ATR e Air New Zealand portano la partnership al livello successivo per accelerare la decarbonizzazione dell’aviazione

ATR 1600th Air New ZealandIl produttore di aeromobili regionali ATR e il principale vettore neozelandese Air New Zealand, hanno annunciato che stanno rafforzando la loro partnership esistente, con la missione di accelerare lo sviluppo e l’introduzione della low emission aircraft technology in Nuova Zelanda. Questa collaborazione consentirà sia ad ATR che ad Air New Zealand di approfondire la loro esplorazione di innovazioni dirompenti, il cui risultato sarà decisivo per plasmare il futuro dell’aviazione regionale.

“Attraverso un’iniziativa chiamata “Mission Next Gen Aircraft”, Air New Zealand sta collaborando con diverse parti interessate dell’industria e del mondo accademico per sostituire la sua flotta domestica Q300 con un’opzione più sostenibile a partire dal 2030. Offrendo oggi l’aereo regionale più responsabile sul mercato, ATR ha lanciato uno studio di fattibilità sul suo ATR ‘EVO’ concept, a dimostrazione della sua ambizione di continuare a guidare il futuro del regional market verso emissioni nette di carbonio pari a zero”, afferma ATR.

Kiri Hannifin, Chief Sustainability Officer di Air New Zealand, ha dichiarato: “Attraverso le nostre partnership con Airbus e ATR, siamo stati in grado di approfondire la nostra comprensione dell’impatto che l’idrogeno verde e i battery hybrid aircraft possono avere sulla nostra rete, operazioni e infrastrutture, nonché sulla opportunità e sulle sfide del volo di low and zero emissions aircraft in Nuova Zelanda. Lavorare con i principali innovatori del mondo è fondamentale per affrontare la crisi climatica. Questi partner sono stati selezionati perché stanno agendo ora per progredire nella decarbonizzazione dell’industria aeronautica”.

“ATR condivide pienamente l’ambizione di Air New Zealand di accelerare la transizione verso net-zero carbon emissions. Avendo lavorato insieme dal 2018 per esplorare nuove tecnologie di propulsione e il loro impatto su operazioni e infrastrutture, stiamo ora portando questa partnership al livello successivo. Con Mission NextGen Aircraft supporteremo Air New Zealand in ogni fase di questa impegnativa avventura nella ricerca di innovazioni dirompenti per trasformare i nostri impegni in realtà tangibili”, afferma Nathalie Tarnaud Laude, ATR’s Chief Executive Officer.

ATR sta inoltre lavorando attivamente a soluzioni a breve termine per consentire collegamenti aerei sempre più sostenibili e convenienti per le comunità in tutto il mondo. Prima a volare un aereo commerciale con 100% Sustainable Aviation Fuel in entrambi i motori, in collaborazione con Braathens Regional Airlines e Pratt & Whitney Canada (leggi anche qui), ATR punta alla certificazione 100% SAF dei suoi aeromobili entro il 2025″, conclude ATR.

(Ufficio Stampa ATR – Photo Credits: ATR)