CARGOLUX INAUGURA IL SERVIZIO VERSO SHANNON – Cargolux annuncia che Shannon, Irlanda, è l’ultima aggiunta al suo global network. Il volo inaugurale è atterrato a Shannon il 9 giugno direttamente da Seattle. La frequenza settimanale opera la rotta Los Angeles-Seattle-Shannon-Lussemburgo, rafforzando i servizi transatlantici della compagnia aerea. L’introduzione di Shannon è un’opportunità per Cargolux di soddisfare la crescente domanda dei clienti ed espandere la propria presenza nelle isole britanniche. “Questa nuova frequenza è un gradito sviluppo per Cargolux, per connettersi con i suoi clienti globali ed espandere i servizi nell’area. Shannon è una fiorente porta commerciale e non vediamo l’ora di costruire le nostre partnership nella regione”, afferma Domenico Ceci, Cargolux Executive Vice-President Sales & Marketing. “Cargolux opera ad hoc flights per Shannon da diversi anni e questo servizio regolare rafforza l’impegno della compagnia aerea per il business nella regione. Questo ulteriore gateway in Europa offre opportunità commerciali per i partner esteri, un’opzione che Cargolux è lieta di offrire ai propri clienti”, conclude Cargolux.

DELTA RIPRENDE IL VOLO MINNEAPOLIS – SEOUL INCHEON – Poiché la domanda di viaggi continua a riprendersi, Delta riprenderà il servizio non-stop tra due dei suoi hub globali: Minneapolis/St. Paul International Airport (MSP) e Seoul-Incheon International Airport (ICN), in vigore dal 2 ottobre 2022. I voli opereranno inizialmente tre volte a settimana, prima di passare ad un servizio giornaliero il 29 ottobre. Con il passaggio al servizio giornaliero sulla rotta MSP-ICN, Delta avrà completamente riportato i sui voli in Corea ai livelli pre-pandemia del 2019. La ripresa di MSP-ICN si unisce al rilancio pianificato da Delta del servizio giornaliero verso Seoul da Seattle il 12 luglio, mentre il servizio esistente da Atlanta e Detroit aumenterà a giornaliero il 2 agosto. “Con l’allentamento delle restrizioni di viaggio, i viaggi internazionali e di lavoro dovrebbero guidare la prossima tappa della ripresa di Delta”, ha affermato Matteo Curcio, Delta’s V.P. – Asia Pacific. “La recente domanda è stata forte nei mercati asiatici, in particolare in Corea e Giappone. Il ripristino completo del network coreano della compagnia aerea è un indicatore positivo di ciò che accadrà per il resto della regione asiatica”. La rotta MSP-ICN di Delta opererà su aeromobili Airbus A350-900 con una scelta di quattro esperienze: Delta One Suites, Delta Premium Select, Delta Comfort+ e Main Cabin. Tutti i clienti avranno accesso al Wi-Fi a bordo e al miglior intrattenimento Delta della categoria. Lanciata a maggio 2018, la Delta-Korean Air transpacific joint venture offre ai clienti una scelta più elevata e una gamma più ampia di vantaggi, tra cui collegamenti efficienti verso più di 80 destinazioni in Asia da una rete combinata di 13 gateway statunitensi.

