AERONAUTICA MILITARE: VOLO AMBULANZA DALLA SARDEGNA – E’ atterrato ieri all’aeroporto militare di Ciampino il Falcon 900 dell’Aeronautica Militare che ha trasportato d’urgenza dalla Sardegna due bimbi in pericolo di vita bisognosi di essere trasferiti nel più breve tempo possibile presso l’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma. I due piccoli pazienti – una bimba di appena due giorni di vita ed un bimbo di due mesi, che a causa di un’insufficienza respiratoria ha viaggiato all’interno di una speciale culla termica – erano ricoverati entrambi presso l’Ospedale San Francesco di Nuoro. Il volo salva vita, richiesto dalla Prefettura di Nuoro, è stato immediatamente coordinato e disposto dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti anche quello di gestire questo tipo di missioni, attraverso l’attivazione di uno dei velivoli che la Forza Armata tiene pronti, 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno, per questo genere di necessità. Vista l’urgenza e la compatibilità ad accorpare le due esigenze, i due bimbi – nel rispetto delle misure precauzionali connesse all’emergenza sanitaria Covid-19 – sono stati imbarcati sullo stesso velivolo, insieme ai familiari e ad un’equipe medica che ne ha garantito l’assistenza durante il trasporto. Il Falcon 900, decollato dall’aeroporto di Ciampino intorno alle 13, è giunto ad Olbia, ha effettuato l’imbarco dei due bimbi e poco dopo le 15 è atterrato di nuovo a Ciampino, dove ha ripreso il servizio di prontezza operativa. Attraverso i suoi reparti di volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento ed in grado di operare anche in condizioni meteorologiche marginali per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti. Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei del 31° Stormo di Ciampino, del 14° Stormo di Pratica di Mare e della 46^ Brigata Aerea di Pisa (Ufficio Stampa Aeronautica Militare).

IL JAMES WEBB SPACE TELESCOPE E’ DECOLLATO CON LA ADVANCED CAMERA DI LOCKHEED MARTIN – Con il decollo del James Webb Space Telescope della NASA dalla Guyana francese nei giorni scorsi, l’umanità è un passo più vicina a vedere l’universo sotto una luce completamente nuova, con l’aiuto di una fotocamera costruita da Lockheed Martin. Lo strumento sarà fondamentale per dare al telescopio il primo assaggio della luce celeste. La Near Infrared Camera (NIRCam) è l’imager principale di Webb e una delle termocamere a infrarossi più sensibili mai costruite. Mentre il telescopio si posiziona nello spazio, NIRCam aiuterà ad allineare l’intricato array of mirrors di Webb. Saranno quindi necessarie immagini scientifiche durante l’intera missione. “Il viaggio di NIRCam dura da oltre due decenni e vederla decollare nello spazio su Webb è stato il culmine di molti anni di duro lavoro con Marcia Rieke e i nostri partner dell’Università dell’Arizona”, ha affermato Alison Nordt, Lockheed Martin’s space science and instrumentation director, che ha guidato lo sviluppo di NIRCam. “Webb riscriverà i libri di scienze su come comprendiamo il nostro universo ed è un onore che la tecnologia realizzata da Lockheed Martin aiuti a far progredire il futuro dello space imaging”. Il team di Lockheed Martin e dell’Università dell’Arizona ha progettato, costruito e testato NIRCam dall’Advanced Technology Center dell’azienda a Palo Alto, California. Webb è progettato per scrutare la luce più antica dell’universo, che gli scienziati ritengono sia avvenuta circa 13,5 miliardi di anni fa. Mentre l’universo si espande, quelle onde luminose che una volta erano visibili si sono ora spostate nello spettro infrarosso. Questa luce è incredibilmente lontana ed estremamente fioca, motivo per cui Webb richiede grandi specchi, insieme all’ottica ultra-precisa di NIRCam, per vederla. Prima che ciò possa accadere, il primo lavoro di NIRCam è quello di rilevare la luce infrarossa in arrivo e acquisire immagini che aiuteranno i sistemi del telescopio ad allineare correttamente i suoi 18 segmenti di specchi primari. Questo è fondamentale per garantire che Webb fornisca immagini cristalline una volta che entrerà in modalità scientifica. Per l’allineamento degli specchi di Webb all’inizio del 2022, NIRCam rileva quello che viene chiamato un “fronte d’onda”. Quando quelle particelle incontrano un altro oggetto, in questo caso l’ottica del telescopio, diventano distorte. NIRCam misura quelle distorsioni con precisione nanometrica e quei dati vengono utilizzati per adattare gli specchi di Webb. Questo processo iterativo viene eseguito finché gli specchi del telescopio non sono correttamente allineati. NIRCam deve funzionare con estrema precisione e stabilità a temperature fino a -400°F. Per consentire operazioni in condizioni così estreme, Lockheed Martin ha sviluppato una nuova tecnica per collegare le lenti ottiche di NIRCam ai loro supporti. Il metodo innovativo assicura che il freddo e le vibrazioni di lancio non causino spostamenti nell’allineamento degli obiettivi di NIRCam. Dopo oltre un decennio di meticolosa ingegneria e test rigorosi, il team ha fornito uno degli strumenti a infrarossi più potenti mai creati e NIRCam è stata completamente integrata in Webb nel 2014. Ora il telescopio viene posizionato per un decennio di osservazioni rivoluzionarie, per modellare il modo in cui vedremo lo spazio per gli anni a venire. Il Webb Space Telescope è il nuovo space science observatory più importante al mondo. Risolverà i misteri nel nostro sistema solare, guarderà al di là di mondi lontani intorno ad altre stelle e sonderà le misteriose strutture e origini del nostro universo. Webb è un programma internazionale guidato dalla NASA con i suoi partner – European Space Agency e Canadian Space Agency – e la partecipazione di molte aziende.

