MALTEMPO NEL TRAPANESE: INTERVIENE ANCHE L’82° CENTRO CSAR DELL’AERONAUTICA MILITARE – In risposta alla violenta ondata di maltempo che sta colpendo l’area del Trapanese si sono mobilitate in uno sforzo congiunto diverse articolazioni dello Stato: Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Polizia, Esercito ed Aeronautica Militare stanno tutti dando un contributo in termini di uomini, mezzi e risorse per prestare soccorso alla popolazione in grave difficoltà. Su richiesta della Prefettura di Trapani, il Comando Operazioni Aerospaziali, ente dell’Aeronautica Militare che ha tra i suoi compiti anche quello di coordinare questo tipo di interventi a supporto della popolazione civile, ha disposto l’attivazione di un equipaggio su elicottero HH-139 dell’82° Gruppo CSAR (Search and Rescue) del 15° Stormo, di base sull’aeroporto di Trapani. L’aeromobile è decollato poco prima delle 14:00 per prestare soccorso ad una ventina di persone, per la maggior parte minorenni ospiti di un centro di prima accoglienza in zona Salina Grande (TP), che, nel tentativo di mettersi in salvo dall’alluvione, erano rimaste bloccate ed isolate sul tetto dell’edificio. Le operazioni di soccorso, che hanno richiesto l’utilizzo del verricello e di una apposita cesta per consentire al personale aerosoccorritore di prelevare i giovani dal tetto dell’edificio, sono durate più di un’ora. Al termine della missione, l’elicottero ha imbarcato tredici giovani, mentre altri nove sono stati soccorsi dai Vigili del Fuoco, tramite gommone. L’operazione congiunta ha consentito di mettere in salvo tutte le ventidue persone rimaste isolate (Ufficio Stampa Aeronautica Militare).

AEROPORTO DI VERONA: INCONTRO CON DELEGAZIONE CONFINDUSTRIA VERONA – Martedì 11 ottobre, la società Catullo ha accolto una delegazione di associati di Confindustria Verona per la visita del cantiere del “Progetto Romeo”, un’opera che trasformerà l’attuale aerostazione dell’aeroporto veronese, incrementandone la superficie di circa il 50%. I lavori della nuova infrastruttura, la cui prima pietra è stata posata a fine luglio 2021, procedono come da tempistiche previste e gli ospiti hanno potuto visitare l’avancorpo in area landside già dotato di vetrate, i torrini d’imbarco passeggeri e il nuovo sistema BHS (Baggage Handling System) per lo smistamento dei bagagli installato in zona airside. L’intera opera, che prevede un investimento complessivo di circa 100 milioni di euro, è stata progettata con soluzioni di risparmio energetico, tra le quali 200 moduli fotovoltaici antiriflesso di ultima generazione che saranno installati sulla copertura dell’edificio.

LATAM AIRLINES GROUP ANNUNCIA IL PREZZO DEL FINANZIAMENTO DI USCITA E SPOSTA LA DATA DI USCITA DAL CHAPTER 11 PROCESS – LATAM Airlines Group S.A. ha informato, attraverso un atto materiale consegnato alla Commissione per il mercato finanziario (CMF), insieme alla società Professional Airline Services Inc. , realtà con sede in Florida e consociata interamente controllata di LATAM, di aver definito il prezzo dell’offerta di US$ 450.000.000, importo nominale complessivo di titoli senior garantiti con scadenza nel 2027 con una cedola del 13,375%, all’emissione a un prezzo del 94,423%, e un importo nominale complessivo di US$ 700.000.000 di titoli garantiti senior con scadenza nel 2029 con una cedola del 13,375% a un prezzo di emissione del 93,103%. Inoltre, la Società ha stabilito ieri il prezzo di un finanziamento a termine di US $ 1,1 miliardi con un tasso di interesse, a scelta di LATAM, di ABR + 8,50% o SOFR rettificato + 9,50% (dopo l’uscita dal Capitolo 11 – e prima della data di entrata in vigore, ABR + 8,75% o tasso SOFR a termine rettificato + 9,75%). Questo rappresenta un importante passo per la Società e una delle ultime azioni all’interno del Capitolo 11. Con questi nuovi fondi, LATAM otterrà il finanziamento necessario per rimborsare il finanziamento del debitore e, attualmente, prevede di uscire dal Capitolo 11 la prima settimana di novembre. Inoltre, il finanziamento a termine (che rappresenta quasi la metà del finanziamento) può essere rimborsato alla pari a partire dal terzo anno. La Società si è inoltre assicurata una nuova linea di credito revolving (“RCF”) per un importo di circa 500 milioni di dollari USA. “In un contesto molto stimolante e dinamico, siamo sulla buona strada per chiudere tutti i finanziamenti necessari nell’ambito del Piano di Riorganizzazione della Società. Nelle prossime settimane prevediamo di uscire dal Capitolo 11 con circa 2,2 miliardi di dollari di liquidità e una riduzione del debito di circa il 35% “, ha affermato Roberto Alvo, CEO di LATAM.