DELTA: CONTINUA IL FOCUS PER OPERAZIONI ESTIVE REGOLARI – Delta informa: “L’impegno di Delta a migliorare le performance sta mostrando progressi nella prima metà di giugno, a seguito delle azioni volte a migliorare le nostre operazioni per i clienti. Per i fine settimana di giugno da inizio mese, le network system weekend cancellations di Delta sono diminuite del 35% rispetto a maggio. Il nostro domestic mainline on-time arrival rate rimane al primo posto tra i nostri concorrenti per il quinto mese consecutivo fino al 15 giugno. La domanda di viaggio è in aumento, guidata da persone desiderose di riconnettersi con il mondo che li circonda. Ricostruire l’attività di Delta per servire il numero crescente di clienti che vogliono volare con noi è stata un’impresa enorme, non senza sfide”. “Questa fase della nostra ripresa è stata la più difficile. Non abbiamo mai dovuto riportare la compagnia aerea a questa velocità prima”, ha detto John Laugher, E.V.P. and Chief of Operations. “Attraverso questa sfida, continuiamo a prendere decisioni che ci consentono di eseguire un’operazione ottimale e sicura ripristinando il network e prendendoci cura delle nostre persone e dei nostri clienti”. “Negli ultimi mesi, abbiamo apportato diverse modifiche per ridurre al minimo le interruzioni e riprenderci più velocemente quando si verificano problemi. Questi ultimi aggiustamenti si basano su altre azioni che Delta ha intrapreso di recente, tra cui programmare strategicamente i nostri equipaggi e le nostre persone in un modo che ci consenta di adattarci quando fattori esterni interrompono l’operazione; iniziando prima il processo di imbarco; impegnandoci con la FAA per migliorare i processi di gestione del traffico aereo; aggiungendo diverse centinaia di nuovi piloti e assistenti di volo mensilmente, mentre assumiamo e formiamo persone per supportare la nostra crescita. Il 26 maggio abbiamo annunciato che avremmo ridotto strategicamente il nostro programma di voli quest’estate. Ciò ha lo scopo di creare ulteriore resilienza nel nostro sistema e migliorare l’affidabilità operativa per i nostri clienti e dipendenti; continueremo ad adeguare in modo proattivo voli selezionati nelle prossime settimane. I team Delta si impegnano a notificare ai clienti le modifiche all’itinerario il più in anticipo possibile. Se le prenotazioni imminenti per la fine dell’estate dovessero cambiare, i nostri team forniranno ai clienti il miglior itinerario successivo che li porterà dove devono andare con il minor ritardo possibile”, prosegue Delta. Delta Air Lines inoltre è stata nominata onorata del riconoscimento ‘The Civic 50’ da Points of Light, la più grande organizzazione mondiale dedicata al servizio di volontariato, per il quinto anno consecutivo. Il premio riconosce Delta come una delle 50 aziende più orientate alla comunità negli Stati Uniti. Delta è l’unica compagnia aerea nominata nell’elenco anche quest’anno.

IBERIA PROSEGUE CON IL SUO PIANO DI TRASFORMAZIONE – Iberia continua a lavorare verso il suo obiettivo di recuperare la redditività. “La strategia della compagnia deriva dalla missione di Iberia, che si basa sul diventare la scelta preferita per volare da e verso la Spagna, posizionare il proprio maintenance business come un centro chiave in Europa e ottenere il maggior numero possibile di licenze nei prossimi handling contests. Per realizzare questa strategia, Iberia ha lanciato il suo piano di trasformazione Next Chapter nel 2021, con gli obiettivi fissati nel 2024 e sulla base di cinque pilastri chiave: continuare a lavorare per essere una compagnia aerea affidabile, offrire solidità finanziaria, rafforzare il suo hub, puntare sulle persone e consolidare la sostenibilità come filo conduttore dell’intero piano di trasformazione. Insieme ai suoi clienti, le persone di Iberia sono la sua risorsa principale e Next Chapter si concentra su una serie di iniziative legate alla diversità, al talento, alla flessibilità e al riconoscimento. Tra i cabin crew, 340 nuovi membri sono entrati a far parte della compagnia aerea a giugno e 400 nuovi lo faranno prima del 15 luglio. I primi piloti ad essersi formati attraverso il programma Cadet di Iberia si uniranno alla compagnia aerea nell’ultimo trimestre dell’anno. Saranno poco più di quaranta i nuovi assunti, che ricopriranno le posizioni lasciate aperte a causa dei pensionamenti e affronteranno l’aumento di capacità che l’azienda prevede per il 2023”, afferma Iberia. “Un altro dei pilastri di Next Chapter si concentra sul rafforzamento dell’hub di Iberia a Madrid airport, per posizionarsi come una compagnia aerea affidabile e diventare la scelta migliore per volare da e per la Spagna. Iberia Group ha già recuperato tutte le sue destinazioni in Europa, ha aumentato la sua capacità rispetto al 2019 in alcuni mercati della Spagna, come Baleari e Canarie, e continua a mostrare un forte impegno verso l’America Latina, con due voli giornalieri per le principali capitali come Bogotá, Buenos Aires e Città del Messico. Inoltre, quest’estate Iberia ha lanciato un’intensa campagna negli Stati Uniti, con nove destinazioni (New York, Miami, Boston, Los Angeles e Chicago, oltre a San Francisco, Dallas e Washington DC) e opera 120 voli settimanali tra Spagna e Stati Uniti. Questo dispiegamento di capacità consentirà a Iberia di raggiungere valori di capacità simili a quelli del 2019 e fino al 4% in più in termini di decolli. Questa espansione della capacità della compagnia negli Stati Uniti è rafforzata dal joint business agreement per l’esercizio delle rotte tra l’Europa e il Nord Atlantico iniziato nel 2010”, prosegue Iberia. “Iberia sta inoltre lavorando per offrire un servizio più personalizzato, basato sulla digitalizzazione dei processi, con un fermo impegno per la sostenibilità e un’enfasi sui suoi pasti a bordo, che sono stati completamente rinnovati. Sono stati definiti obiettivi ambiziosi per riportare Iberia a una solida base finanziaria, affrontare il debito acquisito durante la pandemia e rafforzare i ricavi. Gli interventi effettuati sono principalmente finalizzati al controllo dei costi, alla rinegoziazione dei contratti con i fornitori e all’ottimizzazione degli investimenti. La sostenibilità inoltre è un filo conduttore nel piano di trasformazione, che viene attuato sulla base di quattro pilastri, tra cui la transizione verde del settore dell’aviazione, che comprende tutte le iniziative di rinnovo della flotta, operazioni più efficienti e l’uso di SAF”, conclude Iberia.

