IATA: necessaria l’attuazione urgente delle ICAO COVID-19 Guidelines

L’International Air Transport Association (IATA) ha esortato i governi a implementare rapidamente le International Civil Aviation Organization (ICAO) global guidelines per ripristinare la connettività aerea.

Il Consiglio dell’ICAO ha approvato Takeoff: Guidance for Air Travel through the COVID-19 Public Health Crisis (Takeoff). Questo è un quadro autorevole e completo di misure temporanee basate sul rischio per le operazioni di trasporto aereo durante la crisi COVID-19 (leggi anche qui).

“L’implementazione universale degli standard globali ha reso sicura l’aviazione. Un approccio simile è fondamentale in questa crisi, in modo da poter ripristinare in sicurezza la connettività aerea man mano che si riaprono i confini e le economie. Il Takeoff guidance document è stato realizzato con la migliore competenza di governi e industria. Le compagnie aeree lo supportano fortemente. Ora contiamo sui governi per attuare rapidamente le raccomandazioni, perché il mondo vuole viaggiare di nuovo e ha bisogno che le compagnie aeree svolgano un ruolo chiave nella ripresa economica. E dobbiamo farlo con l’armonizzazione globale e il riconoscimento reciproco degli sforzi per guadagnare la fiducia dei viaggiatori e dei lavoratori del trasporto aereo”, ha dichiarato Alexandre de Juniac, IATA’s Director General and CEO.

Takeoff propone un approccio graduale al riavvio del trasporto aereo e identifica una serie di misure basate sul rischio generalmente applicabili. In linea con le raccomandazioni e gli orientamenti delle autorità sanitarie pubbliche, questi mitigheranno il rischio di trasmissione del virus COVID-19 durante il viaggio.

Queste misure includono:

– Allontanamento fisico nella misura possibile e attuazione di “adeguate risk-based measures laddove non sia possibile l’allontanamento, ad esempio nelle cabine degli aeromobili”.
– Indossare una copertura per il viso e maschere da parte di passeggeri e lavoratori dell’aviazione.
– Disinfezione di routine di tutte le aree con potenziale contatto umano e trasmissione.
– Screening sanitario, che potrebbe includere auto-dichiarazioni pre e post-volo, nonché lo screening della temperatura e l’osservazione visiva, “condotte da professionisti della salute”.
– Contact tracing per passeggeri e dipendenti dell’aviazione: informazioni di contatto aggiornate dovrebbero essere richieste come parte dell’autodichiarazione sanitaria e l’interazione tra passeggeri e governi dovrebbe essere fatta direttamente attraverso i portali governativi.
– Moduli di dichiarazione sanitaria dei passeggeri, comprese le auto-dichiarazioni in linea con le raccomandazioni delle autorità sanitarie competenti. Gli strumenti elettronici dovrebbero essere incoraggiati per evitare la carta.
– Testing, se e quando diventeranno disponibili test in tempo reale, rapidi e affidabili.

“Questa stratificazione delle misure dovrebbe dare ai viaggiatori e all’equipaggio la sicurezza di cui hanno bisogno per volare di nuovo. E ci impegniamo a lavorare con i nostri partner per migliorare continuamente queste misure man mano che la scienza medica, la tecnologia e la pandemia si evolvono”, ha affermato de Juniac.

Takeoff è uno dei lavori dell’ICAO COVID-19 Aviation Recovery Task Force (CART). Il CART report dell’ICAO Council ha sottolineato che è di “fondamentale importanza evitare un patchwork globale di misure incompatibili di sicurezza sanitaria per l’aviazione”. Esorta gli Stati membri dell’ICAO a “attuare misure armonizzate a livello globale e regionale, reciprocamente accettate che non creino oneri economici indebiti o compromettano la sicurezza dell’aviazione civile”.

Il Rapporto rileva inoltre che le misure di mitigazione del rischio COVID-19 “dovrebbero essere flessibili e mirate per garantire un settore dell’aviazione globale vivace e competitivo che favorirà la ripresa economica”.

“La leadership dell’ICAO e l’impegno dei nostri colleghi membri del CART si sono uniti per gettare rapidamente le basi per un ripristino sicuro del trasporto aereo nel mezzo della crisi COVID-19. Salutiamo l’unità di intenti che ha guidato le parti interessate dell’aviazione verso una solida conclusione. Inoltre, sosteniamo pienamente i risultati del CART e non vediamo l’ora di lavorare con i governi per un’implementazione sistematica ben coordinata che consentirà la ripresa dei voli, l’apertura dei confini e l’eliminazione delle misure di quarantena”, ha affermato de Juniac.

Il documento IATA Biosecurity for Air Transport: A Roadmap for Restarting Aviation (leggi anche qui) è stato la base del contributo di IATA a Takeoff. Viene ribattezzato Biosafety for Air Transport: A Roadmap for Restarting Aviation to per enfatizzare il focus sulla sicurezza e verrà continuamente aggiornato per allinearlo alle raccomandazioni di Takeoff.

(Ufficio Stampa IATA)