AEROPORTI DI PUGLIA: NUOVO COLLEGAMENTO TRA BRINDISI E BORDEAUX – Dal 1° giugno si potrà volare dall’aeroporto del Salento alla volta di Bordeaux. Il collegamento, che verrà operato da Ryanair con due frequenze settimanali – mercoledì e sabato – arricchisce ulteriormente l’offerta internazionale dell’aeroporto di Brindisi, sul quale nella prossima stagione sono già previste 29 rotte internazionali e conferma il ruolo strategico dello scalo nelle politiche attrattive di tutta l’area del Salento. “Dopo gli ottimi risultati raggiunti lo scorso anno su Bari – ha dichiarato il Vice presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile – abbiamo lanciato il guanto di sfida e portato il volo anche su Brindisi. Per la prima volta in assoluto quindi, Bordeaux, città nota anche per il vino, si potrà raggiungere dall’aeroporto del Salento. Il nuovo collegamento, al quale se ne aggiungeranno altri su cui stiamo lavorando, rappresenta una delle tante sfide raccolte da Aeroporti di Puglia. Siamo convinti infatti che questo sia il momento non solo della ripresa, dopo un periodo pandemico che ha messo in pausa il sistema economico mondiale, ma della spinta sull’acceleratore. Dobbiamo investire su nuovi collegamenti e sulle infrastrutture, dobbiamo farci trovare pronti per nuove sfide e soprattutto vogliamo offrire ai passeggeri un ventaglio di offerte di collegamenti che possa rilanciare il sistema turistico pugliese. Il volo con Bordeaux oltre che rafforzare le sinergie con la compagnia, che su Brindisi ha due aeromobili di base, rappresenta un’importante occasione di sviluppo del network internazionale, anche alla luce della costante apertura della Puglia verso mercati esteri. Aeroporti di Puglia e Regione Puglia, anche durante la pandemia hanno messo a punto precise strategie finalizzate all’incremento dei flussi turistici, oltre a un sensibile potenziamento delle infrastrutture aeroportuali. Confidiamo che questo nuovo collegamento avrà importanti ricadute per l’industria turistica della nostra regione e dell’area del Sud Est in particolare, sempre pronta a soddisfare le richieste del traffico incoming”.

EASYJET: IN VENDITA IL WINTER 2023 SCHEDULE – easyJet ha messo in vendita oggi il suo winter 2023 schedule, il che significa che i voli tra il 30 novembre 2022 e il 28 febbraio 2023 sono ora disponibili per la prenotazione attraverso la rete di easyJet, comprese oltre 124 destinazioni in Europa, Nord Africa e Medio Oriente dal Regno Unito. I voli sono ora disponibili per la prenotazione su easyJet.com e tramite l’app mobile. easyJet serve 19 aeroporti del Regno Unito.

WORLD WILDLIFE DAY: EMIRATES CONTRIBUISCE A MANTENERE UN ECOSISTEMA SOSTENIBILE – Per quasi 20 anni Emirates ha contribuito a sostenere un ecosistema sostenibile ed equilibrato presso la Dubai Desert Conservation Reserve (DDCR), attraverso un investimento continuo di oltre 28 milioni di AED (7,6 milioni di dollari USA). Il finanziamento ha contribuito a preservare l’ambiente desertico unico di Dubai, ricco di flora e fauna autoctone di tutte le forme e dimensioni, e ha contribuito a sensibilizzare sull’abbondante bellezza naturale che si trova negli ecosistemi terrestri degli Emirati Arabi Uniti. DDCR è una riserva di conservazione di 225 chilometri quadrati e rappresenta quasi il 5% della superficie totale di Dubai. La riserva protegge la fauna selvatica e la vegetazione resiliente all’interno del vivace ecosistema degli Emirati Arabi Uniti e oggi ospita oltre 560 specie diverse e 31.000 alberi autoctoni. Oltre 29.000 di questi alberi sono ora sostenibili senza irrigazione, come l’albero autoctono Ghaf (Prosopis cineraria), che ha radici che possono scendere fino a 30 metri, consentendogli di raggiungere la falda freatica nel DDCR. Il DDCR è diventato anche un centro per il turismo sostenibile, con un’attenta selezione di attività che non minano gli habitat naturali della flora e della fauna locali. Il DDCR gestisce un rigoroso ‘Approved Excursion’ accreditation process per i tour operator, che seguono una formazione specializzata per conoscere la flora, la fauna e le pratiche sostenibili della riserva per proteggere l’ecosistema. Più di 125.000 visitatori si sono recati al DDCR nel 2021 e sono in corso piani per un centro visitatori presso la riserva per migliorare l’esperienza e per sviluppare programmi educativi. Emirates sostiene anche la protezione della natura selvaggia australiana attraverso la Emirates One&Only Wolgan Valley, situata nella regione delle Greater Blue Mountains, dichiarata Patrimonio dell’Umanità. La compagnia aerea è anche attivamente coinvolta nella lotta contro il traffico e lo sfruttamento illegale della fauna selvatica, è membro della United for Wildlife Transport Taskforce ed è anche partner di ROUTES (Reducing Opportunities for Unlawful Transport of Endangered Species). Emirates SkyCargo, ha adottato una politica di tolleranza zero sul commercio illegale di animali selvatici.

