Delta comunica il flight schedule dei voli Covid-Free per i Paesi Bassi

Delta KLM SchipholDelta ha comunicato lo schedule dei suoi dedicated COVID-tested flights da Atlanta ad Amsterdam. I voli sono i primi nel loro genere per una compagnia aerea statunitense, consentendo ai clienti idonei di essere esentati dalla quarantena all’ingresso nei Paesi Bassi.

I voli inizieranno il 15 dicembre, dall’Hartsfield-Jackson Atlanta International Airport all’Amsterdam Airport Schiphol, e opereranno inizialmente per un periodo di prova di tre settimane. Delta opererà voli in collaborazione con il suo trans-Atlantic partner KLM (leggi anche qui), con entrambi i vettori che operano due frequenze ciascuna a settimana. Delta opererà il martedì e il venerdì, mentre i voli KLM partiranno il lunedì e il mercoledì. Tutti i voli possono essere prenotati su delta.com.

“L’inizio di questi voli rappresenta un momento cruciale per riavviare in modo significativo i viaggi internazionali”, ha affermato Steve Sear, Delta President – International and Executive Vice President – Global Sales. “Il viaggio aereo è fondamentale per supportare l’economia globale e consentire viaggi senza quarantena attraverso rigorosi protocolli di test significa che i clienti possono viaggiare per scopi essenziali”.

Il testing trial dedicato di Delta esenterà i clienti idonei, quelli autorizzati a viaggiare nei Paesi Bassi per motivi essenziali come lavoro, salute e istruzione, dalla quarantena all’arrivo nei Paesi Bassi. Per volare, i clienti devono ottenere un test PCR negativo cinque giorni prima del viaggio, nonché un test rapido negativo all’aeroporto di Atlanta prima dell’imbarco. Un secondo test PCR verrà quindi effettuato all’atterraggio all’aeroporto di Schiphol. Una volta ricevuto un risultato negativo, i clienti non dovranno mettersi in quarantena. I test COVID effettuati in aeroporto sono inclusi nel prezzo del biglietto.

La compagnia aerea ha ingaggiato consulenti esperti della Mayo Clinic, leader globale nell’assistenza sanitaria complessa, per rivedere e valutare i protocolli di test necessari a Delta per condurre questo flight program.

“Sulla base della modellazione che abbiamo condotto, quando i protocolli di test raccomandati sono combinati con più livelli di protezione, inclusi mask requirements, un adeguato distanziamento sociale e pulizia ambientale, possiamo prevedere che il rischio di infezione da COVID-19 – su un volo che è 60% pieno – dovrebbe essere quasi uno su un milione”, ha affermato Henry Ting, MD, MBA, Chief Value Officer – Mayo Clinic.

I Delta and KLM COVID-free flights operano come segue:

Delta DL76 – partenza da Atlanta alle 21:55, arrivo ad Amsterdam alle 12:10 (giorno successivo), operato il martedì e venerdì.

KLM KL0632- partenza da Atlanta alle 22:10, arrivo ad Amsterdam alle 12:10 (giorno successivo), operato il lunedì e mercoledì.

Per migliorare ulteriormente il benessere dei clienti durante il viaggio, Delta ha messo in atto più di 100 iniziative di sicurezza e pulizia in tutta la sua attività, sulla base delle intuizioni chiave degli esperti di Mayo Clinic, Purell, Emory University e Lysol. Nell’ambito del Delta CareStandard, la compagnia aerea bloccherà i posti centrali fino al 30 marzo 2021.

Alla fine di questo mese, Delta lancerà anche COVID-tested flights da Atlanta a Roma Fiumicino (leggi anche qui), consentendo l’ingresso senza quarantena a tutti i clienti autorizzati a viaggiare in Italia per motivi essenziali a seguito di tre risultati negativi dei test: due prima del viaggio e uno all’arrivo.

Nel frattempo, Delta diventerà la prima compagnia aerea statunitense a collaborare con i Centers for Disease Control and Prevention per tenere informati i clienti internazionali della potenziale esposizione a COVID-19 attraverso il tracciamento dei contatti.

(Ufficio Stampa Delta Air Lines – Photo Credits: Delta Air Lines)

2020-12-12