IL GRUPPO IBERIA LANCIA UNA CAMPAGNA BEST PRICE – Il Gruppo Iberia ha appena lanciato la sua campagna “Viajar más por menos”. La campagna sarà attivata in più di 25 paesi, affinché ogni viaggiatore possa scoprire la migliore versione di sé in ognuna di queste destinazioni. Da oggi fino al prossimo 20 gennaio si possono acquistare i biglietti per i prossimi viaggi a prezzi convenienti, con i quali volare fino al 9 giugno, nel caso di voli attraverso la Spagna e l’Europa, e fino al mese di novembre compreso, per chi parte verso l’America. Per i soci del programma fedeltà Iberia Plus, la compagnia aerea aggiunge un ulteriore sconto del 25% sugli Avios, se effettuano la prenotazione nel periodo compreso tra il 3 e il 9 gennaio. La campagna prevede anche la possibilità di acquistare pacchetti volo più hotel, senza dover ricorrere a pagine diverse. Tutte le informazioni sono disponibili su iberia.com e iberiaexpress.com.

DELTA: IL METEO INVERNALE E LA VARIANTE OMICRON IMPATTERANNO I VOLI NEL WEEK END FESTIVO – Il 30 dicembre Delta ha pevisto la cancellazione di circa 250 dei 4.179 scheduled mainline and Delta Connection flights. “Per il prossimo fine settimana, Delta prevede di cancellare ogni giorno tra i 200 e i 300 voli (compresi i voli operati sia da Delta mainline che da Delta Connection) su oltre 4.000 partenze giornaliere totali, mentre i team della compagnia continuano a fare tutto il possibile per mitigare i vincoli derivanti dal clima invernale e dalla variante omicron. I team Delta stanno lavorando per mettere in atto le cancellazioni con sufficiente anticipo in modo che i clienti vengano avvisati quando possibile prima di arrivare in aeroporto. Riprenotiamo automaticamente i clienti con voli cancellati sul successivo miglior itinerario disponibile verso la loro destinazione finale. I clienti sono caldamente incoraggiati a scaricare e utilizzare l’app Fly Delta o a visitare delta.com per controllare lo stato del volo e gestire la nuova prenotazione. Gli aggiornamenti possono anche essere inviati direttamente a un dispositivo mobile o tramite e-mail se questa opzione è selezionata durante la prenotazione o aggiunta in seguito online. Con i weather waivers attivi per Chicago, Detroit, Salt Lake City, Seattle e la regione delle Montagne Rocciose centrali e meridionali, consigliamo anche ai clienti il cui viaggio include queste città di considerare di spostare il loro viaggio prima o dopo l’evento meteorologico invernale, il che può anche aiutare a evitare inutili attese negli aeroporti. Queste modifiche possono essere apportate tramite delta.com o l’app Fly Delta. Per evitare tempi di attesa al telefono, tutti i clienti devono gestire il viaggio tramite piattaforme online o richiamare entro 72 ore dalla partenza programmata. Ci scusiamo con i clienti per l’impatto che tutto ciò sta avendo sui loro piani di viaggio. Il personale Delta sta continuando a lavorare 24 ore su 24 per reindirizzare e sostituire aeromobili ed equipaggi, per portare i clienti dove devono essere nel modo più rapido e sicuro possibile. Quando ciò non è possibile, gli specialisti delle prenotazioni Delta si stanno coordinando con il nostro Centro operativo e assistenza clienti per ottenere l’imbarco sul prossimo volo disponibile”, afferma Delta Air Lines.

DELTA: TRAVEL WAIVER A CHICAGO E ALTRI AEROPORTI PER IL METEO INVERNALE – A causa delle previsioni del tempo invernali nel New Mexico e nella Colorado Rocky Mountain region, Delta ha emesso un travel waiver, in vigore dal 31 dicembre 2021. La differenza tariffaria per i clienti verrà annullata quando il rebooked travel si verifica il o prima del 4 gennaio 2022, nella stessa cabina di servizio originariamente prenotata. Sempre a causa delle delle previsioni del tempo invernali a Chicago, Delta ha emesso un travel waiver a partire dal 1° gennaio 2022. In questo modo, la differenza tariffaria per i clienti verrà annullata quando il viaggio riprenotato si verifica entro il 6 gennaio 2022, nella stessa cabina di servizio originariamente prenotata. L’eventuale differenza di tariffa tra il biglietto originale e il nuovo biglietto sarà riscossa al momento della prenotazione. “Il team meteorologico di Delta nell’Operation and Customer Center della compagnia aerea continuerà a monitorare il meteo invernale e ad apportare modifiche secondo necessità. I clienti sono incoraggiati a controllare lo stato del volo su Delta.com o sull’app mobile Fly Delta. I clienti possono anche ricevere gli aggiornamenti inviati direttamente al proprio dispositivo mobile o tramite e-mail”, conclude Delta Air Lines.