IBERIA: ACCORDO CON CEPYME PER LA RIPRESA – Iberia e CEPYME hanno unito le forze attraverso un accordo di collaborazione il cui obiettivo è supportare le piccole e medie imprese in questi momenti di ripresa dopo la pandemia. “La collaborazione con CEPYME è fondamentale per recuperare il segmento corporate del nostro business. Le PMI costituiscono gran parte del tessuto imprenditoriale del nostro Paese, sono i grandi creatori di occupazione e, con questo accordo, vogliamo anche contribuire alla loro ripresa, sviluppo e internazionalizzazione”, ha commentato Javier Sánchez-Prieto, presidente di Iberia, durante la sottoscrizione dell’accordo. L’accordo firmato amplia la collaborazione tra Iberia e CEPYME.

GULFSTREAM AMPLIA IL SUO SERVICE NETWORK – Gulfstream Aerospace Corp. ha annunciato di aver aperto un aircraft service center al Phoenix-Mesa Gateway Airport, per soddisfare la crescente domanda dei clienti. La nuova struttura, che si trova proprio di fronte all’aeroporto da dove inizierà la costruzione del nuovo sustainable service center di Gulfstream di 225.000 piedi quadrati, dispone di un ampio hangar che può contenere più aeromobili Gulfstream a cabina larga. “Abbiamo ricevuto un enorme interesse dai nostri clienti quando abbiamo annunciato il nostro nuovo Mesa service center lo scorso novembre”, ha affermato Derek Zimmerman, presidente, Gulfstream Customer Support. “Anticipando tale interesse, stavamo già lavorando con i funzionari del Phoenix-Mesa Gateway Airport per iniziare a fornire maintenance repair and overhaul options il prima possibile. Il Mesa Service Center di Gulfstream è l’ultimo investimento strategico che abbiamo fatto per espandere e modernizzare le nostre strutture a supporto della crescente flotta Gulfstream in tutto il mondo. Il nostro obiettivo è fornire ai nostri clienti il miglior servizio quando e dove ne hanno bisogno”. La struttura offrirà una varietà di ispezioni e manutenzioni di routine per tutti gli aeromobili in servizio Gulfstream. La struttura offrirà anche aircraft-on-ground (AOG)/drop-in support, per soddisfare eventuali esigenze immediate dei clienti. L’Arizona service center amplia il Gulfstream Customer Support network in tutto il mondo e segue le recenti espansioni a Savannah, Georgia; Van Nuys, California; Fort Worth, Texas; Palm Beach, Florida; Appleton, Wisconsin; Farnborough, nghilterra. La flotta in servizio conta quasi 3.000 aeromobili in tutto il mondo e questo ultimo annuncio segue l’introduzione di due nuovi velivoli, il large-cabin Gulfstream G400 e il Gulfstream G800, world’s longest-range business aircraft.