BRUSSELS AIRLINES E LE PARTI SOCIALI CONTINUANO A LAVORARE PER IL FUTURO – Brussels Airlines informa: “Durante l’estate la direzione e le parti sociali di Brussels Airlines si sono riunite regolarmente per affrontare le preoccupazioni dei membri dei nostri equipaggi, per bilanciare meglio il carico di lavoro di tutto il personale operativo. Tutte le parti hanno convenuto che l’equilibrio tra lavoro e vita privata dovrebbe essere sano, ma realistico in vista dell’attuale clima competitivo e sfidante. Una serie di miglioramenti al processo di rostering sono già stati attuati. Altre misure necessitano di più tempo e saranno attuate in seguito. Continuiamo a cercare iniziative di riduzione del carico di lavoro e/o di miglioramento della qualità, con incontri aggiuntivi per cockpit and cabin crew insieme al crew scheduling department. Oggi, venerdì 14 ottobre, dopo diverse sessioni con le rappresentanze sindacali, la dirigenza di Brussels Airlines metterà sul tavolo una proposta per migliorare anche il reward package dei cockpit crew. Data la non indicizzazione del pilots’ flexible reward package, riconosciamo le preoccupazioni che ciò solleva in questa comunità alla luce dell’attuale eccezionale inflazione e della recessione economica generale. Oltre al cafeteria plan che consente un’ottimizzazione sostanziale del pacchetto salariale dei piloti, vogliamo elaborare una soluzione che affronti ulteriormente questa preoccupazione, tenendo d’occhio la nostra fragile posizione di costo. Siamo felici che il positivo processo di collaborazione con le parti sociali avviato all’inizio dell’estate prosegua a buon ritmo e ringraziamo le nostre parti sociali per il loro impegno e il loro contributo costruttivo nel rendere sicura la nostra compagnia, mentre alle nostre persone viene data prospettiva e possibilità di crescita”.

QATAR AIRWAYS CELEBRA L’APERTURA DEL FUWAIRIT KITE BEACH RESORT – Qatar Airways ha celebrato l’apertura del Fuwairit Kite Beach Resort, la nuova destinazione di livello mondiale per il kitesport a nord-est di Doha. Lo stabilimento balneare è stato inaugurato da H.E. Sheikh Dr. Faleh bin Nasser bin Ali Al Thani, Minister of Environment and Climate Change, e H.E. Mr. Akbar Al Baker, Qatar Airways Group Chief Executive and Qatar Tourism Chairman. Lo specialist Kitesurf Centre sarà gestito da Discover Qatar, la Destination Management Company di Qatar Airways. Le opzioni del pacchetto sono disponibili sul sito web di Discover Qatar e includono alloggio, lezioni di kitesurf, pass giornalieri con noleggio dell’attrezzatura e molto altro. Akbar Al Baker, Qatar Airways Group Chief Executive and Qatar Tourism Chairman, ha dichiarato: “Il Qatar è una destinazione turistica multiforme e oggi sveliamo la nostra ultima pietra miliare nel riaffermare il nostro status di destinazione di viaggio di livello mondiale. Lo spirito di Qatar Airways è quello di unire il mondo, attraverso i viaggi e lo sport. Il kitesurf integra perfettamente entrambe queste strade e non vediamo l’ora di accogliere kitesurfisti di tutti i livelli in questo resort all’avanguardia”. Nel maggio 2022 Qatar Airways ha annunciato una nuova partnership a lungo termine con la Global Kitesports Association (GKA) Kite World Tour, diventando il partner principale e la compagnia aerea ufficiale del tour mondiale fino al 2024.

