Bombardier comunica i risultati del primo trimestre 2019 e annuncia la creazione di Bombardier Aviation

Tempo di lettura: 3 minuti

Bombardier ha annunciato oggi i suoi risultati finanziari per il primo trimestre 2019, in linea con i risultati preliminari pubblicati il 25 aprile 2019 (leggi anche qui). La Società ha inoltre annunciato che consoliderà le proprie attività aerospaziali in un unica e intergata Bombardier Aviation business unit, che sarà guidata da David Coleal.

“Siamo molto lieti di annunciare la formazione di Bombardier Aviation”, ha dichiarato Alain Bellemare, Presidente e Chief Executive Officer di Bombardier Inc. “È il prossimo passo nella nostra trasformazione. Il consolidamento semplificherà e focalizzerà meglio la nostra organizzazione sui nostri brand leader, Global, Challenger, Learjet e CRJ. Ci consentirà inoltre di supportare meglio i nostri clienti e generare valore per gli azionisti”.

“Con la nostra chiara visione per il futuro di Bombardier Aviation, concentreremo le nostre aerostructures activities attorno alle nostre core capabilities a Montréal, in Messico, e alle nostre appena acquisite Global 7500 wing operations in Texas”, ha proseguito Bellemare. “Collettivamente, queste strutture forniscono a Bombardier tutte le competenze, le tecnologie e le capacità per progettare, produrre e assistere l’attuale e la prossima generazione di velivoli”.

Mentre l’azienda si muove per ottimizzare la sua impronta globale, Bombardier perseguirà la cessione dei Belfast and Morocco aerostructures business.

Bombardier Aviation continuerà ad essere ben posizionata per massimizzare il valore dei suoi CRJ regional jet. Insieme, Bombardier Aviation e Bombardier Transportation saranno due pilastri forti a supporto del futuro di Bombardier.

L’Adjusted EBITDA del primo trimestre 2019 e l’Adjusted EBIT sono stati rispettivamente pari a $266 milioni e $171 milioni, con ricavi per $3,5 miliardi. Su reported basis, l’EBIT è stato di $684 milioni, spinto più in alto dal guadagno di $516 milioni dalla cessione del training business, chiusa durante il trimestre.

Come annunciato la scorsa settimana, la guidance di Bombardier per il 2019 è stata adeguata per riflettere le aspettative riviste per Transportation e Commercial Aircraft. I ricavi dell’intero anno dovrebbero essere di circa $17,0 miliardi, circa $1,0 miliardi in meno rispetto a quanto originariamente previsto.

Mentre le aspettative di guadagno in tutte le attività aerospaziali sono invariate, la guidance per l’Adjusted EBIT di Transportation è ridotta di circa $150 milioni per l’anno. Di conseguenza, la Società prevede di registrare un Adjusted EBITDA consolidato per l’intero anno pari a $1,50-1,65 miliardi, con una crescita di quasi il 20% su base annua. Anche la guidance per l’Adjusted EBIT consolidato è stata rivista, ora è previsto a $1,0-1,15 miliardi ($1,15-$1,25 miliardi la precedente guidance).

Riguardo il segmento Business Aircraft, i ricavi ammontano a $970 milioni, con consegna di 24 aeromobili, previsti in aumento durante l’anno per raggiungere la guidance annuale. L’Adjusted EBIT margin del 7,6% riflette il Global 7500 ramp-up e le entrate post-vendita più elevate. Il reported EBIT per il trimestre di $594 milioni è in gran parte determinato dal guadagno di $516 milioni dalla vendita delle Business Aircraft training activities a CAE.

Riguardo Commercial Aircraft, i ricavi hanno raggiunto $241 milioni nel trimestre. L’EBIT di $22 milioni riflette il deconsolidamento di CSALP. Commercial Aircraft ha lanciato il velivolo CRJ550: sfruttando la piattaforma attuale, è stato progettato per sostituire la flotta esistente da 50 posti, aumentando al contempo il potenziale di guadagno con un’offerta di cabina a tripla classe. United Airlines è l’operatore di lancio di questo nuovo modello. Le consegne previste per Commercial Aircraft per l’anno sono state ridotte a circa 30 aeromobili a seguito della chiusura della cessione del programma Q400, ora prevista per la metà dell’anno.

(Ufficio Stampa Bombardier)