizzando nuovi veicoli volanti radiocomandati, dotati di una speciale capsula con ambiente e temperatura controllati, sarà possibile trasferire velocemente e in maniera sicura pacchi del peso di alcuni chilogrammi a distanza di decine di chilometri, senza dover più ricorrere alle corse di ambulanze nel congestionato traffico cittadino. Gli ultimi progetti di questi nuovi “droni medicali” saranno presentati nella prossima puntata di “Roma Drone Webinar Channel” (RDWC), il canale in diretta streaming su normativa, tecnologia e business degli Unmanned Aerial Systems (UAS), che si svolgerà dopodomani giovedì 9 dicembre (dalle ore 16) sulla pagina Facebook @romadrone sul tema “Droni in ospedale. Progetti e sperimentazioni per l’utilizzo di UAS nel trasporto di farmaci, sangue e generi biomedicali”. Numerosi sono i progetti italiani per l’impiego di droni in ambito ospedaliero che saranno presentati nella puntata di RDWC. Per ulteriori informazioni: https://romadrone.it/webinar/stagione-3.html.

ETIHAD AIRWAYS PROSEGUE LA CAMPAGNA “HOSTING THE WORLD” PER IL 50° ANNIVERSARIO DEGLI UAE – Alla fine delle celebrazioni per il 50° anniversario degli Emirati Arabi Uniti, Etihad Airways ha lanciato il terzo e ultimo video della sua campagna “Hosting the World”, che celebra la moda degli Emirati Arabi Uniti. La serie riunisce esperti dei campi della Formula 1, della musica e della moda di tutto il mondo, con la loro controparte degli Emirati, ospitata negli Emirati Arabi Uniti. Amina Taher, Vice President Brand, Marketing and Sponsorships, Etihad Airways ha dichiarato: “Ci siamo sfidati a celebrare il Golden Jubilee degli Emirati Arabi Uniti in modi che non solo riconoscessero il passato e l’eredità del paese, ma anche gli incredibili risultati che sono i mattoni per il futuro. La scena creativa degli Emirati Arabi Uniti è in forte espansione e in Etihad siamo orgogliosi di riconoscerla e onorarla attraverso questa serie unica di collaborazioni”.