EMIRATES SI PREPARA AL PERIODO DI PUNTA DEI VIAGGI – Con il periodo di punta dei viaggi che inizia dal 14 ottobre in poi, Emirates annuncia una serie di modi per garantire un’esperienza di viaggio agevole e rapida per le famiglie, compresi i nuovi aggiornamenti per l’app Emirates e le opzioni di check-in digitale. Si consiglia a tutti i passeggeri di arrivare in aeroporto fino a 3 ore prima del volo e di sfruttare le molteplici tecnologie di Emirates per garantire un viaggio senza interruzioni durante il periodo di punta. I passeggeri sono incoraggiati a scaricare l’app Emirates sul proprio telefono per avere tutti i dettagli del volo a portata di mano. Tutti i passeggeri possono effettuare il check-in online 48 ore prima del volo utilizzando l’opzione di check-in online su www.emirates.com. In pochi clic, possono selezionare un posto e un pasto preferito e sfruttare qualsiasi opzione di aggiornamento dell’ultimo minuto. In aeroporto è facile depositare i bagagli presso gli appositi banchi di consegna bagagli e scaricare una carta d’imbarco digitale. Un’opzione facile e veloce una volta in aeroporto sono i chioschi per il check-in automatico. I viaggiatori possono seguire i passaggi sul chiosco touchscreen e completare la procedura di check-in o utilizzare il chiosco in modalità touchless utilizzando un telefono cellulare. Per i clienti di First e Business Class in partenza da Dubai, lo Smart Tunnel dell’aeroporto internazionale di Dubai è il primo al mondo per il controllo passaporti, in base al quale i passeggeri camminano semplicemente attraverso un tunnel e vengono autorizzati dalle autorità di immigrazione senza l’intervento umano o la necessità di un timbro fisico sul passaporto. Emirates inoltre sarà partner ufficiale dell’ICC Men’s T20 World Cup, che prende il via in Australia questo fine settimana. Emirates serve direttamente 14 delle 16 nazioni che partecipano alla settima edizione della Coppa del mondo di cricket maschile ICC T20, inclusi 42 voli a settimana per l’Australia e servizi per oltre 39 città nel Regno Unito, Stati Uniti, India, Pakistan, Sud Africa, Paesi Bassi, Bangladesh e Irlanda.

NUOVA NOMINA PER JETBLUE – JetBlue ha annunciato la nomina di Jeffrey Winter come nuovo vice president, flight operations. Winter, che è in JetBlue dal 2015, sarà responsabile delle operazioni di volo della compagnia aerea, dei flight standards e della leadership della sua base in crescita di quasi 4.700 piloti professionisti. Riferirà a Warren Christie, JetBlue’s head of safety, security, fleet operations, airports and JetBlue University.

IL CANADA CELEBRA IL DHC-2 BEAVER CON UN FRANCOBOLLO CLEBRATIVO – Presso le strutture di Viking Air Limited a Sidney, British Columbia, il proprietario di De Havilland Aircraft of Canada Limited (De Havilland Canada) Sherry Brydson e i rappresentanti di Canada Post hanno svelato un nuovo francobollo Canada Post che celebra il contributo del DHC-2 Beaver all’aviazione canadese. Il DHC-2 Beaver è uno dei cinque successi presenti nella nuova serie “Canadians in Flight” di Canada Post. “Siamo onorati che Canada Post abbia scelto il DHC-2 Beaver per far parte di questa nuova serie che celebra i risultati ottenuti nell’aviazione canadese”, ha affermato Brian Chafe, CEO di De Havilland Canada. “Questo è un giorno speciale per la nostra azienda e per le persone le cui vite sono state migliorate da questo straordinario aereo negli ultimi sette decenni e mezzo, con molti altri in arrivo”. I nuovi francobolli saranno disponibili presso i punti vendita postali in tutto il Canada a partire da lunedì 17 ottobre, con le prevendite a partire da oggi su www.canadapost.ca. De Havilland Canada iniziò a progettare il DHC-2 Beaver nel 1946. Il primo DHC-2 Beaver ha volato dalla pista dell’aeroporto di Toronto Downsview il 16 agosto 1947, 75 anni fa quest’estate. De Havilland Canada ha prodotto un totale di 1.692 DHC-2 Beaver nel periodo di produzione di 20 anni del velivolo. Il DHC-2T MK III Turbo Beaver, una variante turboelica, fu lanciato per la prima volta il 30 dicembre 1963. 60 di questi velivoli furono prodotti tra il 1963 e il 1968. Nel 2006 Viking ha acquisito i certificati di omologazione per sette velivoli De Havilland Canada, incluso il DHC-2 Beaver. Oggi, oltre 750 di questi iconici velivoli rimangono operativi in tutto il mondo.