IATA: COMMENTO ALL’US FAA 5G ANNOUNCEMENT – IATA comunica: “IATA ha espresso una forte delusione per l’annuncio della Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti su un 5G aircraft retrofit timetable. La FAA prevede di richiedere alle compagnie aeree di sostituire o aggiornare FAA-approved radio altimeters su large commercial aircraft entro luglio 2023, al fine di proteggere da potenziali interferenze agli aviation safety systems derivanti dal lancio del 5G vicino agli aeroporti statunitensi. Contrariamente alla dichiarazione della FAA, non c’è consenso tra le compagnie aeree interessate sul fatto che sia possibile rispettare la scadenza di luglio 2023, in particolare perché la FAA non ha ancora approvato soluzioni e i systems providers non possono garantire la disponibilità dei nuovi equipaggiamnti entro questo lasso di tempo. Tutte le parti si impegnano per la sicurezza, ma dichiarazioni unilaterali e irrealistiche ad hoc non raggiungeranno questo obiettivo. Tutte le parti interessate devono collaborare per definire soluzioni e scadenze che riflettano la realtà e preservano la sicurezza”.

BOEING E TMCF RINNOVANO LA LORO PARTNERSHIP – Boeing e Thurgood Marshall College Fund (TMCF) hanno annunciato una nuova partnership pluriennale da 8 milioni di dollari per supportare lo sviluppo di futuri talenti tecnici. Il rinnovo della partnership tra Boeing e TMCF sosterrà campus recruitment initiatives, career immersion activities, TMCF Leadership Institute programming and student scholarships presso gli Historically Black Colleges and Universities (HBCU) fino al 2026. “Il successo della nostra azienda e la nostra capacità di innovare per i nostri clienti è guidato dal modo in cui lavoriamo insieme e viviamo i nostri valori”, ha affermato Ted Colbert, president and CEO of Boeing Defense, Space & Security. “Ciò include dare priorità all’equità, alla diversità e all’inclusione, che è vitale per ottenere risultati aziendali migliori. Le partnership strategiche, come quelle con HBCU e il Thurgood Marshall College Fund, aiutano a creare uno spazio in cui gli studenti possono prosperare e creano una pipeline di talenti che è vitale per l’innovazione futura nel settore aerospaziale e qui in Boeing”. Basandosi su un precedente investimento strategico di 6 milioni di dollari effettuato nel 2018, la partnership si espanderà per includere un nuovo programma di assunzione accelerato che fornirà talenti tecnici per posizioni aperte presso le sedi Boeing in stretta vicinanza geografica alle HBCU. Da quando ha stabilito la partnership con TMCF, Boeing ha quadruplicato l’assunzione di stagisti attraverso priority partner HBCU ed ha esteso la portata dell’azienda a oltre 6.800 studenti HBCU.

2022-06-18